Limitazione del contante in Grecia (verso un mercato nero mondiale dell’oro)

limitazione-contante-grecia

Dopo le recenti limitazioni di contante in India e Venezuela, in questi primi giorni del 2017 prende vita anche la limitazione del contante in Grecia. E così anche il governo Greco scopre le sue carte, rendendo ancor più evidente (se ce ne fosse stato bisogno) il chiaro trend di annientamento del contante che stanno perseguendo i governi di tutto il mondo.

Dal continente Asiatico a quello Americano, fino a quello Europeo.
E’ caccia mondiale al contante.

Limitazione al contante in Grecia: tutti i dettagli

Come riporta ZeroHedge riprendendo un articolo del sito Greco Keeptalkinggreece.com:

La diffusione in tutto il mondo di limiti all’uso dei contanti continua con la notizia che la Grecia ha svelato il proprio approccio “soft” con il quale ai contribuenti saranno garantite indennità fiscali e detrazioni nel caso in cui un pagamento venga effettuato tramite carta di credito o di debito.

Più precisamente…

A partire dal 1° gennaio di quest’anno ai contribuenti verranno concesse indennità fiscali e detrazioni solo quando faranno pagamenti tramite carte di credito o di debito.

Per ricevere le indennità le persone dovranno raggiungere una precisa soglia di spesa annua che il governo calcola in base alla percentuale del reddito annuale del contribuente.

Se un contribuente non sarà in grado di superare la percentuale di spesa annua pre-calcolata dal governo (ma che stiamo applicando gli studi di settore ai privati!?!) il governo applicherà una penale pari al 22 per cento sulla differenza di spesa mancante.

Tradotto in parole ancor più semplici, se le linee guida del governo dicono che la tua spesa annua dovrebbe essere pari a 7.000 Euro, e invece spenderai solo 4.000 Euro, sarai penalizzato sui 3.000 Euro di differenza (dovrai pagare il 22% di quel che non hai speso).

Le nuove linee guida si riferiscono a dipendenti, pensionati, agricoltori e (udite, udite) anche ai disoccupati (mi chiedo che tipo di spesa possa essere obbligata a chi non guadagna un centesimo…).

Ma vediamo per cosa saranno calcolate le spese:

  • Acquisto di cibo e prodotti da supermercato, dispositivi elettronici, abbigliamento, scarpe, benzina, sigarette, mobili, elettrodomestici.
  • Ristoranti, caffetterie, bar, hotel.
  • Servizi quali parrucchiere e saloni di bellezza, palestre e scuole di ballo, meccanico, idraulici, elettricisti, imbianchini, carpentieri, avvocati e commercialisti.
  • Per dottori e farmacie saranno validi gli stessi dettami dell’anno scorso. L’ufficio delle imposte accetterà le spese solo se i pagamenti saranno fatti con carta di credito o bonifico.
  • Spese per bollette, linee telefoniche fisse o mobili, affitto o noleggio che in pratica riguardano la maggior parte delle spese mensili di una famiglia. Inoltre non è accettata la spesa di biglietti per pedaggio e mezzi pubblici.

Ed ecco qui l’importo che i contribuenti dovranno pagare con denaro elettronico per avere una detrazione fiscale, così come annunciato dal Ministro delle finanze greco:

a) 10% per reddito annuo fino a €10,000
b) 15% per reddito annuo tra i €10,001 e i €30,000
c) 20% per reddito annuo oltre i €30,001

Che tradotto in soldoni significa:

1) per un reddito di €7,000: la spesa dovrà essere di €700
2) reddito €10,000: la spesa deve essere €1,000
3) reddito€30,000: la spesa deve essere €4,500
4) reddito €60,000: la spesa deve essere €12,000

Se un contribuente non sarà in grado di spendere con carte di debito o di credito la percentuale necessaria del reddito annuo secondo le linee guida, la penale sarà del 22% sulla differenza mancante.

E’ evidente che per evitare la penale le famiglie saranno costrette a spendere denaro anche se non vogliono.

Questo provvedimento può quindi essere letto in due modi. Incentivo alla spesa per far ripartire l’economia o digitalizzazione del denaro per poter controllare in maniera più massiccia ogni movimento dei cittadini (con la solita motivazione dell’evasione che pian piano sta portando tutto il mondo ad esser controllato anche per andare in bagno…).

Sempre da ZeroHedge:

Ho sentito in televisione che le coppie dovranno spendere separatamente, ma meglio chiedere al vostro commercialista. Il contribuente medio in Grecia ha bisogno di un commercialista in ogni caso poiché avrà bisogno di qualcuno che segua l’equilibrio delle spese mensili per il bene del fisco.

Nel bizzarro mondo greco in cui viviamo, le famiglie saranno obbligate a spendere anche se non vogliono.

Visto che la maggior parte della copertura delle spese mensili (i servizi pubblici) non è accettata dall’ufficio delle imposte, le famiglie che non riescono a spendere la percentuale necessaria al supermercato saranno praticamente costrette ad andare a spendere e spandere in palestra, scuole di danza o servizi.

Sono esenti dall’utilizzo obbligatorio di carte di credito e debito gli anziani sopra i 70 anni, i residenti in aree remote e persone con disabilità oltre l’80%. 

Per finire…

Il limite per le transazioni in contanti scende da 1.500 a 500 euro. In parole semplici: se dovete acquistare qualcosa oltre i 500 euro dovete farlo obbligatoriamente con carta di credito/debito.

Conseguenze della limitazione al contante nel mondo e come proteggere la tua ricchezza

La limitazione al contante della Grecia arriva dopo limitazioni (ancor più pesanti) di paesi come India e Venezuela che hanno portato alla creazione di un mercato nero dell’oro.

Continuando con questa tendenza credo che arriveremo presto a vedere la nascita di un mercato nero mondiale dell’oro.

E a quel punto possedere le tue riserve in oro fisico (al posto dell’oro finanziario) non sarebbe vitale… di più.

Come spiegato nell’audio numero 3 della Guida DeshGold su come investire in modo sicuro in oro e argento fisico, qualcosa di simile è accaduto durante gli anni 30′ dello scorso secolo.

Ma cosa puoi fare tu? Come proteggerti dal forte cambiamento in atto?
Guarda fino in fondo questo video-seminario gratuito. Sono 50 minuti.

Se hai la giusta fame di conoscenza per arrivare fino in fondo, capirai molte delle cose che stanno accadendo dietro le quinte del mondo economico e finanziario ai giorni nostri.

Per aspera ad astra.

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L'intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E' mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell'approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

19 COMMENTI

  1. Sono sbalordito e rimango basito per quanto sta accadendo non soltanto in Grecia, ma succederà in tutto il mondo. I governi apportano queste modifiche, perché vogliono controllarci fino in fondo.

    E’ uno schifo!!!!!

  2. Per Gennaro: non ‘mercato dell’oro nero mondiale’ ma ‘mercato nero dell’oro mondiale’.

    • Abbiate pazienza.

      • CIAO SPERO CHE TU STIA BENE .TI INFORMO CHE GIA 2 BANCHE ALLA MIA SOCIETA ANNO CHIUSO IL CONTO ,PERCHE CHIEDEVANO CONTANTI .
        PROVE TECNICHE DI TRASMISSIONE
        ABRAMIA GIUSEPPE

        • Ciao Giuseppe. Sono felice di risentirti.
          Spero che anche tu stia bene.

          Cosa intendi specificamente per “ci hanno chiuso il conto perchè chiedevano contanti?” Mi gireresti qualche dettaglio in più?

        • SI HANNO CHIUSO IL CONTO PERCHE CHIEDEVAMO CONTANTI.TU SAI CHE HO PIU NEGOZI, IL CONTANTE SERVE PER PAGARE FINO A 3 MILA EURO A CHI LO CHIEDE .VEDO COSA POSSO MANDARTI CIAO

          • Assurdo…

          • Ciao Giuseppe,
            ma in Italia o in Grecia ha i negozi? Puoi dire che banche, grazie

  3. Certo la parola mercato nero fa un po’ paura. E se quando vai a vendere il tuo oro in nero trovi due cattivi che ti massacrano di botte o peggio e ti rubano tutto ? Bah …speriamo che l’oro salga in un mondo civile dove per fare affari non devi avere una buona mira !!!!!

  4. mercato nero lo puoi considerare tutto quello che non lascia traccia (ricevute, scontrini o fatture) non è per forza un delinquente in un vicolo che riceve solo di notte vicino ad un bidono che brucia. Questa scelta del governo è davvero preoccupante considerando che siamo in EU e che avrà avuto il benestare (se non “consigliato”) dal fondo monetario internazionale o meglio dalla Troika.
    Non sarebbe nemmeno impossibile, per una persona di ceto medio, spendere 4.500€ in Italia per mangiare ed altre cose necessarie il problema è che in Grecia per questi beni già esiste il mercato nero e per sopravvivere molti faranno la spesa al mercato o dal contandino dove le ricevute non si vedranno di certo! dove forse si fanno semplici baratti.
    Onestamente credo che comprare ora sia ancora più difficile adesso per loro.

  5. Non la vedo positiva per chi detiene oro fisico… mi sembra di andare verso un governo mondiale in stile fascista, ma molto peggio del ’33, questi vogliono renderci schiavi del loro malato sistema…

    • Approvo in pieno Paolo C. per fortuna vi è gente che è intelligente. Saluti.

  6. previsioni prezzo oro…..cu cu cè nessuno qua

    • Nubi sparse a banchi per tutto il 2017 leggere schiarite per il 2018 sole caldo e bel tempo per tutto il 2019 2020 🙂

  7. Secondo me bisogna prendere semplicemente coscienza del fatto che non ci sarà alcun aumento stratosferico del prezzo dell’oro. Da diverse settimane il dollaro è debole contro tutte le monete e proprio in questi casi i metalli avrebbero dovuto approfittarne ed invece sono semplicemente al palo. Per stagionalità sarebbe dovuto essere proprio questo il periodo di massimo rialzo e invece non c’è forza rialzista. A breve ci sarà anche un discreto storno dei prezzi, proprio per stagionalità e quindi molto facilmente ci ritroveremo nuovamente in area 1150/1180 e forse più giù. I tempi per la chiusura di questo fantomatico ciclo generazionale si accorciano sempre di più e niente di quanto sperato si realizza. Non voglio essere pessimista ma a me sembra solo la realtà dei fatti. Non c’è forza rialzista neppure ora che tutti scappano dal dollaro figuratevi quando si riapprezzerà. Sono convinta che anche Roy sia preoccupato da questa debolezza dei metalli e sicuramente non si aspettava tanta debolezza. Mi verrebbe da urlare per la rabbia come alla maggior parte di quelli che seguono questo sito, ma a nulla servirebbe. Che delusione….

    • Hai perfettamente ragione, fino a prova contraria. Perfino questo Gennaio 2017 ci ha elemosinato qualche briciola. Nulla più. Non c è forza. Non un minimo di entuaiaamo. Preziosi da pena. Fino a prova contraria. Siamo vicinissimi ai minimi sotto i quali credo bisognerà chiudere baracca &co. Al momento rimangono in piedi le previsioni per il 2018/20. Ma, fino a prova contraria, a me paion sempre più, giorno dopo giorno, illusioni. E non mi è mancata la pazienza. So presente da oltre un lustro!

  8. Penso anch’io che purtroppo le vette ipotizzate per l’oro ormai sono diventate delle chimere percui condivido il vostro pensiero che il prezzo non riprenderà la strada del rialzo come ipotizzato da studi qua disaminati.

  9. Ho letto l’intervista di jRoger. Formidabile. Tante cose lo accumunano a Roy. E sostanziali. Veramente difficile stare dalla parte sbagliata quando tutti gli altri stanno dalla parte giusta. Decido di rimanere dalla parte sbagliata, contro anche alle Banche Centrali, ma dalla parte della Storia. I grandi risultati sono frutto di grande pazienza infinita pazienza dalla parte GIUSTA. Ad Astra per Aspera. Ciao Roy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
statistica-oro-passato
Ecco cosa è successo in passato quando l’oro ha fatto questo

Con la settimana appena trascorsa l'oro ha chiuso una serie di 6 settimane di ribasso consecutive. Dal 1971 è la...

Chiudi