Italia e mercati azionari: Guerra tra falliti!

Benvenuti signori! E fu cosi’ che si svegliarono anche i giornali e le televisioni. Ad oggi tutti parlano della crisi Italiana e del crollo del nostro mercato. 
Facile arrivare sul luogo del delitto quando l’assasino e’ gia’ scappato, peccato solo che a terra ci trovi il morto.

 

Si cominciano a sparare migliaia di ipotesi e di ragioni sul motivo del crollo del nostro mercato azionario ed obbligazionario. Oggi mi divertivo su sky a sentire le numerose barzellette raccontate dai pagliacci di turno, buttati li’ per fare un po’ di scena ed audience. Quanto e’ ripetitivo il mondo…

 

Lo so, lo so… in realta’ sono due giorni che il nostro listino azionario si e’ sparato un bel rialzo. Sai cosa mi domando? Ma davvero credi ancora alle favole?

No, non e’ possibile. Se leggi Deshgold son sicuro che sei una persona  in gamba, pertanto oggi voglio mostrarti perche’ ritengo che la situazione Italiana non sia nient’altro che all’inizio di una crisi ben piu’ grave, una crisi che purtroppo coinvolgera’ la vita reale di tutti i suoi cittadini.

Dal finanziario si passa al reale. Ecco perche’ tanti illuminati urlano a gran voce di fare attenzione con la troppa finanza. Si rischia di farsi male sul serio.

Ed oggi, nel 2011, e’ proprio con la finanza che si combattono le guerre, o perlomeno e’ con la finanza che si cominciano le guerre (sperando di non finire con le armi).  Ed e’ proprio con la finanza che l’Italia sta combattendo la sua piu’ importante guerra, gia’ da diversi anni. Una guerra che purtroppo ci vede con probabilita’ vicine allo 0% di uscirne vittoriosi.

Quando tutto va alla deriva, quando tutti sono in difficolta’, ecco che escono fuori i piu’ intimi istiniti umani. E’ proprio in quei casi che si trova la forza ed il coraggio di cibarsi addirittura degli altri  esseri umani pur di non soffrire la fame. Ci sara’ sempre una fetta di persone che si lascera’ morire, ma i piu’ duri (se vuoi chiamali anche i piu’ cattivi) non ci penseranno due volte di cibarsi della preda che hanno di fronte.

L’economia mondiale e’ alla deriva da diversi anni, cosi’ bisognosa di quei cambiamenti strutturali  che gia’ tante volte ci sono stati donati dalla storia. E verranno anche stavolta. I cambiamenti strutturali. Ma non prima di vedere dei morti sul campo di battaglia.

E cosi’, su questo terreno di duri, la piccola Italia non puo’ nulla contro giganti del calibro di Germania ed USA. Non puo’ nulla per due motivi principali.

Il primo e’ perche’ l’Italia e’ dotata di un’economia assolutamente piu’ debole di quei grossi competitors, ed il secondo e’ perche’ la nostra classe politica ha dimostrato fin’ora di non pensare piu’ di tanto a migliorare realmente il benessere del  suo paese.

Del resto e’ sempre stato cosi’, il politico pensa alla sua torta, mentre al popolo cadono le briciole. Il problema si presenta quando la torta diventa piccola anche per il politico. E’ propio in quel caso che si richia di non vedere piu’ nemmeno le briciole.

Se pensi invece che il popolo meriterebbe di divedere tutta la torta con i politici forse avresti bisogno di una grossa lavata di faccia. Mi raccomando acqua molto fredda, hai bisogno di svegliarti dal sonno! Purtroppo siamo sul pianeta Terra amico mio.

 

Dunque ci stanno combattendo a colpi di finanza. Ed hanno tutte le migliori armi a disposizione. Noi non ci difendiamo piu’ di tanto. I politici hanno capito da tempo com’e’ il trend e pertanto stanno solo pensando a salvare loro stessi.

Siamo sotto i colpi degli Usa e dei Tedeschi. Hanno bisogno di sopravvivere e non si lasceranno mandare al tappeto cosi’ facilmente, perlomeno non prima di aver provato a sopravvivere mangiando tutte le altre carcasse.

Proprio cosi’! E’ una GUERRA TRA FALLITI!

E’ caduta la Grecia, poi l’Irlanda, poi il Portogallo, cadranno la Spagna, l’Italia, il Belgio, e poi? Verra’ anche il tempo loro, il tempo dei grandi. Saranno quelli i momenti di panico piu’ profondo che il mondo ricordi da un secolo a questa parte.

 

Come sai, su Deshgold amo incrociare l’analisi fondamentale all’analisi tecnica. Credo che mettendo insieme le due scuole  si riesca a trarre dati e probabilita’ migliori per i nostri investimenti. E lo strumento che meglio si adatta ad incorporare queste due visioni, a mio parere, e’ l’analisi dei cicli.

In realta’ molti credono che l’analisi ciclica sia roba puramente tecnica. Io son convinto che invece esistono dei cicli che riescono ad incorporare nel loro interno una vera e propria visione fondamentale. Sono quelli che ho chiamato Cicli Naturali

Adesso voglio darti prova tecnica di cio’ che sto dicendo in merito all’Italia. O meglio, cio’ che mi stanno dicendo i cicli, da oramai piu’ di un anno. Guarda i grafici in basso. Tutti e tre rappresentano il ciclo a 4 anni sui 3 mercati di cui ho parlato in questo articolo: Germania, Usa, Italia.

 

Dax (Germania)

clicca sull’immagine per ingrandire

 

Dow Jones (Usa)

clicca sull’immagine per ingrandire

 

FtseMib (Italia)

clicca sull’immagine per ingrandire

 

Come puoi notare, dopo l’ultimo triangolino verde c’e’ stata una partenza generalizzata del ciclo a 4 anni su  tutti e tre i mercati. Il punto e’ che mentre Usa e Germania hanno continuato a fare massimi su massimi, l’Italia ha fermato il suo rialzo gia’ a fine 2009. Quello li’ e’ stato il massimo del mercato Italiano del ciclo a 4 anni in corso.

Ed ora stiamo entrando negli ultimi anni del ciclo quadriennale, ovvero gli anni di maggiore spinta al ribasso.

Con questi grafici tutte le storielle inventate dagli showman televisivi, vestiti di giacca e cravatta per passare da esperti, ti fanno solo ridere. Questi sono numeri signori. Qui dietro c’è matematica, c’è statistica, ci sono delle leggi naturali che sono state estrapolate dalla storia, ci sono tendenze di vita, ci sono fallimenti e boom di aziende, occupazione e disoccupazione, vite da nababbi e vite da poveri.

Non farti ingannare dalle apparenze. Continua a seguirci, siamo solo all’inizio…

 

“Deshgold: Investire in Oro utilizzando la forza dei cicli della natura”

 

p.s. proprio oggi oro nuovamente ai massimi storici in termini nominali, sia in dollari che in euro. Tutto sembra andare nella direzione impressa nel nostro libro digitale gratuito “Prima di Investire in Oro“.

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L’intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E’ mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell’approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

1 COMMENTO

  1. investire utilizzando i cicli della narura : concetto che mi incuriosisce e volentieri approfondirei.
    Tecnicamente sono molto ignorante quindi ascolto imparo confronto ricordo ecc ecc . Grazie e complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Oro in diverse Valute: Cosa ci stai comunicando?

Frequentemente ricevo email di persone che giustamente si chiedono come faccio ad essere cosi' convinto che il mondo si sia...

Chiudi