Il motivo (sconosciuto) per cui i mercati finanziari se ne sbattono di quel che dice Mario Draghi o la Yellen

ordine-mercati-finanziari

Nelle ultime 3 settimane l’EuroDollaro ha accelerato verso il basso confermando lo scenario che abbiamo anticipato oltre un anno fa (e che è stato ripreso più volte anche nel corso di questo 2015).

E cioè che stiamo vivendo la fase di chiusura di un mega-ciclo di 15 anni che COMANDA il mercato dell’EuroDollaro.

EuroDollaro-06.Nov.2015

Chi segue cosa dice il Mario Draghi o la Yellen di turno, è lontano anni luce dalla realtà dei mercati finanziari che è invece fatta di numeri. Di matematica e di statistica.

E’ per questo motivo che molti consulenti finanziari incapaci continuano a fare previsioni su previsioni senza prenderne mai una.

Fammi chiarire una cosa.

Non sta a me capire perchè i mercati finanziari rispondano a logiche matematiche così profonde. Non è questo il mio lavoro.

Sarà Dio, saranno i complotti di chi è al potere, saranno gli alieni o saranno semplicemente i comportamenti ripetuti degli esseri umani.

NON LO SO. E se vuoi saperlo, nemmeno mi interessa in questo momento.

Quel che so è che i mercati finanziari sono spiegabili matematicamente perchè hanno un loro ordine interno.

E questo non significa che sia possibile prevedere con certezza assoluta il minimo o il massimo assoluto di Borsa (se fosse possibile oggi non saremmo qui a parlare di mercati perchè non esisterebbero e probabilmente non esisterebbe nemmeno la vita).

Ma piuttosto significa:

  1. che SI’, i mercati possono essere spiegati matematicamente,
  2. e che SI’, puoi fare investimenti avendo dalla tua parte una valanga di probabilità a tuo favore.

E questo è semplicemente, maledettamente, tutto ciò che fa quell’enorme differenza tra chi ottiene risultati positivi in Borsa e da chi viene macellato dai cosiddetti squali di Wall Street.

Ti sei mai domandato (per davvero) da dove arriva l’uomo, come tutto è stato creato, cosa cazzo è questa Terra e chi siamo noi piccoli esseri insignificanti rispetto all’immenso che ci circonda?

C’è un ordine dietro la creazione? E se c’è, perchè i mercati finanziari dovrebbero distaccarsi dal resto delle Leggi Naturali che governano questo mondo?

Chi sono e che potere hanno Mario Draghi e la Yellen rispetto alle Leggi del nostro Universo?

L’intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario, ma che riflettono un certo ordine sottostante.

Questo ordine è presente anche nei mercati finanziari.

Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nello scoprire il codice che dà ordine ai mercati.

No, forse non troverò mai l’unica equazione che possa spiegare la vita, i mercati finanziari ed ogni altra cosa che ci circonda.

(Einstein riteneva che questo fosse possibile. Cioè che ci fosse un’unica equazione che una volta scoperta avrebbe spiegato la vita. Da questo pensiero la sua famosa citazione: “Dio non gioca a dadi”).

Oggi tutti i più grandi scienziati sul pianeta condividono che, come dice il principio di indeterminazione di Heisenberg, non è possibile trovare un’unica equazione che spieghi la vita.

(ed io aggiungerei anche che non è possibile trovare un indicatore, ciclo o formula matematica, che possa spiegare con precisione assoluta l’andamento dei mercati finanziari).

In parole semplici, questa teoria scientifica (applicata al contesto dei mercati finanziari) dice che non possiamo prevedere i mercati finanziari con il 100% di accuratezza e che ci sarà sempre un (piccolo) pezzo che non è pronosticabile.

Lasciamelo ripetere.

Se davvero avessimo qualche formula matematica, ciclo o indicatore (chiamalo come vuoi) che potesse spiegare al 100% quando si genera un minimo o un massimo di Borsa, i mercati semplicemente non esisterebbero più.

Semplicemente perchè ad un certo punto il mondo intero conoscerebbe la formula e più nessuno venderebbe in occasione di un minimo che tutti conoscono.

Pertanto, sia lodato Dio (o chi per esso) per la parte di casualità che sembra influenzare questo mondo.

Detto questo, credo che il mondo abbia bisogno di più ricercatori.
Intendo persone che si chiedono il perchè, prima di chiedersi il come o il cosa.

Abbiamo bisogno di queste persone per spiegare con la massima precisione possibile, tutto ciò che è prevedibile matematicamente sui mercati finanziari (e che è la gran parte del gioco).

Tornando ad EuroDollaro, i numeri spingono verso il livello della parità. Ed all’80% è lì che si arriverà.

E’ sicuro al 100%?
Fortunatamente no, perchè se lo fosse non esisterebbero più i mercati.

E’ molto probabile?
Si, è molto probabile perchè l’ordine naturale interno ai mercati COMANDA su ogni essere umano. Anche sulle decisioni del buon Mario Draghi e della signora Yellen.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L'intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E' mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell'approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

5 COMMENTI

  1. Complimenti! mi ricordo quando tu scrivesti della parità €/$, piano paiano…ci stiamo avvicinando…ma solo una domanda: pensi che si andrà in modo importante sotto la soglia dell’ 1/1 ? grazie

    • I numeri che sono riuscito a tracciare mi segnalano grande probabilità del raggiungimento del livello di 1,00. Per quanto mi riguarda, da quel momento in poi tutto può accadere.

      Nel senso che:

      1. con la parità potremmo ritrovarci dinanzi al nuovo minimo storico del cambio EuroDollaro,

      2. oppure che prima di trovare questo minimo storico il cambio possa crollare ben al di sotto della parità.

  2. come si concilia la crescita del dollaro su euro ( e sugli altri) con la cosiddetta fine del petrodollaro? perché la finanza internazionale vendebbe altre valute per avere ancora dollari. questa cosa l’abbiamo vista un sacco di volte, Gli Usa si indebitano e licenziano e il dollaro cala, poi gli US tirano su i tassi e l’occupazione e il dollaro cresce. sembra un giochino inarrestabile perché sono gli altri che ci credono.
    Ciao
    Franco

    • Franco aspetta di vedere cosa accadrà tra il 2016 e il 2017, quando l’EuroDollaro avrà completato il minimo di un ciclo storico.

      Da quel momento il Dollaro prenderà legnate sul muso per anni.
      E questo metterà in severa discussione anche il prosieguo della sua esistenza.

  3. Io di cose casuali ne vedo sempre meno.Quelli che muovono le fila dell’economia, e che di fatto governano il pianeta, sanno benissimo che stanno stampando esageratamente $ e certamente sanno anche cosa faranno dopo…forse loro stessi abbatteranno l’impalcatura azzerando tutto con cosette tipo guerra diffusa (globale), acquisizione a prezzi stracciati delle ricchezze delle varie nazioni che faranno fallire. Intendo miniere, fonti d’acqua e combustibili. Basterebbe anche solo l’accapparramento delle sementi fertili. Io penso pure a disastri “naturali” provocati, carestie ed altre amenità. Questa tecnologia esiste da tempo e l’hanno anche testata. A quale scopo? Che destino ci attende? Ci penso da molto tempo e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui puo\' commentare solo chi e\' bravo in matematica :) Completa l\'operazione.

 

Compila il modulo qui sotto per accedere al Videoseminario gratuito

Capisco che posso decidere di non ricevere più le tue email
in qualsiasi momento e inviandoti una semplice email.
Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
i consulenti finanziari non parlano neanche sotto tortura
Il segreto che i consulenti finanziari non ti riveleranno neanche sotto tortura, per continuare a prendersi i tuoi soldi

Scopri come diversificare gli investimenti nel modo giusto e perchè i consulenti finanziari non te lo riveleranno neanche sotto tortura!

Chiudi