Trattative per una storica partnership tra SGE e CME Group (Comex)!

sge cme

Siamo a un passo da uno storico accordo tra lo Shangai Gold Exchange (SGE) e il CME Group (che controlla il Comex di New York, il principale mercato dell’oro finanziario a livello mondiale).

Lo SGE  e’ in trattative con il CME Group, per il lancio di propri prodotti (oro fisico e relativi contratti),  direttamente dalla piattaforma di trading del CME,  tramite un apposito listino.

La Cina e’ il primo grande paese estrattore di oro fisico a livello mondiale e sta tentando di ampliare la sua presenza nei mercati mondiali del metallo giallo (nonche’ nei meccanismi di fissazione del prezzo), aprendo il proprio mercato a investitori stranieri con il fine, anche,  di internazionalizzare l’utilizzo della sua valuta (lo Yuan-Renmimbi).

Lo SGE e’ il piu’ grande mercato al mondo per la compravendita di lingotti di oro; come dicevamo,  le trattative con il CME prevedono l’esposizione, da parte dello SGE,  di un proprio listino di prodotti e contratti finanziari connessi all’oro fisico.

La prima fase del lancio del catalogo/listino, prevede che, i membri del CME Group possano acquistare/vendere prodotti dello SGE, direttamente dal mercato locale (il CME, appunto); la seconda fase, viceversa, prevede che, i membri dello SGE possano acquistare/vendere prodotti del CME direttamente dallo SGE.

Shen Gang, Vicepresidente dello SGE ha anche riferito di essere in trattative con le Autorita’ del mercato dell’oro fisico a Dubai (il Dubai Gold and Commodities Exchange), per promuovere cataloghi di prodotti in oro e contratti sul metallo giallo, direttamente espressi in Yuan-Renmimbi.

Shen ha aggiunto che, lo SGE continuera’ a esplorare ininterrottamente tutte le opportune attivita’ di cooperazione che permettano l’espansione dell’influenza dello SGE a livello globale.

Il prossimo mese (10 luglio), e’ prevista una partnership con la Chinese Gold & Silver Society, tramite il programma Shangai-Hong Kong Gold Connect, che permettera’ agli investitori in oro di Shangai (e a quelli di Hong Kong), di interagire attivamente, connettendo la piattaforma “continentale” di trading dello SGE con quella “marittima” di Hong Kong.

La Cina intende fare dello SGE, il primo mercato mondiale globale dell’oro fisico, per importanza e dimensioni, estendendone l’influenza a livello mondiale; l’integrazione dello SGE all’interno dei mercati mondiali dell’oro e all’interno dei sofisticati meccanismi di determinazione del suo prezzo (il “fixing” e il mercato dell’oro finanziario) ha come fine il riequilibrio della legge della domanda e dell’offerta del mercato dell’oro stesso, che in futuro, ne riflettera’ i prezzi in modo piu’ adeguato.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Sono appassionato di mercati finanziari e di analisi intermarket. Amo integrare queste materie con lo studio della strategia geopolitica. Seguimi anche sul mio blog personale: newenergyhorizons.com

17 COMMENTI

  1. Ciao Rick, mi piacerebbe sapere la tua idea su due cose: la prima riguarda il perchè ieri con il ‘casino’ Grecia l’euro ha guadagnato più del 2% al posto di perdere, la seconda è il perchè, sempre per i ‘casini’ della Grecia, ieri (e oggi) l’oro non è almeno salito (o almeno in dollari molto poco considerando gli eventi…)…..se non cagano l’oro gli investitori in questi frangenti dove caxxo mettono i soldi??!!?!???!

    • Ciao Massimo,
      i grandi operatori sui mercati mondiali, sono tuttora convinti che, la volonta’ politica dei creditori, la cosiddetta Troika piu’ la Germania, nonostante tutto, sia quello di voler mantenere la Grecia nella zona Euro.

      Anche i sondaggi tra il popolo greco, ci suggeriscono che il cittadino medio, detesta ed esecra le politiche d’austerita’ imposte alla sua nazione, ma non vuole uscire dall’Euro.

      Gli operatori finanziari ritengono che, a torto o a ragione, la Grecia rimarra’ nella zona Euro, perche’ il pericolo vero e reale, non e’ il default della Grecia, ma un’eventuale rischio contagio a tutta l’area periferica europea (Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda).

      Se emergesse un rischio contagio, all’ora sarebbe la fine dell’Euro e dell’Eurozona, perche’ si instaurerebbe un clima di sfiducia nei confronti della moneta unica.
      Pertanto, ritengono che un accordo sul debito della Grecia vada trovato; non so se questo accordo si trovera’, ma e’ quello che gli operatori di mercato sperano.
      A mio avviso, esaminando la questione del punto di vista “razionale”, un accordo non si trovera’ mai.

      Ma sui mercati, la forma psicologica dominante non e’ la “razionalita’” che trova autorevolezza, bensi’ le speranze e le paure degli operatori.

      Forse assisteremo a un default della Grecia, ma non della “Grexit” (ovvero la fuoriuscita dalla Grecia dall’Euro). Monitoreremo attentamente la situazione.

      Per quanto riguarda le situazioni di panico finanziario e le quotaizoni dell’oro: in genere, quando inizia una fase di panico finanziaro (ribadisco: all’inizio), le quotazioni dell’oro si indeboliscono, perche’ i grandi speculatori e le mani deboli devono vendere oro fisico e incassare contanti per soddisfare le richieste di ricostituzione dei margini di sicurezza (margin call) che sono richieste dai brokers, quando le attivita’ degli speculatori loro clienti si deprimono, pena l’insolvenza.

      Anche nel 2008, durante la crisi della Lehman Brothers, le quotazioni dell’oro calarono, proprio per il fatto che gli speculatori/investitori vendettero oro fisico e finanziario per fare fronte alle richieste di rientro dei brokers, dalle margin calls.

      Ciao

      Riccardo Gaiolini

      Analyst & Research
      Deshgold.

  2. Riporto un articolo di oggi tratto da ilsole24: ….ma il patrimonio complessivo resta tuttora poco variato da inizio anno. D’altra parte la performance dell’oro da qualche tempo è deludente: le quotazioni sono piatte da inizio anno e in ribasso di circa il 10% negli ultimi 12 mesi. Se anche questo trimestre si chiuderà in perdita, si tratterebbe del quarto consecutivo: una serie negativa che non si vedeva dal 1997…(!!!!!!!).. (ma io aggiungo: si ma dopo tre anni ce stata la storica ripartenza….)

    • Ed io aggiungo: il Sole24Ore si concentra sul prezzo dell’oro in dollari.
      Noi siamo italiani e viviamo in Euro.

      Negli ultimi 12 mesi l’oro in Euro è salito del +12%.

      Come cambia il mondo quando cambi la prospettiva dal quale lo osservi…

      • Il Sole24Ore ragiona come gli conviene.

        Dice che siccome il periodo negativo è lungo come non si vedeva dal 1997 ha fatto bene chi se ne è tenuto alla larga…. guardandosi bene dal parlare di cosa avrebbe senso fare ora.

  3. Altro articolo di oggi che potete leggere su ilsole24 dal titolo Borse, bilancio di sei mesi / Oro, il vero sconfitto del 2015: L’oro è in calo da inizio anno del 2%. La quotazione del metallo giallo è imballato sotto i 1.200 dollari l’oncia. Negli ultimi 12 mesi il calo è del 10%. Siamo lontanissimi dalla soglia dei 2.000 dollari toccati solo pochi anni fa. Come mai? Lo scenario di disinflazione globale e le varie manovre di quantitative easing delle banche centrali che hanno innalzato l’appetito al rischio generale, non stimolano certo gli investitori ad acquistare il bene rifugio per eccellenza, che invece corre quando i capitali si allontano dalle Borse e quando l’inflazione è alta.

  4. In poche parole crisi greca , instabilità politica in medio oriente , attacchi terroristici, e in tutto questo i metalli preziosi in generale scendono di prezzo , certo in euro l’oro è salito ma se è vero che la FED non alzerà i tassi questo non so se durerà il guadagno sul cambio potrebbe volatilizzarsi in poche settimane , e poi ci sono i grafici brutti sia il giornaliero che il settimanale le quotazioni sono sempre più compresse in un trading range sempre più stretto , e quando la molla esploderà viste le medie mobili e tutto il resto mi sa che le quotazioni scenderanno velocemente.
    Ora considerando che se perdi il 50% per tornare a pari devi guadagnare il 100% quanto tempo ci vorrà per ritornare ai livelli di oggi ? che comunque sono molto lontani dal max a 1900 $

    • Pietro, cavolo ma tu sei un fenomeno, se la Fed mantiene bassi i cambi l’euro si rafforzerà sull’oro? non ci avevo pensato. E prevedi che l’oro scenda al 50% sul dollaro? Questa previsione è una bomba! Grazie per la dritta, passami le tue coordinate che ti mando una donazione.

      • Ho scritto “cambi” ma intendevo i “tassi”. Caspita, queste predizioni mi scombussolano anche l’italiano.

  5. Suggerisco a tutti di star tranquilli e di non sprecare tempo ed energie inutilmente a pronosticare prezzi. Il tutto è già stato scritto a tavolino e solo ai Grandi è permesso sapere la data della ripartenza e il prezzo di arrivo.
    A noi è dato solo sapere che il tutto si avvierà a conclusione entro i prossimi cinque anni. Questo è un post di prova.

    • Su quale libro e’ dato sapere che tra 5 anni…bla.bla.bla.

      di questo passo prima o poi c’azzecchiamo !

      Io il mio oro me lo tengo ma devo dirlo: state CANNANDO tutto da anni.

      e ce la mettete tutta. complimenti.

      • Bravo Renato , non bisogna avere paura di dire la verità ! e lo dico anche ai responsabili del blog bisogna avere il coraggio di dire quando si sbaglia , non nego che un po di oro possa assicurare ed arricchire il portafoglio , ma se uno vi dava retta si sarebbe rovinato , di previsioni non ne avete azzeccata una . Ed è pietoso vedere che cercate di arrampicarvi sugli specchi e spostate la prospettiva di continuo per cercare di renderla credibile. avete spagliato punto e basta .

        • Renato, Roberto, capisco la vostra delusione.

          Vi sono vicino ragazzi. Ve lo dico con il cuore in mano perchè in questi anni ho avuto modo di conoscere qui su DeshGold le fantastiche persone che siete.

          Detto questo, vorrei che per un attimo metteste da parte l’emotività per guardare al mercato in modo freddo concentrandoci sui numeri (sui quali non abbiamo possibilità di fraintendimenti) e ragionando razionalmente.

          Voi siete Italiani. Esattamente come me.
          E il mio oro in Euro (lo stesso che avete anche voi) ha fatto il suo minimo a 27,50 Euro al grammo il 31 Dicembre 2013.

          Oggi siamo a 33,70 Euro al grammo, che equivale ad un rialzo del +22,54% in 18 mesi.

          Nelle ultime 2 settimane l’oro in dollari è sceso abbastanza, ma l’oro in Euro ha lateralizzato.

          Perfavore, lo so che a questo punto la vostra mente ha già tirato fuori 100 obiezioni. Mettete da parte la delusione e ragioniamo questi 3 minuti con razionalità.

          E’ UN FATTO: siccome compriamo e vendiamo beni in Euro, i nostri investimenti vanno calcolati in Euro. E i numeri ci dicono che l’oro in Euro ha fatto il suo minimo 18 mesi fa. Oggi siamo a +22,54% da quel minimo.

          Vediamo adesso un altro dato di fatto. E’ la mia visione di mercato che condivido con voi dal 2011 (e che conoscete molto bene).

          ******************************************************
          LA MIA VISIONE SUL PREZZO DELL’ORO:
          Ritengo che l’oro non abbia fatto il massimo del suo Ciclo Generazionale con il livello di 1.911$ toccato nel Settembre del 2011 e che un massimo superiore sia davanti a noi.
          ******************************************************

          E’ vero, non mi aspettavo che la fase di ribasso dell’oro in dollari fosse durata per 4 anni, ma questo tempo NON HA CAMBIATO di una sola virgola le carte in tavola, se non spostandole ancora più a favore dell’oro.

          Questo tempo ha eroso la vostra fiducia e le vostre convinzioni. Sono riusciti a farvi credere che le Banche Centrali possono tutto. NON E’ COSI’. Le Banche Centrali non sono Dio. Sono fatte di esseri umani fallibili come noi.

          I meccanismi socio-economici in atto sono più grandi degli esseri umani. Sono Leggi di natura in azione. E non c’è nessuna Banca Centrale che possa sovvertire queste Leggi naturali.

          Amici, avete messo la fiducia e il vostro futuro nelle mani delle istituzioni sbagliate. Riportate questa fiducia e il vostro futuro nelle vostre mani che sono le uniche a meritare il vostro rispetto.

          Si, negli ultimi 3 anni ci sono stati investimenti che hanno performato meglio dell’oro. Forse avremmo potuto fare di più. Ma se volete cavalcare fino in fondo un Ciclo Generazionale, la prima regola da rispettare è: NON SCENDERE DAL CAVALLO QUANDO E’ IN CORSA.

          Il Ciclo Generazionale partito nel 2000 è ancora in corsa e per questo motivo io non scendo dal cavallo.

          Perchè non scendo durante le fermate intermedie?

          Perchè so che alla fine della corsa, nonostante queste fermate intermedie, non ci sarà stato alcun altro investimento in grado di competere con un Ciclo Generazionale.

          E so anche che l’avidità che porta un investitore ad ambire a cavalcare ogni tendenza inferiore al Ciclo su cui ha deciso di fare i suoi investimenti, comporta il concreto rischio di fallire i vari punti di ingresso e di uscita da queste tendenze intermedie.

          Alla fine dei conti ti accorgi che spesso il gioco non vale la candela.

          Perchè nel frattempo – per cavalcare le tendenze intermedie – hai dovuto pagare più costi di commissioni, più tasse allo stato, hai dovuto dedicare più tempo per lo studio dei mercati, più giorni passati davanti al monitor e sottratti alla tua famiglia,

          E NELL’80% DEI CASI NON SARAI IN GRADO DI INDIVIDUARE I MASSIMI E I MINIMI PRECISI DI OGNI TENDENZA INTERMEDIA.

          A Napoli si dice che te ne esci: “curnut e mazziat” (sei cornuto e ti becchi pure le botte)

          Senza contare quanto brucia (quando sbagli il tempo di ingresso e di uscita dalla tendenza intermedia) di veder salire i prezzi dell’oro quando tu lo avevi comprato (e rivenduto) a prezzi più bassi.

          Aspetterai che scenda per ricomprarlo. Solo che a volte aspetti tutta la vita e lui non scende più.

          E tu SEI FUORI dal Ciclo Generazionale.

          Senza avere mai più il coraggio di ricomprare (per non sentirti stupido di averlo rivenduto a prezzi più bassi). O se ricomprerai, lo farai a prezzi sensibilmente più alti di quelli che avevi ottenuto prima di provare a cavalcare quella cavolo di tendenza intermedia e quella fottuta avidità.

          Come vedete, il mercato è fatto di tante sfumature.
          Da buoni investitori dobbiamo mettere in conto tutto, pesarlo sulla bilancia, e valutare INDIVIDUALMENTE qual’è il lato che pesa di più.

          A questo punto potreste domandarvi: ma allora come gestisco una fase intermedia (ribassista) così lunga come quella che si è sviluppata dal 2011?

          Questa è un’ottima domanda. Ed ecco la risposta.

          Durante le fermate intermedie avete 2 possibilità.

          La prima è infischiarvene di ciò che succede, aspettando con pazienza che il cavallo torni a correre la sua corsa fino al raggiungimento del traguardo (il massimo sul Ciclo Generazionale).

          La seconda è proteggervi dai ribassi intermedi, e questo potete farlo con l’oro finanziario (futures, etf, opzioni). Questa seconda scelta, vi sarà chiaro, richiede più preparazione e maggiore partecipazione al mercato.

          C’è un’altra domanda che sono sicuro vi state facendo in questo esatto momento.

          Ok, ma allora quando ci sarà questo massimo sul Ciclo Generazionale partito nel 2000? Tu dici che non è stato il massimo del 2011 ma tutti sono bravi a dire che prima o poi… magari fra 100 anni, l’oro salirà sopra i 1.911$ oncia di Settembre 2011.

          Parto da un presupposto.
          E cioè che non sono nato perfetto.
          Che non lo sono oggi e che non lo sarò mai.

          Ma so anche che imparo qualcosa di nuovo ogni santo giorno della mia vita.

          PERCHE’ ho la mente aperta e la flessibilità necessaria che mi permettono di mettere in discussione tutto e di non ancorarmi a stupide convinzioni o ridicoli capricci intellettuali.

          PERCHE’ ho la fortuna di fare il lavoro che amo e ogni santo giorno della mia vita mentre lavoro, studio e imparo qualcosa di nuovo.

          PERCHE’ lavoro insieme ad altre persone che condividono la mia stessa passione per i mercati ed i Cicli Generazionali e pertanto saliamo l’uno sulle spalle dell’altro. Ciò che imparo io lo trasmetto a loro. Ciò che loro imparano lo trasmettono a me. E le nostre conoscenze aumentano in capitale composto alla velocità della luce.

          PERCHE’ facendo parte di una – relativamente – giovane generazione, amo le nuove tecnologie (anzichè averne astio) e questo mi permette di sfruttare al meglio le fantastiche risorse che ci sta offrendo il nuovo millennio.

          IO VADO ALLA VELOCITA’ DELLA LUCE MENTRE CENTINAIA DI VECCHI INVESTITORI SONO FERMI AL PALO ANCORATI A VECCHI SCHEMI DI PENSIERO E AD UN MONDO CHE NON ESISTE PIU’.

          Io sono fame di vittorie. Fame di arrivare. Voglia di spaccare il culo a questo mondo e portare valore enorme a tutte le persone che mi vogliono bene.

          Tutti noi esseri umani siamo flusso, un’energia in divenire, e di conseguenza TUTTI impariamo cose nuove – di giorno in giorno.

          Se mi volto indietro, a 4 o 8 anni fa, mi sento orgoglioso della strada che ho percorso. Perchè sento di aver imparato tante cose nuove e di esser diventato una persona migliore, un uomo migliore, un investitore migliore.

          Se potessi tornare indietro al 2011, con la maturità che ho raggiunto oggi, forse qualche piccola decisione la ottimizzerei. Ma questa è la stessa cosa che dirò nel 2020 guardando indietro ad oggi. Perchè sarò andato avanti. Ed avrò imparato cose che oggi non vedo o non conosco.

          La chiusura di questo Ciclo Generazionale avverrà entro il 2020. Se entro questo tempo l’oro in dollari non sarà andato molto più su dei 1.900$ oncia del Settembre del 2011, io avrò fallito il mio lavoro e potrò andare in esilio per la vergogna.

          Fino ad allora salite pure tutti sulle mie spalle ed io vi aiuterò a vedere la tempesta che si nasconde oltre quelle montagne di fumo negli occhi create da Stati e Banche centrali.

          Vi auguro tutto il bene ragazzi. Con il cuore.

          Roy Reale

          • Gennaro caxxo! sono sempre il primo che ha avuto contrasti (nel senso buono) con te come idee (anche se anch io sono sulla barca dell oro) ma è la prima volta che sento ‘vacillare’ la tua (sempre non accettata da me) sicurezza……questo non mi va bene, non per me, non per la mia INsicurezza sul che caxxo ho fatto a comprare (e ancora in questi giorni ricomprare) oro, ma verso la verità….la verità di questo fottuto mondo finto virtuale creato da questa umanità, sono sempre il primo che sostiene che ‘il mercato ha sempre ragione’ e bisogna seguire il mercato….ma porca puttana non ha senso pensare che nel 2020 se l’oro non sia ripartito sia finito il suo ciclo generazionale/storico……non ce ne deve fottere un caxxo!!!!!! nel 2050 ( o 2040) saremo 9 miliardi di persone….9 miliardi che dovranno mangiare in un mondo che ne può contenere la metà……io continuo a lamentarmi di questi prezzi (e che io ho iniziato a comprare dai 29 euro di un anno e mezzo fa!!!!) ma io dormo la notte….perchè (e qui dovresti fare un articolo) vedere le foto della gente dopo la crisi del ’29 o le foto di queste ore in Cina a vedere persone comuni, donne vestite da casalinghe….o vedere i pensionati piangere in Grecia seduti sotto un bancomat…..fanculo, io dormo la notte meglio ora che ho SBAGLIATO a non seguire le borse ma a seguire l’oro…..dormo meglio anche se un giorno mio figlio mi guarderà in faccia prendendomi per il culo perchè gli altri avranno fatto i soldi con le borse…..dormo meglio ora anche se un giorno mia moglie mi lascierà per andare con uno che si è fatto i soldi con le borse……magari morirò spendendo quel poco che varrà l’oro tanto da comprarmi i pannoloni quando mi cagherò addosso…..ma ora io dormo la notte……

  6. Volevo solo dire che se la FED non alza i tassi , il dollaro si svaluterà e quindi il guadagno sul cambio non ci sarà più. Per quanto riguarda il 50% voleva essere solo un esempio del fatto che per recuperare le perdite ci vuole un guadagno proporzionalmente più alto ( se perdi il 30 % per recuperare devi guadagnare il 42,85% ) quindi in caso di perdite da questi livelli ritornarci non sarà tanto veloce , e di conseguenza anche il superamento dei massimi a 1900 $ risulterebbe molto complicato.
    Saluti

    • Se il dollaro va giù significa che tutto il resto va su, tranne il dollaro di hongkong che è peggato al dollaro usa e altre cose se peggate al dollaro usa. L’oro non è peggato al dollaro usa. Quindi il dollaro usa può valutarsi svalutarsi salto carpiato e il rapporto oro/euro rimanere quello che è oppure cambiare in maniera completamente indipendente. In sostanza no c’azzecca un tubo.

      Poi ragionare sul 50% 100% 30% 43% non ha senso. Ora faccio dei conti grossolani tanto per capisci: metti che nel 2008 in pochi mesi è passato da 1000$ a 800$, nel 2009 è tornato a 1000$, quindi nel 2008 ha perso il 20%? Bene, che mi frega della percentuale di salita del 2009? E’ piu del 20%, ok, e allora? Che senso ha?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui puo\' commentare solo chi e\' bravo in matematica :) Completa l\'operazione.

 

Compila il modulo qui sotto per accedere al Videoseminario gratuito

Capisco che posso decidere di non ricevere più le tue email
in qualsiasi momento e inviandoti una semplice email.
Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
barometro-oro-DeshGold
Barometro Oro: 27.Giu.2015

USA, più vicini ad un rialzo dei tassi di interesse o al QE4?

Chiudi