Comprare Argento fisico in Germania: l’Iva e’ ancora vantaggiosa. Ti spiego perche’…

Dal 1 Gennaio 2014, in Germania e’ entrata in vigore la nuova legge sull’ IVA dei metalli e si e’ passati ad acquistare monete da investimento con un nuovo valore IVA del 19%. Prima, invece, potevamo acquistarle con un ricarico fiscale del solo 7%.

Questa nuova imposizione richiesta dall’UE a tutti gli stati per cercare di unificare i valori sui beni, ha creato diversi dubbi agli investitori Italiani che adesso si chiedono dove poter approvvigionare argento fisico in once 999.

Ti ricordo che in Italia il livello di IVA e’ al 22%, in Germania al 19% ed anche negli altri paesi europei l’ IVA e’ praticamente assimilabile a questi valori.

Rimane fuori da questo coro (per adesso) soltanto l’ Estonia, nazione in cui tuttora resiste un valore IVA per l’ argento pari a 0%.
E’ da precisare che solo le monete “legal tender” (quelle che hanno corso legale nei paesi di emissione) hanno ancora questo privilegio in quanto molto probabilmente a breve le monete quali i “round” o di zecche private vedranno un’innalzamento del livello IVA sulla vendita.

Un altro paese interessante è la Svizzera, l’IVA sulle monete è all’ 8% ma devi far attenzione perchè si tratta di un paese extra-EU, quindi la legislazione ti impone di dichiarare la merce (e di pagare la differenza di IVA) nel momento in cui decidi di riportare il tuo Argento fisico in Italia.

Come puoi immaginare queste nuove disposizioni hanno creato un pò di apprensione per gli investitori in argento.

SE NON FOSSE CHE…

Ma e’ tutto vero?
Come mai i siti tedeschi da un paio di giorni stanno riallineando il valore delle monete da investimento a livelli molto interessanti di prezzo?

E sopratutto perche’ (sempre in questi siti) nella descrizione degli articoli in vendita non vi e’ riportato il valore dell’IVA al 19% ma allo 0%???

La risposta e’ che in Germania hanno emanato la legge per portare l’IVA sull’argento al 19% ma…
hanno trovato una soluzione per bypassare legalmente la nuova direttiva !! (non che questo dispiaccia agli investitori in Argento fisico, ovviamente…)

Oggi il blog Argentofisico ha riportato la seguente risposta ricevuta da un investitore che ha scritto chiarimenti ad alcune societa’ Tedesche:

Yes, in general silver is now 19% VAT, but if we import it from outside the EU we can sell them at arround 7.2% VAT but the VAT will not be in the invoice. It’s called marge scheme, we only have to charge 19% on our profit. We started to sell the first coins already… 

In pratica, e’ vero che l’ IVA sulle monete e’ passata dal 7% al 19% ma se le stesse monete vengono importate da paesi extraUE, privati o aziende che applichino il regime del margine, il valore IVA applicabile viene a mancare e tutto cio’ si tramuta in un costo aggiuntivo oltre allo spot di circa il 7.2%.

Hai capito bene.. Se le aziende applicano questo “schema del margine”, ed acquistano le monete da paesi extraUE, noi potremmo continuare ad acquistare l’argento con un sovraccarico di circa il 7,2%, quindi NON E CAMBIATO NULLA DALLO SCORSO ANNO !!

Unica differenza sui nuovi acquisti e’ che i metalli giungeranno a casa accompagnati da una fattura in cui non sara’ documentata l’IVA.
In Italia vige una legislazione simile per i compro-oro ed e’ definita del “Reverse charge“.

A questo punto risulta evidente il perche’, in molti siti tedeschi, i prezzi delle monete sono tornati ad essere molto interessanti, specialmente le Maple Leaf.

Da questa gestione con lo “schema a margine” ipotizzavo che le monete le quali potevano risentire maggiormente dell’effetto fossero le Philarmoniker (austriache) ma anche qui la faccenda e’ da approfondire perche’ il prezzo continua ad essere abbastanza allineato con i Maple.

Perchè il prezzo e’ ancora allineato  se queste monete sono prodotte all’interno della UE, cosi come anche le Arca di Noe’ ?

Di soluzione in soluzione credo che la risposta sia che i rivenditori Tedeschi stiano acquistando queste monete tramite la Svizzera, paese extra-EU con regime IVA dell’ 8% ed in questo modo riescono comunque a contenere i prezzi.

Questo fine 2013-inizio 2014  ha gia’ regalato un’altalenanza di prezzi e informazioni pazzesche. Siamo passati da un’ipotetico forte freno all’acquisto di Once d’Argento 999 fino ad una notizia che riapre a tutti gli scenari migliori.

E questa e’ solo una piccola parte del potenziale che puoi ricavare investendo in Oro e Argento fisico con le giuste informazioni. Conoscenza e’ potere e per questo motivo ti invito ad approfondire come puoi investire in oro con Cicli che si ripetono da centinaia di anni.

Ti auguro il meglio sui tuoi investimenti.

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Simone Staff DeshGold

.

2 COMMENTI

  1. COme mai i siti tedeschi tipo silberling e gold dreams, i prezzi di vendita e di acquisto monete sono piu vicini con l’oro (dif dal 3% al 4%) e invece con l’argento la differenza è molto maggiore (dal 25% al 30%)?
    grazie dell’eventuale risposta
    ciao riccardo

    • Ciao Riccardo,

      i siti normalmente applicano uno spread molto più elevato sull’argento quindi il valore che vedi è nella norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Il lato oscuro del “Boom” economico della Cina e il futuro dello Yuan

Nei nostri articoli e nelle nostre rubriche settimanali, abbiamo piu' volte segnalato che la Cina si prepara a fare della...

Chiudi