Riserve auree russe: i nuovi venti di Guerra Fredda e il “caos finanziario”

Nel Barometro settimanale dell’oro del 24 maggio ho accennato all’acquisto mensile di oro da parte della Russia di aprile, per un ammontare di 900.000 once (28 tonnellate).

Si tratta dell’incremento mensile piu’ consistente dal 2010 a oggi. 

Non mi ha sorpreso il fatto che la Banca Centrale Russa abbia ampliato le proprie riserve auree, difatti lo sta facendo dal 2007 a oggi (vedi grafico sotto).

Mi ha meravigliato invece, per la consistenza dell’ammontare acquistato.

In marzo la Russia aveva provveduto a vendere ben 26 miliardi di dollari in titoli del tesoro USA. Tra ottobre 2013 e marzo 2014 la Russia si e’ “sbarazzata” di ben 49 miliardi di dollari in titoli di stato a stelle e strisce.

E’ evidente che le tensioni USA-Russia inerenti il destino dell’Ucraina (il possibile allargamento a Est della Nato a ridosso dell’Orso Russo) ha dato il via a una serie di ritorsioni della Russia nei confronti degli USA, tra cui rientra anche la vendita di titoli del tesoro e il contestuale aumento delle riserve auree russe.

La Russia sta combattendo la sua Guerra Fredda con armi finanziarie. E ne ha la forza e la potenza. Non sottovalutiamo l’Orso Russo. Si sta risvegliando dal suo lungo “letargo” post-sovietico per assurgere al ruolo di potenza geopolitica globale.

Ma torniamo all’acquisto record di oro di aprile da parte della Banca Centrale Russa. La mia domanda e’ : puo’ essere l’inizio di una grande corsa all’oro da parte della Russia? 

Se dai un’occhiata alle riserve auree russe determinate in percentuale rispetto alle riserve in valuta estera, vedrai che sono molto esigue: appena il 7,9% delle riserve sono espresse in oro. La Russia e’ molto indietro rispetto agli USA (70,2%) e alla zona Euro (55,8%) (grafico sotto).

C’e’ ancora molto spazio, per la Russia, di ampliare le proprie riserve in oro. Sopratutto nei prossimi mesi in quanto le tensioni tra USA e Russia sembrano avere raggiunto l’acme (in vero stile da  Guerra Fredda).

Ritengo che la Russia abbia tutte le “armi” finanziarie per causare anche un possibile caos finanziario e geopolitico per indebolire gli USA. Anche se, per ora, e’ abbastanza improbabile che metta in atto un tale scenario.

Mi hanno impressionato le parole dell’Ex Segretario al Tesoro USA, Hank Paulson. Te le riporto per farti riflettere.

Nel 2008, all’apice della crisi finanziaria, Paulson e il Governo USA erano estremamente preoccupati circa la crisi che attanagliava le due maggiori agenzie erogatrici di mutui in USA, Fannie Mae e Freddie Mac.

Fannie Mae e Freddie Mac avevano in “circolazione” sui mercati titoli obbligazionari garantiti da mutui ipotecari per ben 5,4 trilioni di dollari, di cui 1,7 trilioni in mano ai cinesi.

Tutti questi titoli obbligazionari, a causa della crisi dei mutui, erano divenuti carta straccia in quanto il “sottostante” che ne conferiva le garanzie (le ipoteche sui mutui) non avevano quasi piu’ valore.

Ebbene, Paulson, che coltivava continui contatti con i cinesi per supplicarli di non vendere i titoli in loro mano, assicurandoli che il Tesoro USA avrebbe rilevato le due agenzie impedendone il fallimento,  ha rivelato che:

“Una persona, di cui non posso rivelare il nome, ma che fa parte delle piu’ alte sfere governative……mi ha riferito che i cinesi avevano ricevuto dei messaggi dalle controparti russe, chiedendo loro di “unirsi” a loro e vendere tutti i titoli obbligazionari di Fannie Mae e Freddie Mac per farne crollare definitivamente le quotazioni, massimizzare la turbolenza a Wall Street e aumentare di molto il costo del salvataggio dei due colossi da parte del Governo USA”.

Pur ribadendo che non e’ intenzione della Russia provocare un’Apocalisse finanziaria per indebolire l’Impero USA,  non trovi che quanto dichiari Hank Paulson (Ex Segretario al Tesoro USA) sia oltremodo inquietante?

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Appassionato di mercati finanziari e di analisi tecnica intermarket, integro queste materie con lo studio della strategia geopolitica, estendendone i concetti in un’unica materia interdisciplinare.

8 COMMENTI

  1. intanto il pil USA è negativo…..ma come fa a essere negativo se sono in crescita forte…..????

    • Quando leggo alcuni commenti che parlano di fine forzoso del ciclo dell’oro mi viene da sorridere!Lo immaginate?La Cina con altri Grandi Paesi che hanno acquistato oro a migliaia di tonnellate e che sono andate in grande perdita!Vi siete mai chiesti come mai la Cina per esempio ha cominciato a importare tonnellate di oro specie da quando il prezzo cominciava a calare sotto i 40 euro al grammo?Siccome erano di sicuro coscienti che il prezzo dovesse arrivare col tempo a 28,50 euro al grammo, come mai non hanno acquistato solo una volta raggiunto il minimo, oppure in nuovo minimo dei 1000usd o circa che tanto si vocifera?Solo per andare di perdita o perchè forse avevano fretta di acquistare oro in cambio di una valuta che si apprestava a dimezzarsi di valore?Alcuni hanno ipotizzato che vi fosse stato un accordo segreto tra Cina e USA in modo tale che i secondi avrebbero fatto in modo che il prezzo dell’oro scendesse in modo tale che i primi si riuscivano ad accaparrare grandi quantità a prezzi stracciati, però in cambio i Cinesi non avrebbero dovuto vendere in blocco i loro Dollari o i titoli di debito statunitensi per non causare il crollo inevitabile dell’economia a stelle e strisce.
      Bene, e allora come mai anche le Banche si sono affannate a riempirsi fino alle orecchie da subito di oro, visto che sapevano che si sarebbe giunti a un nuovo minimo?Ci avrebbero dunque rimesso proprio le Banche ladre che rubano i soldi dalle tasche dei poveracci?Quale fretta hanno di acquistare?Forse perchè sapendo che collasserà il dollaro perdendo la metà del suo valore, vogliono convertire le loro riserve in oro?Con tutta questa fretta, non vi sembra strano?Posso capire io come altri di voi che abbiamo acquistato in periodi sbagliati, senza attendere il minimo che c’è stato, ma che abbiano sbagliato negli stessi periodi anche Loro mi sembra alquanto da non tenere in considerazione!Non è forse che, sapendo il prezzo di arrivo, cioè i 20000USD che varranno i 10000 attuali se togliamo la svalutazione del dollaro che ci sarà, tutti hanno previsto di potersi arricchire, sia i Grandi Paesi che saranno quelli che comanderanno e detteranno legge in economia, sia le Banche?E alcuni di noi vedo invece che desistono e vendono che mezzo kg, chi tre etti di gold. La strada da seguire è quella delle Banche o dei Paesi orientali. E’ inutile affannarsi a trovare con statistiche i punti di minimo da cui ripartire o altre diavolerie, tanto è già stato deciso il giorno in cui comincerà a galoppare l’oro e l’argento, specie quando il fixing avverrà in Cina (già dalla metà di Agosto cmq potremo vedere qualche cambiamento per l’Ag). Era già stato studiato a tavolino l’uscita della Germania dal fixing dell’oro?Non potrebbe forse essere che il prezzo dell’oro continua a scendere per quell’accordo segreto con la Cina che ancora ha fame di acquisto di oro e non si placa a comprare?Potrebbe quindi essere che il prezzo comincerà a salire non appena la Cina ha terminato di acquistare oro con le sue riserve in Dollari. Credo che queste siano le domande da porsi anzichè scervellarsi con dei numeri sul se e sul quando, che tra l’altro non riesco nemmeno a capire vista la mia ignoranza in materia. Tra l’altro come diceva Gennaro, la cosa buona dell’investimento con i cicli naturali è che si addicono anche agli ignoranti in materia, nn necessitando di alcun accorgimento particolare. Abbiamo acquistato tutti, ebbene attendiamo con pazienza questi due tre anni tenendo come riferimento il prezzo di arrivo!Tutto il resto abbandonatelo che distoglie.

  2. L’ORO A QUANTO SEMBRA LO STANNO BUTTANDO VIA DI BRUTTO NON C’è CHE DIRE…….non piace proprio più a nessuno……gli ebrei hanno un loro detto in questo caso……

    buon fine settimana a tutti.

    • Buttate, buttate.
      Se qualcuno di voi che legge questa pagina e’ interessato a buttare oro, scrivetemi su info@deshgold.com che io raccolgo.

      • Ho intenzione di buttare l’oro, solo che non so se con tutto l’involucro di plastica e con la carta del certificato o se scartarlo prima. Visto che sono così attento nella differenziata, dove va buttato il lingotto, nel contenitore dei metalli insieme alle lattine?Ho sentito dire che ogni dieci kg di differenziata danno un buono spesa di 1,50 euro da spendere in vari negozi e macellerie convenzionate. L’ho sempre detto che al giorno d’oggi per fare buoni affari bisogna avere testa!

  3. Insistono!!! … altre correlazioni dirette $-gold…. ma si è giusto il $ è il Dio dell’universo!! … non vorrete mica metterlo in dubbio? … e se lo facciamo… “Ci bombardano!!” ma chi se ne frega… se si dovesse alzare la temperatura chi ci perde?
    Basta il calore di un cerino per mandare in fumo un vagone di $.
    Ah .. ah.. per il gold ne servono 1064.8 di gradi… 🙂
    E se continuano così finisce che ci investo anche gli spiccioli!

  4. Personalmente, e ribadisco, a livello personale, approfitto dei “grandi saldi di stagione”; oggi ho acquistato ancora alcune monete d’oro da investimento.

    Loro vendono, io acquisto, grazie per lo sconto!

    Ciao

    Riccardo Gaiolini
    Analyst & Research
    http://www.deshgold.com

  5. Oramai il gold va verso 1050 come dice goldman????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
La Banca Centrale del Vietnam ammette di vendere oro per sostenere la propria valuta

"Solo in una nazione comunista la verita' puo' venire a galla? Ovvero che le banche centrali manipolano il mercato dell'oro per...

Chiudi