Eppur si muove!

Ieri, prima di pranzo, con mia moglie che aveva il suo bel da fare con i bambini, mi è toccato…mettermi ai fornelli.

Nulla di sofisticato, s’intende, anzi è stato qualcosa di piacevole, come le cose che si fanno quando preferisci staccare per un attimo la spina e distrarti da altro.

Avevo il compito, semplice semplice, di vigilare che l’acqua in ebollizione non fuoriuscisse dal contenitore posizionato sul gas acceso.

Avrei dovuto quindi versare la pasta nella pentola, e controllarne di tanto in tanto la cottura, mescolando il tutto perché non si attaccasse al fondo. Ho lasciato il coperchio sulla pentola, spostandolo di lato giusto perché ci fosse lo spiraglio per i vapori…

A detta di chi mi conosce, io non ho le fisse e non sono paranoico ma, roba da non crederci, in quell’acqua schiumosa che tendeva con forza a fuoriuscire dal coperchio, ci ho visto le dinamiche repressive della FED e delle altre Banche Centrali…!

Mai come ora la situazione è in ebollizione continua.

Il tapering è iniziato, forse continuerà, forse no.

La fiamma è al minimo, EPPUR qualcosa SI MUOVE…

Il tasso di suicidi (sospetti?) tra i banchieri e traders di alto livello è in aumento esponenziale nelle ultime settimane.

I super ricchi del mondo si son decisi a diversificare in oro, oltre che in arte (dove la bolla è enorme) e immobiliare.

In Italia:

le sofferenze per il sistema bancario sono in aumento (a dicembre +24,6% contro il 22,7 % di novembre – Fonte ANSA), la produzione industriale è in calo del 3% nel 2013;

per il Comune di Napoli il “rischio Detroit” è dietro l’angolo (oltre un miliardo di € di debiti – fonte Bloomberg), e, per non farci mancare nulla, pure Belen fa meno sesso, ultimamente.

Mah, Chi vivrà vedrà.

La sensazione è che il coperchio sulla pentola non potrà restarci per troppo tempo ancora.

Come promesso, questo 2014 ci sta dando un saggio delle prime avvisaglie: le principali commodities si stanno riposizionando.

L’oro ha ritestato la resistenza dei 1275 $/oz.

Per i 1300 dollari è ormai questione di giorni. L’argento ha rotto i 20 $/oz, e come sempre seguirà a ruota o anticiperà di un soffio le azioni dell’oro.

Indietro, a questo punto, non credo che si ritorni. Potrebbero davvero essere questi i nuovi supporti.

Guardiamo avanti, guardiamo oltre. Manteniamo la rotta!!!

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Staff DeshGold

.

18 COMMENTI

  1. Questo articolo mi ha tolto un paio di dubbi che ancora avevo:
    La deregolamentazione del sistema finanziario, avvenuta durante le presidenze di Bill Clinton e George W. Bush….
    [questo commento e’ stato moderato]

    • Gio ho dovuto moderare il tuo commento perche’ era kilometrico.
      Quando vuoi copiare e incollare articoli di altri siti, ti consiglio di inserire un link cosi’ che si rimandi direttamente alla fonte.

      Grazie.

  2. Il tasso di suicidi (sospetti?) tra i banchieri e traders di alto livello è in aumento esponenziale nelle ultime settimane.

    Mi piacerebbe avere la fonte di questa notizia, e qualche numero.
    Comunque concordo con te, qualcosa si sta muovendo … nel verso giusto per noi.

  3. Crediti inesigibili 155 miliardi!!!
    Credito alle imprese -4%
    credito alle famiglie -1,5%
    Ora anche la Banca Centrale parla di bad bank: chi paga per l’accorpamento di questi crediti deteriorati? I soliti noti, io, tu, voi…

  4. La metafora è molto vicina al vivere comune così come dovrebbe essere il sistema bancario

  5. Nonostante la Yellen abbia ribadito la continuazione del tapering vedo che il prezzo del gold continua a volare. E’ forse la fine dell’incubo o ci si può aspettare ancora un eventuale scivolamento?

    • Ciao Andrea, se lo chiedi a me sai come la penso…
      L’imprevisto è sempre dietro l’angolo.
      Tuttavia a detta degli esperti se l’oro raggiunge i 1306 $/oz, superebbe la media mobile a 200 giorni.
      In tal caso prospettive rialziste sono concrete.
      La cosa importante da evidenziare secondo me è che da tre mesi a questa parte, ad ogni tuffo dell’oro è seguita un’impennata in acquisto sempre maggiore della discesa, per cui i supporti di breve termine si sono allineati come a dei gradini di una scala (pedata+alzata)che pare possa portare ancora più in alto.
      Per me, e concludo, sarebbe buona cosa che rimanga ancora qualche settimana a questi prezzi, perchè significherebbe ottimo consolidamento da cui ripartire nel medio periodo.
      Il doppio minimo sembrerebbe essere cosa passata e ben metabolizzata.
      Quanto al tapering, io credo che sia fumo negli occhi. Gli USA hanno maledettamente bisogno di placcare il loro debito. Vedremo.

      • La cosa importante da evidenziare secondo me è che da tre mesi a questa parte, ad ogni tuffo dell’oro è seguita un’impennata in acquisto sempre maggiore della discesa, per cui i supporti di breve termine si sono allineati come a dei gradini di una scala (pedata+alzata)che pare possa portare ancora più in alto. – See more at: http://www.deshgold.com/eppur-si-muove/#comments
        BUONA SERA DONATO, IN BASE A QUANDO SOPRA DA TE AFFERMATO, DEBBO RILEVARE CHE, NON SOLO NON SEGUI L’ANDAMENTO DEI PREZZI DEL GOLD DA TRE MESI A QUESTA PARTE, INFATTI IL GOLD HA FATTO IL SECONDO MINIMO IL 31/12/2013 AD UN PREZZO DI 1181$ OZ, QUINDI AD OGGI SONO TRASCORSI SOLO UN MESE E 13 GIORNI, INFATTI SOLO DAL 31/12/2013 CHE IL GOLD REGISTRA MINIMI CRESCENTI……E NON DA TRE MESI A QUESTA PARTE…..FORSE TU GUARDI SOLO I GRAFICI DI TOPOLINO E QUESTO LASCIA MOLTO A DESIDERARE SU QUELLO CHE SCRIVI, INOLTRE OGGI SIAMO A RIDOSSO DI 1300 $ OZ, BEN AL DI SOPRA DEI TUOI 1250/1260$ OZ.
        SEI PROPRIO INAFFIDABILE E STRANO CHE NESSUN ISCRITTO AL BLOG TE LO ABBIA FATTO NOTARE…..
        P.S. NON LEGGERE PIU TOPOLINO…..

        • Buongiorno STEFANO B.O.,
          hai perfettamente ragione sul grafico a tre mesi.
          Nella fretta non ci ho badato, si tratta di una svista, ti ringrazio per avermelo fatto notare.
          Sostituisci pure il “TRE” con “QUASI DUE”, ma nella sostanza il significato del messaggio non varia più di tanto, e di quello che ho scritto non cambierei oltre ad una virgola, neppure dopo il tuo intervento.
          Mi dici che sono proprio inaffidabile. Ok.
          Sinceramente, e mi permetto di sottolinearlo sottovoce e senza urlare:
          questa acredine nei confronti di una persona che non conosci (almeno credo), non penso sia granchè giustificata.
          Potrei intuire le origini di questo astio se sapessi io qualcosa di te (magari ti sei sentito chiamato in causa quando ho parlato di banche o di traders di alto livello?). Sarà psicologia da quattro soldi, ma credo che dietro a questo tuo sfogo si celi qualcosa d’altro.
          La tua reazione non è stata per nulla proporzionata alla “fesseria” che giustamente mi hai fatto notare.
          Quanto a Topolino, no mi dispiace, continuerò a tenermi la mia collezione, e spero che un giorno i miei figli possano trovare il piacere che ho avuto io nel leggerli, da ragazzino.
          Chissà che non capiti loro di ritrovarsi tra le mani anche la storia della Federal Reserve a fumetti!
          Buona giornata!
          PS: scrivi in minuscolo, che ti si legge più volentieri!

      • Cosa vuol dire che supererebbe la media mobile a 200 giorni?Ti chiedo questo visto che ha già superato tale valore. vorrei sapere inoltre questo:nel caso in cui raggiunga i 1350 vuol dire che difficilmente si torna indietro o dobbiamo ancora aspettarci le losche manovre che conosciamo?

        • Dovrebbere risponderti qualcuno che bazzica di analisi tecnica.
          Ma siccome l’ho chiamata in causa io, e visto che non lo fa nessun altro, ti dico quel poco che so.
          Un periodo di osservazione di duecento giorni può in teoria dare delle indicazioni attendibili sul comportamento dei prezzi. La media mobile individua approssimativamente resistenze e supporti, che sono indicativi per acquisti e vendite. Pertanto se il prezzo dell’oro supera la media mobile, viene generato un segnale di acquisto. Quel segnale si trova nel caso dell’oro appunto, a 1300 dollari o su di lì.
          Poi ci sono le medie incrociate, ancora più affidabili, etc.
          Potrebbe venire in soccorso Mattocci che è esperto in tal senso, ma pare sia latitante…

  6. Buongiorno Donato,
    ti chiedo un personalissimo parere in merito al numero di suicidi (o omicidi?) nell’alta finanza, che si sono succeduti “casualmente” nelle ultime settimane… è forse il preludio a qualcosa di drammaticamente incombente (finanza e mercati azionari)? o forse il tentativo di insabbiare ciò che deve essere conosciuto ai soliti pochi ? Grazie

    p.s. sottopongo domande a chi reputo possa godere di stima da parte mia, come nel tuo caso

    • Ciao Simone,
      quella che hai posto è una domanda molto interessante…
      Dalle notizie che trovo in giro mi sto facendo un’idea, e non ti nego che collima abbastanza con la seconda opzione che tu hai prospettato.

      Quando si parla di lavoratori finiti sotto le macerie per il crollo di una miniera, o morti perchè caduti da un’impalcatura…si dice che si tratta di morti per… incidente sul lavoro.

      Negli ultimi tempi stiamo però assistendo ad un fenomeno nuovo, che sta avendo una cassa di risonanza notevole, amplificata dalla velocità con cui la rete fa girare le notizie: quello dei suicidi dei “colletti bianchi” (chiamiamoli astrattamente così, onde evitare di urtare la sensibilità di qualcuno che potrebbe sentirsi chiamato in causa). O presunti tali.

      Serpeggia il dubbio infatti che almeno alcune tra queste persone siano state “suicidate”.
      Ad es. quello che è stato trovato morto a seguito dello sparo di quasi una decina di colpi con una pistola sparachiodi…Te lo immagini? Deve essere stato determinatissimo nell’effettuare l’operazione di premere ripetutamente il grilletto fino a perdere completamente le forze.

      Anche di David Rossi (MPS), per rimanere a casa nostra, si è detto che si è suicidato. Che poi la famiglia non creda alla versione ufficiale, o che le telecamere installate sul posto in cui il fatto avvenne evidenzino una certa anomalia nella traiettoria della caduta dall’alto (sembra fosse girato di spalle), tutto questo non fa testo, perché, se non ci sono prove o indizi schiaccianti, meglio per tutti archiviare il caso come suicidio. E buonanotte.

      Ricordiamo che in MPS veniva custodito un segreto: il Derivato Alexandria. Oggi l’ex d.g. di MPS dice che non era affatto un segreto, che era tutto protocollato, che tutti potevano o avrebbero potuto sapere…e che la scartoffia chiusa a chiave in cassaforte, quella beh…se l’era semplicemente dimenticata, tanto poco era importante…

      Ok, ma allora, se di suicidi si tratta, vuol dire che lo stress e l’insostenibilità delle attività condotte da questi colletti bianchi è tale che occorrerebbe fermarsi un attimo e chiedersi: ma perché? E’ tanto usurante questo lavoro? Non sarebbero forse pure queste, morti sul lavoro? Incidenti sul lavoro? Un lavoro che non gratifica più, che da grattacapi, che fa avere ossessioni, manie, paranoie, che fa perdere la voglia e la forza di vivere? Beh, se non sono tecnicamente incidenti sul lavoro, occorrerebbe fare una legge ad hoc per equipararli.

      Io temo che effettivamente alcuni di questi colletti bianchi abbiamo deciso più o meno consapevolmente di togliersi la vita, magari per non avere più avuto l’audacia di bleffare, o la forza e il coraggio di nascondere notizie “riservate”, coperte da “segreto professionale”.
      Le storture incredibili e mostruose che, sia pure centellinate con il contagocce, stanno emergendo prepotentemente agli onori della cronaca, dimostrano che al peggio non c’è fine, e che un disastro finanziario di portata apocalittica potrebbe profilarsi all’orizzonte, prima o poi.
      Guardiamo allo scandalo Libor, per esempio. Ai cartelli delle banche mondiali che dovrebbero farsi guerra e concorrenza, e invece sono lì a tramare alle spalle degli ignari cittadini del mondo.

      Guardiamo al debito pubblico mondiale.
      Guardiamo ai DERIVATI, che sono il vero mostro di questa finanza malata terminale. Si calcola che il mercato dei derivati (quello in cui la speculazione delle banche è stata ed è grandissima) vale da solo, e solo in Europa, almeno il 50 % del PIL (Europeo)!!!
      Una stima approssimativa ci dice poi che, in the world, di questa spazzatura ce n’è in quantità di almeno 500 trilioni di dollari! Un trilione equivale a mille miliardi…
      Derivati, qualcosa che fa derivare il suo valore da altro. E’ detto tutto. Scommesse sui derivati: scommetto che quello lì non è in grado di restituire il dovuto! Facciamo? Dai fallo anche tu! Anzi, lo faccio io per te, che faccio cosa buona e giusta, anche a tua insaputa, ma che ti frega, ci penso io, dai retta a me!

      Per concludere, io penso che, quanto a catastrofi, di incombente ancora non ci sia nulla, perchè i tentativi di insabbiare ciò che non deve essere conosciuto continueranno, e forse ancora per un bel pò di tempo.
      Mi viene in mente ad es. la Germania che pare abbia finito di fare la voce grossa con gli USA e sembra quasi che il suo oro (che forse non rivedrà mai più) non le interessi più…C’entra forse Deutsche Bank che pure ha le sue gatte da pelare e deve dare qualcosa in cambio del silenzio, perchè già troppo si è parlato?

      Gennaro dice che viviamo in tempi interessanti. Non c’è dubbio: lo sono davvero.

      Uff che stanchezza. Buona serata!!

  7. Per rimanere in tema di suicidi.
    Pare che non siano solo 7 i banchieri morti suicidati.
    Secondo Celente se ne conterebbero almeno 20.

    Nella sua intervista parla, tra le altre cose, anche della situazione italiana, fulgidissimo esempio di democrazia, in cui è appena nato, nel silenzioso ed assordante disinteresse generale, il terzo governo di fila (senza elezioni popolari). Se non è un record questo…

    • Certo che di questo passo in JP Morgan gli stipendi non avranno più bisogno di pagarli…

      http://www.scmp.com/business/banking-finance/article/1430296/man-leaps-death-jp-morgans-headquarters-central

      • Dal 26 gennaio 2014, ben 5 suicidi, francamente non penso che siano tutti da considerarsi tali, ma simulazione di suicidi;
        qualcuno che sapeva troppo è stato fatto sparire per non far filtrare informazioni compromettenti al sistema; troppe coincidenze in un lasso di tempo così breve! forse vi è ancora qualcuno che sa e farà la stessa fine ? vedremo, ma non nei prossimi mesi, bensì nei giorni venturi a questo punto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Barometro Oro: 08.Feb.2014

Nel fine settimana il metallo giallo non e' riuscito a violare la barriera posta a 1.275,00 $/oz, nonostante la notizia...

Chiudi