E ora? Ecco cosa ci sarà per gli Italiani e per l’Italia dopo Renzi

italia-dopo-renzi

E ora? Cosa sarà degli Italiani e dell’Italia dopo Renzi?

In Italia è da poco passata la mezzanotte del 04 Dicembre 2016 e i primi risultati sono chiari. Il NO vince su tutta la linea. La gran parte degli italiani non vuole la riforma Costituzionale.

E’ una sconfitta secca per Matteo Renzi e questa volta decide di salvare la faccia.
Un rapido annuncio su Twitter e poi si presenta a Palazzo Chigi.

twitter-sconfitta-renzi

E’ il discorso di chiusura. L’avventura finisce qui.
Renzi si dimette dalla presidenza del consiglio.

Come riportavo in un articolo pubblicato su queste pagine il 30 Settembre 2016:

uscita-scena-politica-renzi

Con le dimissioni di Renzi un primo passo è stato fatto. Il Movimento 5 Stelle ora scalpita per prendere il comando dell’Italia e questo avverrà molto presto.

Il NO degli italiani è stato un voto principalmente di protesta.
Non importa cosa c’era o cosa ci sarebbe stato nella riforma.
Il sentimento era: “Renzi ha rotto le palle ed ora deve andare a casa”. Punto.

La vittoria del NO è stata una boccata d’aria per milioni di Italiani che stanno sentendo il peso della crisi economica iniziata nel 2000, venuta fuori con forza dal 2008 e di cui gli effetti si trascinano ancora oggi.

E’ stato un voto di contrasto e di insofferenza ed una prova arriva anche dai numeri delle votazioni, dove il NO è stato molto più marcato al Sud rispetto al Nord Italia.

Infatti al Sud si sono registrati “picchi di NO” che hanno raggiunto anche il 70% (vedi le regioni di Sardegna e Sicilia).

Da questa lunga crisi il sud ne è uscito con le ossa più rotte rispetto al nord e per questo motivo il voto di protesta è stato più sentito (nonostante anche al nord il NO si sia fatto sentire forte).

L’Italia dopo Renzi

Cosa attenderci ora? Perchè proprio il Movimento 5 Stelle?
Innanzitutto perchè c’è poco altro. Tanto per cominciare.

Poi perchè ora gli Italiani esigono una elezione con votazioni.

Dopo 3 Presidenti del Consiglio non eletti dal popolo a questo punto gli Italiani potrebbero anche mangiarsi Palazzo Chigi se non gli verrà consentito molto presto di votare.

E poi sopratutto perchè il M5S si presenta come un movimento che viene dal popolo. Un movimento che parte dal basso. Che è ciò che 60 milioni di Italiani che prendono bastonate da almeno 7 anni stanno ora desiderando più di ogni altra cosa.

E questo ci porta così dritti ai cicli storici che attualmente sono in atto sul sociale.

Un ciclo crescente di protezionismo e nazionalismo sta preparando il terreno ad una nuova forte recessione delle più importanti economie del mondo.

Pedine dei tempi stanno prendendo il loro posto. Da Brexit a Trump fino all’atteso M5S in Italia. Schiuma sulle grandi onde dei cicli della storia.

La gran parte delle persone oggi è insofferente e vuol tornare a guardare in casa propria. Basta europeismi. Basta globalizzazione. Basta con l’immigrazione e con l’esportazione delle nostre aziende all’estero.

Torniamo a coltivarci l’orticello di casa nostra.

Questa ondata di populismo e di nazionalismo sembrerebbe essere perfetta… se non fosse che arriva nel momento ciclico meno favorevole.

Nel frattempo gli eventi stanno già accadendo. Ecco cosa ha fatto ieri Donald Trump (tanto per cominciare)…

Dal Quotidiano.net:

New York, 4 dicembre 2016 – Nuova mossa via twitter del presidente eletto Donald Trump, che ora minaccia di punire severamente le aziende che decidono di trasferire le proprie attività all’estero. Trump insomma ricorre al tradizionale bastone e carota per convincere le società a stelle e strisce a lasciare la produzione, e conseguentemente i posti di lavoro, in Usa.

Trump vorrebbe ridurre l’aliquota al 15% dall’attuale 35% mentre ha annunciato oggi che imporrà dazi del 35% su ogni bene prodotto da “qualsiasi compagnia che lascerà il nostro Paese, licenzierà i propri dipendenti o costruirà una nuova fabbrica in un altro e che alla fine rivenderanno i prodotti (creati all’estero) negli Usa”.

Attenzione. Non avrei nulla in contrario verso una politica di protezione dell’economia interna del proprio paese… se non fosse che la storia ci ha diverse volte insegnato che non è questa la soluzione.

Non credo sia un caso che questo protezionismo stia prendendo piede in un contesto ciclico che ci vede sull’orlo di una nuova recessione in America e di riflesso in gran parte del resto del mondo.

Ecco i dati nudi e crudi pubblicati dal National Bureau of Economic Research in America:

recessioni-usa

Il National Bureau of Economic Research (NBER)  pubblica mensilmente i dati relativi alla fase di espansione/recessione economica in Usa.

Dai dati disponibili che partono dalla fine del 1800′ scopriamo che la fase di espansione economica più lunga è stata di 120 mesi (vedi freccia rossa nel grafico). La seconda fase più lunga è stata di 106 mesi (vedi altra freccia rossa nel grafico).

L’attuale fase di espansione economica dura da 90 mesi e siamo già alla quarta posizione nella classifica della storia. Se arriveremo a Marzo 2017 senza recessione, saliremo al terzo posto in classifica.

I numeri parlano chiaro. Circa l’80% delle fasi di espansione non superano i 60 mesi.

Con gli attuali 90 mesi di espansione siamo quindi in un terreno delicato.
E’ pura statistica. Stiamo andando incontro ad un periodo di recessione.
Una recessione che potrebbe iniziare da un momento all’altro.

E se arriva una recessione nell’ambiente economico attuale, che è già particolarmente bistrattato e malmesso, le conseguenze potrebbero essere pesanti per molte persone.

E’ evidente che i politici che si troveranno a gestire questa situazione rischiano di essere portati presto al macello da una folla infuriata.

Ecco perchè non vorrei essere nei panni di Trump e di tutti gli altri politici che stanno prendendo il loro posto nello scacchiere internazionale.

Gli ingredienti per una frittata perfetta

Se poi a questo aggiungiamo la delicata fase che sta vivendo il mercato obbligazionario governativo (si, mi riferisco ai titoli di Stato) abbiamo tutti gli ingredienti per una frittata perfetta.

Infatti da quando Trump ha vinto le elezioni i rendimenti sui titoli di Stato Usa (ma anche Tedeschi e della stessa Italia) si sono letteralmente impennati.

rialzo-esplosivo-titoli-di-stato-usa-dal-luglio-2016

Donald Trump è arrivato alla Casa Bianca con un tempismo perfetto.

Si ritrova ora fra le mani la bolla più grande della storia (in termini di miliardi di dollari movimentati). E’ un’eredità tramandata da 36 anni ed a lui toccherà la gestione della sua esplosione.

Se il protezionismo e il nazionalismo riusciranno ad essere vincenti lo scopriremo nei prossimi anni ma diversi episodi storici non spingono in loro favore.

A questo delicato contesto storico dobbiamo aggiungere le esigenze di molti Stati che sono in pesanti difficoltà economiche e che per questo motivo intervengono anche in modo invasivo sulle libertà individuali di ogni cittadino (è tutto collegato).

Anche questo ciclo deve compiersi e siamo nel pieno della sua ascesa.

Come ogni fase storica ci sono cose buone da fare e cose meno buone da fare. E proprio come ogni fase storica, possiamo trovare qualcosa di cui lamentarci e qualcosa di cui essere fieri.

Se cerchi qualcosa di cui lamentarti credo che tu abbia l’imbarazzo della scelta… Non ti sono d’aiuto. Ci sono fin troppe cose che potrebbero andar meglio di come stanno andando.

Se invece sei alla ricerca di qualcosa di cui esser fiero, qualcosa per cui esserti grato quando ti volterai indietro negli anni a venire, qualcosa per cui la tua famiglia ed i tuoi figli potranno guardarti con soddisfazione e con ammirazione…

…allora è arrivato il momento di approfondire come puoi proteggere e incrementare i tuoi risparmi investendo in oro. In questo esatto momento e nell’esatto contesto storico e sociale che stai vivendo.

Cicli storici sono in movimento. Forze come onde altre 30 metri stanno convergendo per portare al rialzo i prezzi dell’oro e dell’argento fisico nei prossimi 2 anni.

Sono onde di libertà e di difesa di molti dei diritti con cui l’uomo viene al mondo.
Che non sono diritti concessi dallo Stato, nè da alcun altro essere umano sul pianeta.

Non importa quanto tu possa credere che le Banche Centrali e i governi possano avere la meglio. E non importa nemmeno quanto tu possa credere alla manipolazione dei prezzi dell’oro.

Nonostante l’apparente difficoltà dei prezzi dell’oro sul breve termine la storia si sta già scrivendo sotto i nostri occhi.

Puoi continuare ad essere spettatore…
o puoi vivere le cose proprio mentre esse accadono.

Puoi conoscere oggi stesso le forze storiche e cicliche che sono in atto nei mercati di oro e argento e scoprire come comprare oro e argento fisico dai rivenditori più sicuri al mondo ed ai prezzi più bassi sul mercato.

Per mettere al sicuro il denaro per le spese giornaliere, il conto in banca e perchè no… anche i risparmi di una vita.

Guarda ora il videoseminario gratuito che scarichi da questa pagina e fai esplodere la tua preparazione e la tua conoscenza su questo argomento così importante.

Io ti sono vicino. Questo è un viaggio che facciamo in due.
Perchè l’Italia dopo Renzi può essere meravigliosa… se davvero lo vuoi.

Per aspera ad astra.

Roy Reale

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L’intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E’ mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell’approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

19 COMMENTI

  1. Sicuramente fare investimenti saggi e oculati in questi periodi è cosa buona e giusta(ormai ti seguo da tempo e hai dimostrato piu volte la competenza necessaria per ottenere fiducia da parte mia).Tuttavia arrivare a uno scenario recessivo sicuramente di grossa portata, come si sta avviando ad essere, portera con se non solo grandi cambiamenti socio economici, ma anche moltissimo dolore e sofferenza per la maggior parte delle persone di fascia bassa, e media, e probabilmente anche per noi che siamo qui a parlarne; xche del pezzo di oro seppur quotato a 20k oncia, ci si fa poco se sullo scaffale della coop non ci sta piu niente da comprare o 1 kg di pane costa 150 euro. Il tutto poi è contornato da nuove politiche repressive sul contante sull’oro e sul bitcoin (vedi india, cina, venezuela, la stessa europa che vietera le banconote da 500 euro tra pochi mesi).
    Forse come hai gia accennato avere un fazzoletto di terra non è una pessima idea.
    Sono fiducioso che nel 2017 i preziosi possano ritornare a rompere nuove vette, nel frattempo grazie Roy e staff.

    • Capisco le tue preoccupazioni Alberto.

      A questo punto l’abbiamo compreso. Questo è un periodo storico in cui serve più preparazione del solito. Perchè ci sono vari cambiamenti in atto e che potenzialmente accadranno nell’arco di un breve lasso di tempo.

      Ma allo stesso tempo possiamo anche vedere le note positive di questo cambiamento. Penso ad esempio ai numerosi benefici della tecnologia, ma anche alla voglia delle persone di tornare ad uno stile di vita più vicino a valori di onestà e di armonia.

      La fase più lunga è alle spalle. Dal 2000 ad oggi sono 16 anni. Manca il colpo di coda di questa lunga fase deflazionistica (o Inverno di Kondratieff) dopodichè saremo mani e piedi in un mondo ancora migliore di questo.

      Come umanità siamo nel pieno di un salto evolutivo. Ed anche se capisco che è difficile, è dalle difficoltà che miglioriamo come razza.

      Diciamo che mi piace pensare che ognuno di noi abbia la propria vita nelle proprie mani. E che quindi il risultato finale dipenda totalmente da noi.

  2. Ciao Roy, premesso che ti seguo da 4/5 mesi e trovo molto interessanti i tuoi articoli con le tue osservazioni, sono in disaccordo però quando dici che il prezzo dell’oro nei prossimi due anni salirà. Non sono un analista come te, ma baso la mia critica sull’esame della situazione attuale. Se i tassi sono in rialzo (e con il continuare o l’esplodere della crisi, come da te esaminato lo continueranno ad essere) come puoi prevedere un rialzo dell’oro in lassi di tempi così brevi? Non voglio essere polemico, vorrei capire la fondatezza del tuo ragionamento…e comunque ti do atto che fino ad oggi prendento Brexit, Trump e referendum come esempi, hai sempre avuto ragione nelle tue previsioni. Detto questo ho acquistato oro in estate a 38,20 al gr…con uno spread del 1,60% al momento dell’acquisto, a parte la notevole perdita ad oggi, la mia domanda è come puoi consigliare dove acquistare in modo sicuro e conveniente, data la quotazione univoca dell’oro nel mondo? Ti ringrazio per l’attenzione, attendo una tua risposta in merito, anche privatamente se lo preferisci.

    • Andrea se è vero che la quotazione dell’oro fisico è la stessa in tutto il mondo, ogni rivenditore applica una sua personale commissione sulla rivendita.

      Questo varia da rivenditore a rivenditore e quindi per te che sei l’acquirente finale c’è una differenza sul prezzo.

      Inoltre, anche se la gran parte dei rivenditori sono persone e società oneste, abbiamo avuto più di un caso (anche guardando ai soli ultimi 3 anni) in cui alcuni rivenditori hanno iniziato a non spedire la merce o addirittura hanno chiuso i battenti da un giorno all’altro.

      Selezionare le aziende con una certa solidità (di storia, di bilancio, di servizio offerto) è diverso dal pescare la prima azienda che leggo su internet.

      Quanto al rialzo del prezzo dell’oro la storia ci insegna che più cattiva diventa la deflazione e più l’oro risponde con forza.

      Gli Stati continueranno a perseguire il contante. L’oro fisico resterà tra i pochi beni al mondo a poter preservare la ricchezza e la libertà degli investitori dall’esagerazione Statale.

      Guarda cosa sta accadendo in India in questi giorni.
      O cosa accade in Venezuela da mesi.

      Occhio ragazzi perchè gli Indiani non sono stati avvertiti. Si sono svegliati una mattina ed hanno scoperto che (in molti casi) il loro denaro contante non valeva più niente.

  3. Grazie Roy,
    quanto sta succedendo e da quello che leggo qui, mi conferma che ho fatto la scelta giusta nel seguire le tue indicazioni.
    Mi sento come un capitano in mezzo ad alte onde ma con una nave solida e veloce.
    as K. Nicola

  4. Gennaro, si Gennaro perchè io da quando ho cominciato a seguirti eri Genaro…. Spesso mi hai risposto a tono e a volte ‘male’, da almeno due anni non ti ho più scritto anche se continuavo a seguirti, ai tempi sono andato in contrasto anche con il tuo collaboratore Riccardo, potrei continuare a lungo l’elenco…..ma ora sono qui per dirti che ho davvero investito, come tu mi consigliasti, sulla mia conoscenza……ai tempi non capivo, guardavo il prezzo dell’oro andare su e giû…lo seguivo come se fosse una fottuta azione…..ti criticavo quando andava giù e non ti ringraziavo guando andava su……ora ho capito quant’ero…..penso la parola più giusta sia SCEMO……ora rido quando scambio pezzi di carta con numero sopra con il denaro costituzionale…….e mi chiedo pure: com’è che permettano ancora di poter comprare richezza scambiando carta colorata…..durerá ancora per molto questa possibilitá? Ora rido anche quando va giù…..come oggi stesso alle ore 16.31 quando altro metallo ho ordiato……tu un giorno dicesti che tutti a criticare e sarebbero solo venuti a ringraziarti quando u giorno tutto fosse salito…..beh io ti ringrazio ora…ora….Grazie Gennaro….da parte mia ora e della mia famiglia futura……di cuore Grazie…..nel live di un paio di mesi fa mi hai risposto a due domande…..ora a differenza tua io non mi fermo più ai cicli, io credo al picco delle risorse, a livello olistico, se in questi due anni andasse a 2000 o 10000 io me lo tengo perchè anche se ritornasse a 1000 o a 3000 rispetto ai valori precedenti significa che sarò printo ai 10000 o agli 40000 del 2050…..mie idee ok, ma io ora ho la mia testa e non la testa del 99,9999% dell’umanitá e soprattutto la testa del 2013 quando ti criticavo…… Grazie con tutto me stesso (non guardare gli errori sto scrivendo in velocitá)

    • Scusami Cristian se talvolta posso sembrare duro nelle risposte.

      Da un lato un messaggio scritto non sempre passa la stessa intenzione che si può trasmettere parlando di persona, dall’altro lato probabilmente a volte perdo di vista il fatto che non tutti facciamo lo stesso percorso e non tutti abbiamo la stessa voglia di studiare e migliorare.

      Ma sappi che dietro ogni mia parola c’è sempre l’intento di spingervi a migliorare e di dare il massimo per rendere la vostra vita un capolavoro.

      Dopodichè, non dare nulla per scontato e non fidarti di quel che scrivo senza aver approfondito. Vai avanti. Ragiona con la tua testa come stai facendo. E’ l’asset più importante che hai.

  5. Ancora a decantare la partenza dell’oro?
    Alla fine chi la dura la vince 🙂
    Prima o poi la indovinerai e ti eleggerando Guro dell’oro!

    Vai così che dopo Trump sto perdendo soldi pure io nell’oro … ma i mercati non dovevano crollare? ma alla fine sono solo parole parole parole …..

  6. Roy perdonami ma sono abituato sempre a dire quello che penso. Sono ormai svariati mesi che consigli di acquistare oro , argento etc. Correggimi se sbaglio, ma credo che le persone che ti hanno seguito, avranno perso denaro visto l’andamento ultimo dell’oro. Mi aspettavo un “mea culpa” a carattere cubitali, invece sto leggendo che stai ancora consigliando acquisti di oro. Ho un ottica sbagliata io di vedere le cose oppure c’e’ dell’altro che non riesco a capire? Grazie per quanto saprai dirmi. Cordialita’, Massimo MAssacesi

    • Il mondo cambia a seconda del punto di vista da cui lo guardi Max.

      “Sono ormai svariati mesi che consigli di acquistare oro”

      Scrivi bene. Infatti sono 2 anni che il prezzo dell’oro in Euro è in crescita. Hai dato un’occhiata al grafico?

      Se vivi in Europa è quello il prezzo che devi guardare per capire se stai guadagnando o perdendo “denaro”, cioè gli Euro che oggi usi per vivere.

      Inoltre ti sfugge il pezzo più importante.

      Non consiglio di accumulare oro fisico per rivenderlo tra una settimana, incassare un milione di Euro e ritirarti per la pensione.

      Consiglio di accumulare oro fisico per mettere al sicuro il denaro per le spese giornaliere, il conto in banca e i risparmi di una vita. E questo, se non inizi a studiare sul serio, ti sarà probabilmente chiaro solo in qualche momento del 2018/2020.

      Ora è ancora un pò presto perchè certe cose vengano capite da chi non ha molta voglia di studiare e si ferma esclusivamente a guardare i prezzi in dollari giorno per giorno.

      Nessuna critica. Solo una spinta a fare di più.

  7. Mi spiace Roy,

    ma M5S (creazione USA) non andrà mai al governo, le FORZE italiane (quella parte ancora non venduta), non lo permetterà mai e non c’è voto che tenga, gl iUSA non riusciranno MAI ad andare al governo direttamente, primo fino al 2018 non si andrà alle elezioni anticipate, secondo nel 2018 saremo già in crisi e a vincere saranno ancora forze di destra (come ora in USA con l’Alt Right “ultradestra ” dietro a Trump), e altre forze di destra andranno su in Europa.

    M5S è una bufala, riciclo del PD, sono esponenti a maggioranza sinistroide che si basano sugli stessi ideali del PD e votano le stesse leggi quando è ora, stanno recitando una parte disgustosa quella di dare addosso al PD, sono un movimento creato dai soliti USA per prendere potere in Italia ed ancora non ci sono riusciti direttamente, sanno bene come intortare un popolo di beoti che cadono nei tranelli continuamente e sanno anche delle crisi artificiali che creano e si posizionano con i loro zimbelli servi nei vari paesi al momento giusto, ma in Italia non hanno capito che arrivano prima i militari se esistesse questo pericolo.

    • Mi sembri troppo severo nei confronti dei 5 Stelle. Io credo invece che le probabilità che vada al governo siano altissime. Di Maio ha già fatto il viaggio di iniziazione nelle capitali che contano. Gli hanno spiegato come funziona il sistema. Al potere non interessa il burattino di turno ma interessa mantenere il controllo dei fili. Infine il popolo è sempre bue, al di là del Movimento 5S. Infine stai sereno, i militari non si usano più nemmeno nelle repubblica delle banane.

  8. interessante

  9. Buongiorno, sulla durata dei cicli di espansione dell’economia avevo fatto le medesime considerazioni..una risposta ricevetti che mi smorzo’ l’entusiasmo. I cicli da 40 anni a questa parte sono sempre piu’ lunghi. Ovvero tu devi misurare si la lunghezza ma anche la frequenza con cui si presentano…la risposta mi fu data in…le banche centrali smorzano sempre piu’ il ciclo (come forza) ma lo allungano come durata.
    Il fatto del protezionismo e nazionalismo non sono di per se negativi…sono come la chemio per il tumore…il tumore è il turbo liberismo in cui si annientano coloro che aprono i mercati e si fortificano chi si difende (i paesi occidentali i primi e orientali i secondi). La globalizzazione ha creato indubbi vantaggi a tanti in Asia ma a pochi nei paesi occidentali. Questo è dovuto ad un’apertura squilibrata come detto. La risposta giocoforza al massacro sociale dovuto alla perdita di posti di lavoro, fuga delle imprese etc. è un sano protezionismo in cui le industrie si rifortificano. Purtroppo il pensiero liberal elittario finanziario permea tutto e tutti (me incluso che ho imparato da altri questi ragionamenti contrarian).
    In pratica la scusa del liberismo, apertura mercati etc era solo per far spostare i grandi capitali da paesi in cui il saggio di profitto stava calando (paesi occidentali) a quelli con alte prospettive di saggi di profitto come quelli orientali.
    Il connubio finanza politica permise questo…e per tale motivazione che coloro che hanno permesso questo andrebbero messi ai lavori forzati….se non peggio.
    Sono molto curioso di capire come si evolvera’ l’oro e il dollaro. Qui date per scontato il decollo….
    Un grande analista come Armstrong invece vede il dollaro rafforzarsi e conseguentemente l’oro indebolirsi. Francamente se guardo il grafico mi pare piu’ probabile questa soluzione, ma la cosa non è semplice da capire. Per me siamo in una grandissima onda 4 che durera’ sui 40 e oltre anni….questo è quello che intuisco dal 1800 in poi (per non dire anche prima). Credo che siamo in un momento topico…o l’euro tiene 1.05 e allora poi si rafforza con l’oro, oppure buca tale target, il dollaro si rinforza e non vedo come l’oro posssa crescere.
    Il target. di un’eventuale onda 4 sono 700 o 200, se invece siamo su una figura diagonale (sempre dal 1800) allora la view di deshgold è corretta alla perfezione.
    Vabbe’….stiamo facendo la storia…Saluti
    Bullfin.

  10. Bellissimo articolo, come sempre… condivido subito sui social! 🙂

    Una domanda… i 5 Stelle come faranno a salire al governo, se si rifiutano di scendere a patti con qualunque altro partito?
    Non dico che sia una cosa sbagliata, anzi…
    solo che non capisco come faranno a raggiungere il 51% da soli, già nelle prossime elezioni.
    Tu che ne pensi?

    • Josè non sono molto bravo con la politica. Non conosco molti dettagli tecnici e di frequente scopro di non conoscere neanche i nomi delle figure politiche italiane attualmente più in vista.

      Ma conosco e seguo i dati di tanti cicli storici. Economici e sociali.

      Quando a fine Settembre scrissi che i giorni di Renzi erano contati e che presto si sarebbe tornati ad elezioni, non sapevo che non c’erano possibilità di tornare a elezioni se non a fine 2017.

      Poi Renzi cade e molti commentatori dicono che non cambia nulla.
      Non si andrà a votazioni se non prima di fine 2017.

      Il giorno dopo leggo che Renzi stesso invita a tornare subito ad elezioni. E questo mi fa capire, contrariamente a quel che dicevano tanti esperti di politica, che allora le elezioni anticipate sono possibili…

      E’ lo scenario che ho descritto il 30 Settembre qui sul blog.

      Quando ad Agosto scrissi che Trump avrebbe vinto le elezioni in America non conoscevo il numero di voti e di paesi che Trump doveva strappare ai democratici. Leggevo che era in svantaggio ma non sapevo precisamente in cosa significasse quello svantaggio.

      Trump ha vinto ed anche in quel caso la lettura storica di cicli che governano le principali tendenze dell’umanità sono state una guida più precisa del parere di migliaia di esperti.

      Oggi non so come funzionano le votazioni in Italia.
      Non voto da anni. Non so chi parte avvantaggiato e chi svantaggiato.
      Nemmeno so cosa dovrebbe fare il M5S per salire al comando.

      Ma quel che so è che questo è il tempo della chiusura e del protezionismo. E’ tempo rischioso per conflitti militari. Ed è tempo di sfiducia verso la politica. Perlomeno il vecchio modo di fare politica.

      Il M5S parte da un blog. Capisci?
      I suoi esponenti non hanno la giacca e la cravatta.
      Sono gente del popolo. E il popolo prende legnate da troppo tempo.

      Non so dirti come, se e quando accadrà. Ma credo che il M5S sia destinato a prendere presto il comando in Italia.

  11. Grande Roy sempre numero1

  12. Io penso che il movimento 5 stelle farà esattamente la fine del partito di Di Pietro perché non sarà in grado di mantenere le promesse elettorali e anche perché andrà incontro a tantissime difficoltà operative.
    Se fino ad oggi il citato movimento è in crescita è solo perché è all’opposizione!

  13. Salve, probabilmente il M5S andrà al governo, ma secondo me se ci fossero stati esponenti più moderati con programmi di redistribuzione dei diritti diversi (es. meno tasse grazie alla riduzione del numero dei dipendenti pubblici), sarebbero già al governo da qualche anno. Non si può pensare che gli altri siano i disonesti mentre noi no. Dietro certi slogan c’è un linguaggio che punta molto sulla debolezza delle persone. Se ad es. io dicessi che il lavoro per tutti esiste, direi l’esatto contrario di un attivista del M5S, e quindi probabilmente mi attaccherebbe, perchè mentre io con quella frase porterei tranquillità, andrei in contrasto con la paura che stanno trasmettendo gli attivisti del M5S. Ma ognuno può pensarla come vuole ovviamente, e non voglio entrare nelle discussioni politiche anche se già penso d’aver trasmesso abbastanza. Che dire per ciò che riguarda l’economia, non so se sia attendibile o meno, ma ho visto un grafico sulle crisi economiche negli USA, e praticamente secondo il ciclo in atto su questo grafico, entro il 2018 dovrebbe esserci una nuova crisi economica. Ma ciò non toglie che non potrebbe esserci “già” nel 2017. Ed ovviamente se ciò dovesse accadere ci sarebbero delle conseguenze serie in Europa e non solo. Penso che in uno scenario simile chiunque capirebbe le conseguenze che vivremmo in Italia. Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
donald trump mercato oro
Come l’elezione di Donald Trump inciderà sul mercato dell’oro?

Scopri come l'elezione di Donald Trump inciderà sul mercato dell'oro e quali opportunità si celano per i tuoi investimenti in...

Chiudi