Oro e Argento

Oro e Argento

 

In questi ultimi mesi quante volte ti e’ capitato di leggere articoli e ascoltare informazioni in merito ad Oro e Argento?

Personalmente ho avuto modo di notare la mole di informazione che si e’ andata sviluppando su questi due mercati.  Ho notato anche che le motivazioni che dovrebbero portare un investitore a comprare oro e argento sono le piu’ disparate.

Oro e Argento

Si consiglia di comprare per rivendere nel giro di qualche giorno, si dice che sarebbe meglio vendere ai livelli attuali , si scrive di Oro e Argento come una semplice commodities, si dice che questi metalli preziosi salgono di prezzo perche’ i mercati hanno paura.

Aldila’ delle numerose motivazioni che possiamo attribuire all’ acquisto di oro e argento, cio’ che ha dato vita a Deshgold.com (e cio’ che ci spinge a consigliare agli investitori di accumulare questi metalli preziosi), e’ uno scenario macroeconomico ben definito.

Il mio punto di vista e’ che chi non crede alla realizzazione di questo scenario macroeconomico, chi non concede nemmeno una possibilita’ a questo scenario, farebbe bene a non comprare metalli preziosi (perlomeno non con gli obiettivi di lungo termine che abbiamo noi).

Lo scenario macroeconomico di cui parlo e’ sintetizzabile in pochi ma scioccanti grafici. Gli stessi che pubblicammo diversi mesi fa in un altro nostro articolo. Andiamo a vedere i grafici aggiornati a fine Gennaio 2011:

oro_in_dollari_americani_oncia

Come puoi notare, sia l’Euro che il Dollaro stanno perdendo valore nei confronti dell’Oro. Sembra che la loro perdita di valore sia esponenziale. Piu’ passa il tempo e maggior valore perdono.

Guardando questi soli 2 grafici, qualcuno potrebbe pensare che e’ troppo facile fare questo confronto, visto che Euro e Dollaro sono le valute dei paesi che stanno soffrendo maggiormente la crisi in atto.

Andiamo allora a vedere come si comporta lo stesso grafico ma calcolato in Franchi Svizzeri, “il porto sicuro” per numerosi analisti:

Come puoi notare, comparando il Franco Svizzero con l’oro vien quasi da ridere a definire “porto sicuro” una valuta che si sta svalutando esponenzialmente da oltre 10 anni. Questo e’ un gioco molto utilizzato in finanza. Parlare di cose in termini assoluti.

Da oggi in poi, quando qualcuno ti dice “questa azione e’ sottovalutata”, la tua domanda deve essere “rispetto a cosa”? Se qualcuno ti dice che “Gigi e’ basso”, la tua domanda deve essere “rispetto a chi”? Se qualcuno ti dice che il Franco Svizzero “e’ un porto sicuro” la tua domanda deve essere “rispetto a cosa”?

Scoprirai cosi’ che il Franco Svizzero e’ molto piu’ forte di Euro, Dollari Americani e altre valute mondiali, ma che se comparato in Oro diventa un agnellino in cerca di casa. Dunque il Franco Svizzero puo’ essere definito porto sicuro (o meglio, valuta piu’ forte) se comparato con Euro, Dollari e altre valute mondiali. Ma non puo’ essere definito “porto sicuro” in senso generale.

Ma continuiamo la nostra ricerca. Vediamo cosa dice il grafico dell’Oro in Valuta Giapponese (Yen) e in valuta Inglese (le sterline):

Ma non e’ finita qui, perche’ abbiamo anche il grafico per coloro che vogliono sapere come si sta comportando l’Oro con una delle piu’ forti economie attuali a livello mondiale. La Cina.

Vediamo il grafico dell’Oro in valuta Cinese (renminbi o yuan):

Tutti questi dati sono stati presi dal WorldGoldCouncil, l’ente piu’ riconosciuto e accreditato a livello mondiale per quel che riguarda la ricerca e la stesura di dati in merito al mondo dell’Oro. Non ho riportato anche i grafici dell’Argento perche’ non disponiamo di un altro ente “ufficiale” al livello del WorldGoldCouncil. Tuttavia, posso garantirti che non cambia nulla.

Cosi’ come con l’Oro, anche con l’Argento trovi lo stess trend esponenziale al rialzo.  Come in matematica, “cambiando l’ordine dei fattori, il risultato non cambia…”

In ogni caso, quel che voglio portare alla tua attenzione e’ che (come hai notato dall’ultimo grafico) anche con la valuta Cinese ritroviamo lo stesso trend che c’e’ su tutte le altre valute mondiali. Questo dovrebbe farti riflettere sulla crisi che stiamo vivendo. Siamo sicuri che sia una crisi di soli alcuni paesi? Siamo sicuri che questa crisi non si stia diffondendo  a tutti i paesi mondiali?

Del resto in un mondo globalizzato come quello attuale, come possiamo pensare che difficolta’ economiche di Stati come l’America e i paesi Europei, possano essere un “caso isolato” e non trasmettere a tutti i paesi mondiali le loro problematiche?

Il grafico che segue mostra il debito pubblico che gli Usa stanno accumulando da decenni. Guarda con attenzione come “si e’ impennata” la curva dagli anni 2000 in poi:

Ed anche questo dato viene da fonti ufficiali (direttamente dalla Fed).

La conclusione di tutto questo e’ che per Deshgold accumulare Oro e Argento oggi, significa credere (o quantomeno dare probabilita’) ad uno scenario macroeconomico che vedra’ la “resa dei conti” sul debito pubblico Americano. Uno scenario che non ritiene che sia possibile continuare ad aumentare i debiti in modo cosi’ esponenziale, senza avere pesanti ripercussioni nella vita sociale.

Uno scenario che ha bisogno che il dollaro statunitense si faccia da parte e cessi di essere la valuta di riferimento mondiale. Uno scenario che potrebbe riportarci ad una moneta “sana” come l’Oro o l’Argento. Una moneta che non ti permette di aumentare in modo cosi’ esponenziale i debiti di uno Stato.

E se pure non si dovesse tornare ad una moneta sana come l’Oro o l’Argento, quello attuale resta un sistema economico che non riesce piu’ a reggersi in piedi e che sta accusando i colpi della sua vecchia e (probabilmente) non sana gestione.

Aldila’ di tutto cio’ che puoi leggere (o leggerai) sulle motivazioni che dovrebbero spingere un investitore ad accumulare Oro e Argento, per Deshgold quanto esposto in questo articolo e’ tutto cio’ che e’ alla base in merito all’accumulazione di metalli preziosi.

p.s. se vuoi approfondire le tematiche esposte in questo articolo, ti consiglio di fare il Download gratuito di una copia dell’Ebook “Prima di Investire in Oro”. Lo trovi a questo link.

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L’intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E’ mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell’approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

30 COMMENTI

  1. L’articolo conferma ovviamente che i banchieri internazionali ci hanno forzatamenre fatto imboccare la via della depressione . Nei prossimi 10 anni chi non ha una base di conoscenza finanziaria abbastanza stabile da sapere che i soldi che possiede diventeranno presto carta straccia, si ritroverà nella soglia della povertà.
    Investire in oro sta diventando un dovere per chiunque ha un senso di responsabilità per se e i suoi cari

  2. mi permetto di integrare Natan con un altro dettaglio,
    nella situazioni Italiana vai incontro ad una seconda beffa;
    l’iperinflazionamento avverra’ in concomitanza di una distruzione del risparmio privato degli italiani,
    IL GIOCO E’ SEMPLICISSIMO,QUEL DEBITO PASSERA’ DA PUBBLICO A PRIVATO NEL CORSO DI QUESTI ANNI A VENIRE.
    L’italia come dicono e’ troppo grande per fallire,in realta’ dietro questa affermazione in piccolino e’ scritto:
    ‘IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO E’ GARANTITO DAI PATRIMONI PRIVATI DEI CITTADINI’

  3. Tutto ok ma comprare argento è diventato impossibile, dalla germania sono finite le quota dalla svizzera ci sono costi proibitivi. Per comprare le american silver eagle dove le posso trovare a costi accessibili.
    Ciao alla prossima.

    • Purtroppo Muec, avendo in italia “il fardello” dell’Iva sull’argento, e’ veramente dura acquistare a prezzi accessibili.
      La soluzione migliore e’ comprare da privati (in modo da non dover pagare l’Iva).

      Altra soluzione potrebbe essere quella di utilizzare operatori esteri come Bullion Vault o GoldMoney ma in questo caso non avrai la possibilita’ di avere il metallo fra le tue mani (a meno che non chiedi di fartelo spedire, ma poi come costi arrivi a prezzi esorbitanti).

      Tutto dipende dalle tue necessita’, ma sono d’accordo che oggi in italia, poter comprare una silver eagle a prezzo di mercato e’ davvero molto dura.

      • io personalmento ho comprato delle american eagle da golddirect di un’oncia e purtroppo ho pagato il 21% di iva,comunque penso che saro ripagato

        • come il 21%? l’iva sull’argento dovrebbe essere all’8%! informati meglio.
          vi do una notizia pazzesca: l’Estonia è l’unico paese in Europa a nn applicare iva sull’argento! wow. ciao

      • Io sto comprando oro che mi arriva a casa dalla karatbars e mi trovo bene, son molto bravi.
        Se vuoi fartelo spedire a casa a prezzi accessibili è una buona soluzione.

        • Ciao Manuel. La problematica su quel tipo di investimento e’ che il costo per singolo lingottino da 1 grammo e’ elevatissimo. Per questo motivo, credo che siano molto pochi gli investitori ai quali possa convenire questo particolare sistema per accumulare oro.

  4. Ragazzi cosa possiamo aggiungere, abbiamo speranza che il “Rag. Fantozzi” abbia la forza e la volontà per dichiarare bancarotta senza restituire i soldi stampati dal nulla che la BCE ci ha prestato a caro prezzo?? non penso proprio, continueranno su questa strada intrapresa, manciandosi i pochi risparmi che il ceto media ha faticosamente accumulato in questi ultimi anni, e poi quando vedranno che che non è rimasto più nulla renderanno pure illegale la compravendita di monete tra privati, abbassando ulteriormente l’uso del contante a 500€. Già qualcuno è al lavoro su questo campo, e allora non solo saremo poveracci ma pure dei fuorilegge.

    • Cavolo Carlo, mettiamoci allora tutti noi che abbiamo capito la situazione, e proviamo a pensare quali potrebbero essere soluzioni per evitare questo “impoverimento indotto”.
      Sono convinto del fatto che a tutto c’e’ una soluzione. Proviamo a buttarle giu’ ragazzi!

  5. No, purtroppo la soluzione non c’è. Siamo completamente, assolutamente, inesorabilmente, FOTTUTI.
    La soluzione ci sarà quando la gente capirà finalmente l’economia, ma è come sperare che il gatto un giorno abbaierà.
    Siamo andati troppo oltre, le scuole insegnano solo stupidaggini, la TV è ormai solo lo strumento del Grande Fratello (quello di Eric Arthur Blair), i cervelli sono all’ammasso. E’ un treno in corsa in discesa con i freni rotti, e da un pezzo, non è difficile immaginare come finirà.
    E, dopo l’inevitabile KABOOM, si ricomincerà a fare gli stessi errori, perchè non si può fare tesoro neppure degli sbagli, se non se ne capiscono le motivazioni.
    Auguri a tutti.

  6. l’unica cosa che si può fare, è quella di stare a spiegare a quanto più persone possibile, la reale situazione monetaria e come essa funziona, in attesa che si tocchi il fondo, e quando si faranno le prossime elezioni, non votare nessuno della vecchia classe politica, facendo in modo che vengano avanti nuovi partiti non compromessi con il passato, il movimento di Grillo è sulla buona strada, anche se non sono proprio d’accordo su tutto quello che dice, con la speranza che:
    1)abbiano i numeri per governare senza compromessi;
    2) la struttura costituzionale dello stato sia modificata per metterla in condizione di prendere decisioni giuste anche impopolari o che vadano in contrasto con i poteri forti e quà aimè “aveva ragione Berlusconi”;
    3) Il sistema fiscale deve essere rivisto integralmente, poche leggi semplici e chiare a cui tutti facilmente si possano attenere senza bisogno di avere una schiera di commercialisti dietro, fatto questo non ci sono più scuse per nessuno o si paga il giusto o si va in galera con la confisca dei beni.
    In Francia una nazione con più abitanti dell’Italia le leggi fiscali non superano un quadernetto di una trentina di pagine e i commercialisti sono un quarto di quelli Italiani.

  7. Ciao a tutti, scusate la mia ignoranza in materia, ma a questo punto ad una persona qualsiasi non conviene acquistare un pezzo di terreno agricolo piuttosto che oro o argento?(sono sicuramente d’accordo del loro valore rispetto alle monete nazionali)Almeno sul terreno ci pianti di che mangiare, nessuno ti garantisce che riuscirai a scambiare con qualcosa di commestibile l’oro o l’aregento.Schiaritemi le idee per favore, perchè non riesco a capire a fondo i Vs. messaggi.Grazie a chiunque mi vorrà rispondere e grazie comunque a questo sito.

    • Carlo verissimo ma 3 cose:

      -l’investimento economico potrebbe essere diverso
      -paghi dell’iposte che sicuramente nel tempo fore aumenteranno
      -come diceva mio nonno,la terra è bassa………….che era un aforisma per dire che è dura lavorarla!!!!!

    • Egidio la tua e’ una fantastica idea, anche se (come fa capire Simone) comprare dei terreni non e’ certo veloce, facile e alla portata di tutti di come lo sono l’investimento in Oro e Argento.
      In ogni caso, un terreno (preferibilmente vicino casa tua, da potertelo coltivare e godere dei suoi frutti) e’ una grandiosa idea.

      Detto questo, ti invito a non confondere le due cose (terreno e metalli preziosi) in quanto la storia ci insegna che potremmo ritrovarci in uno scenario nel quale le persone per vendere i loro beni potrebbero accettare solo oro e argento.
      In un caso del genere, capirai che sarebbe bello detenere un terreno che possa darti beni di prima necessita’ ma anche oro e argento per poter comprare tutto cio’ di cui hai bisogno.

      Detto questo e’ bene precisare che non mi auguro di arrivare ad una situazione del genere, ma se posso vivere oggi con maggiore tranquillita’ (a fronte di un costo minimo), preferisco “assicurarmi” dal peggiore degli scenari e continuare a vivere sereno.

  8. Iinvestire comprando oro e argento fisico è una cosa pensata per il lungo termine.

    da ben 5 mesi comunque i loro prezzi non hanno fatto solo che abbassarsi o andare lateralmente.

    mi sorprende il fatto che nonostante tutto il marcio che c’e nel sistema economico il loro prezzo non si alzi ancora di piu.

    • Ciao Paolo,

      quello che dici sugli investimenti in metalli fisici è verissimo, anche per me sono investimenti di un certo periodo di tempo (infatti su Deshgold non diamo indicazioni “speculative” di brevissimo-breve termine).

      Devo però ricordarti, per la seconda parte del tuo messaggio, che da inizio 2012 l’argento ha fatto un +22% mentre l’oro il +11%.

      E’ importante, in momenti come questi, piazzarsi all’interno del trend corretto (in questo caso rialzista), accumulando quanto piu’ oro e argento FISICO possibile, nelle forme a voi più convenienti..
      Senza badare troppo a cercare il minimo per l’acquisto.. a piccole dosi cercare di accumulare (senza crearsi scompensi monetari ovviamente) 🙂

      Il Money-Management deve essere sempre sotto controllo!

      Questo sforzo, se cosi si può definire, permetterà di ripararsi il più possibile dalle tempeste in arrivo perchè, mio personale parere, la classe dirigente del nostro paese è totalmente impreparata e, navigare in acque cosi complesse e tempestose (crisi nazioni eurozona – crisi monetaria euro … etc ) non sarà affatto un divertimento.

      Buon week end a tutti e a risentirci presto con nuovi articoli su oro e argento.

  9. Ho letto la tua mail e i commenti delle persone.7
    Mi resta un po’ difficile pensare agli scenari macroeconomici apocalittici che
    ci descivi. Non so cosa dire. Non sono un’esperto in “finanza” quindi leggo
    ma non riesco a prendere decisioni.
    Vedo i grafici. Mi fermo all’euro.
    Inizio 1990 con valore euro/oncia 0,370 circa.
    Questa valore si trascina fino al 2006 per poi impennarsi fino al 2012
    a quota 1,400 circa.
    Ciò significa che come è salito può anche riscendere.
    Credo sia alquanto complicata la gestione del metallo.
    Andrea

    • Capire l’economia è capire che essa è e sarà sempre fatta di cicli. Ora siamo nel ciclo delle commodities che durerà circa fino al 2020 mentre il ciclo dei beni mteriali quale appartamenti, terreni o altro è finito nel 2000. Chi sapeva ha già acquistato oro e argento tra il 2000 e il 2005 e ora si lecca i baffi guardando i grafici che ora sono anche sotto i nostri occhi. Pur condividendo tutte le considerazioni di Gennaro sulle cause della crisi non credo che si arriverà ad uno scenario apocalittico. Non lo permetteranno. Certo si prepara una guerra di svalutazione fra le currency principali (dollaro e yuan in testa) e che a breve (prevedo argento a 150 dollari l’oncia entro metà 2013) farà schizzare in alto il valore dei metalli a noi cari. Per questo motivo io sono uno di quelli che non ritiene fondamentale avere l’oro fisico. Usate Goldmoney, semplice, sicuro, sito sull’isola di Jersey e comunque fuori dall’Italia ma sopratutto …… STUDIATE SIN DA ORA UNA STRATEGIA DI USCITA o come dice Kiosawki FISSATEVI UN BUDGET anche per gli investimani. Siate finanziariamente intelligenti.

  10. ciao a tutti in aggiunta a quanto esposto nella’articolo,condivisibile pienamente,secondo il mio parere un elemento che farà schizzare le quotazioni ( oltre 2000 doll/oncia?)sarà sicuramente il possibile attacco israeliano ai siti nucleari Iraniani , se consideriamo la chiusura di Hormuz dove andrà a finire il petrolio?Guardatevi questo sito http://www.debka.com/ buon fine settimana a Tutti
    Lucio

  11. Ciao Marcello,

    Cosa pensi dei dati macro usciti venerdì dagli USA? Apparentemente sembrano indicare una ripresa in controtendenza ai dati recessivi dell’ECRI. Il prezzo dell’oro ne ha risentito immediatamente. Credi che possa effettivamente verificarsi un decoupling tra Europa e USA o secondo te il futuro economico del mondo occidente è inesorabilmente diretto verso la depressione, se non peggio?
    Te lo chiedo perché in questo periodo faccio fatica a orientarmi tra le varie notizie,anche se ho “scom
    Esso” sullo scenario peggiore (come credo sia giusto fare quando si tratta di tutelare i propri risparmi)?
    Grazie e complimenti per il sito.

    Mirko

  12. Il discorso GoldMoney, così come tutti gli operatori esteri che offrono un servizio simile al suo (vedi Bullion Vault e GoldSilver) e’ un discorso che credo sia da approfondire con la dovuta cautela.
    Dalla nascita di Deshgold, Gennaro ha sempre sconsigliato di utilizzare questi operatori, perche’ per lui l’investitore dovrebbe mantenere l’Oro nelle proprie disponibilita’.

    Tuttavia col tempo, interagendo con i diversi investitori che si sono avvicinati a Deshgold, Gennaro ha dovuto effettivamente constatare che ci sono dei casi in cui l’investitore deve utilizzare questi servizi esteri.

    In particolare Gennaro ha trovato 4 casi, 4 situazioni personali nelle quali oggi consiglia (solo a questa categoria di investitori) di comprare tramite servizi esteri. Approfondira’ tutto in modo molto dettagliato in un Ebook di prossima uscita.

    Arrivando al discorso GoldMoney come parte “estera”, tra le diverse possibilita’ che si presentano devo dire che sono perfettamente in sintonia con Michele.
    Dal mio punto di vista, lo trovo il migliore fra i suoi competitors, con spread di acquisto ottimo ed un servizio puntuale e preciso.
    Per tutti coloro che non lo conoscessero ancora ecco il link diretto:
    http://www.goldmoney.com

    Ulteriore consiglio personale, per tutti gli utilizzatori di Goldmoney o prodotti similari, cerchiamo sempre di bilanciare il nostro portafoglio utilizzando degli storage-vault in differenti paesi, non concentriamo mai tutto il nostro “portafoglio” in un unico posto.
    Questo previene il più possibile ogni qualforma di problema dovuto a improvvisa modifica di leggi fiscali (ricordiamo la nazionalizzazione dell’Oro che avvenne in USA nello scorso secolo) problemi ben più gravi come eventuali guerre o altro da non immaginare adesso.

    Grazie di nuovo a Michele che mi ha fornito questo prezioso spunto.

    • Ciao Simone, ti ringrazio per la considerazione. Volevo solo precisare una cosa molto importante. Possedere l’oro fisicamente può siucramente essere un vantaggio (anzi la salvezza) nel momento in cui null’altro varrà nel mercato. Ma provate ad immaginarvi in uno scenario diverso, un pò meno catastrofico ma sicurametne più probabile (almeno a mio avviso) in cui tutte le varie monete a livello mondiale saranno fortemente inflazionate e l’oro a livelli record (addirittura in parità con i punti attuali del DJ) ovvero a 12000 dollari l’oncia. Chi vi cambierà allora quell’oro? Immaginatevi di entrare in un compro oro e posando le vosre 100 once d’oro sul bancone voi diciate ..” se non sbaglio mi deve 1.200.000 dollari? Giusto?” Risposta: “si si vado nel retro a prenderli aspetti qui!”. Il miglior motivo che non mi ha spinto a possedere l’oro fisico (ma potrei ancora farmelo inviare) è che Goldmoney ti consente di venderelo quando vuoi al prezzo spot fissato in quel momento stando seduto sulla poltrona di casa tua. TUTTAVIA C’E’ UN PERO’.. Ti consentono di vendere al massimo una quantia’ limitata di once d’oro e argento al giorno (credo mlle) per cui ecco perche’ ritengo opportuno studiare e pianificare una strategia di uscita anche dal mercato dell’oro che, come è noto, è tutt’altro che in bolla.

      • Ciao Michele, concordo con te per quanto riguarda lo scenario di forte inflazione prima e di iperinflazione poi, ma occorre sempre tenere in considerazione quello che tu riusciresti ad acquistare con i 1.200.000 $ che il compro oro ti ha dato. Adesso con quella cifra fai il signore… in caso di iperinflazione forse non ci compri neanche un appartamento di 50 mq.

        http://www.youtube.com/watch?v=9eTqBlSR3wU&feature=related

  13. uno o due anni ancora e il sistema economico basato sul FIAT MONEY o Money created out of thin air crollera’ come un castello di carte.
    Il sistema e’ malato. La cura per noi e’ KRUGERRANDS,GOLD EAGLES,MAPLE LEAVES e STERLINE D’ORO….e un bel fucile per protegge il gruzzolo.

  14. In caso di deflazione so che le quotazioni dell’oro e dell’argento non potrebbero che soffrirne, vedi la crisi del 2008.

    Quindi i metalli preziosi vanno piu’ che bene in caso di inflazione e iperinflazione ma mi chiedo se la minaccia deflattiva non possa portare ad una grossa caduta delle quotazioni anche dei metalli preziosi; non ho trovato studi specifici che dimostrino questo, comunque, mi rifaccio solo all’esperienza vissuta nel 2008.

    Fabio

    • CON TASSI VICINI ALLO 0,E CON UNA PROSPETTIVA DI 2/3 ANNI DI MANTENIMENTO DI QUESTA LINEA,POTREBEB ESSERE DIFFICILE UNO SCENARIO DEFLATTIVO.

      IN AMERICA POI SI GIOCHERANNO TUTTE LE CARTE INFLATTIVE POSSIBILI,E IL FATTO CHE I METALLI SIANO QUOTATI IN DOLLARI NON FARA’ CHE BENEFICIARNE.

      E’ CHIARO CHE UN CROLLO DELL’AZIONARIO SICURAMENTE PORTEREBBE UNO STORNO IMPORTANTE ANCHE DEI METALLI,MA SE TU SAPESSI QUANTO VORREI CHE ACCADESSE…

      CIAO

      • Credo che i metalli preziosi potranno performare altrettanto bene anche in deflazione.
        Appena possibile pubblicheremo un articolo che possa dimostrare questa tesi e spiegare le dinamiche che potrebbero mettersi in atto per favorire l’apprezzamento dei metalli preziosi.

        Simone ha dato un ottimo spunto su quelli che sono stati i comportamenti dei nostri leader in questi anni di crisi. Non sembra siano intenzionati ad “abbandonarsi” alla deflazione.
        Aldila’ di questo, nell’articolo che vedremo insieme prossimamente ci sono dei dati oggettivi per i quali credo che i metalli preziosi potranno performare bene anche in deflazione.

  15. Gli USA sono ormai degli zombie viventi…
    Per l’euro non saprei (anche se la situazione è ormai dovunque disastrosa), ma in caso di
    “esplosione” dell’euro e del dollaro penso proprio che sia l’oro che l’argento avranno delle quotazioni “spaziali” verso l’alto.
    Non mi sembra un fenomeno tanto fantascientifico visto che il sistema finanziario e bancario mondiale è già di fatto “morto” nel 2008.

    Ciao

  16. segnalo questo articolo purtroppo in inglese tratto dal forum della Kitco. E’ molto interessante e analizza questa fase di deflazione come prologo all’iperinflazione e quindi all’importanza di possedere oro. questo il link, chi lo traduce?
    https://www.kitcomm.com/showthread.php?t=93752

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Recupero oro e metalli preziosi

Quando si parla di produzione di oro la prima cosa che potrebbe saltare in mente alla maggior parte delle persone,...

Chiudi