Cosa e’ la Massa Monetaria

Se  sei  su  questo  sito e stai leggendo questo  articolo  significa che con  buone probabilità  sei  appassionato o comunque incuriosito dalla materia economica e  finanziaria.  Quindi con altrettante probabilità avrai già sentito parlare di Massa Monetaria.

In questo articolo voglio  spiegarti con le parole e gli esempi più semplici possibili quello che è il concetto di  Massa Monetaria e cosa comporta un suo aumento o una sua diminuzione.

Innanzitutto devi sapere che  sono  stati  individuati  3  diversi  tipi di Massa Monetaria, ma questo  lo approfondiremo  in un altro articolo.  Quello che ti serve capire adesso è che la Massa Monetaria  corrisponde  a tutto il denaro (dove per semplicità intendiamo che denaro siano le sole banconote, ovvero gli Euro che tutti conosciamo) che viene creato dalla Banca centrale.

Come ben saprai se hai letto “Prima di Investire in Oro“, le Banche centrali hanno il privilegio esclusivo di poter stampare denaro (infatti nessun altro ente al mondo può farlo, nemmeno gli Stati).

Dato che le Banche centrali al giorno  d’oggi  non  hanno più alcun  limite  alla stampa di denaro, queste  possono stamparne quante ne vogliono. Ma pensa un attimo a cosa succede quando la Banca centrale esagera con la stampa di denaro.

Se ci sono più banconote in giro siamo tutti più ricchi perchè abbiamo tutti più soldi da poterci dividere?

Assolutamente NO!

Per farti afferrare facilmente il concetto ti porto un esempio facile facile. Prova un  attimo  ad  immaginare le banconote (gli Euro) come una qualunque merce.
Prendiamo il petrolio ad esempio. Nel caso in cui fossero scoperti numerosi e sterminati  giacimenti di petrolio, il suo prezzo pensi che possa aumentare o diminuire?

Facile!
Secondo la buon  vecchia  legge della domanda e dell’offerta, nel caso in cui vi fosse un aumento di offerta del petrolio (c’è più petrolio in giro rispetto a ieri) è immediato  supporre che il suo prezzo avrà un calo.   Quindi  se io detenevo petrolio  prima che fossero  scoperti i nuovi super giacimenti, oggi  mi ritroverei con un petrolio fra le mani che varrebbe sicuramente meno rispetto a ieri.

Ora prendi lo stesso concetto e riportalo alle banconote che hai fra le mani (o in portafoglio).
Se domani la Banca centrale stampa 1milione di nuove banconote,  i soldi che hai nel portafoglio hanno sempre lo stesso valore?
O  forse  il loro valore è diminuito?

Ecco dunque che possiamo arrivare a questa semplice equazione:

Aumento Massa Monetaria = Diminuzione valore reale delle banconote in circolazione (o anche  “diminuzione del potere d’acquisto”)
Diminuzione Massa Monetaria = Aumento valore reale delle banconote in circolazione (o anche “aumento del potere d’acquisto”)

Ebbene  sì,   è proprio ciò  che  probabilmente  stai pensando.  Se la Banca centrale stampa nuovo denaro, il denaro che è già in circolazione perde pian piano di valore. E’ questo il semplice motivo per il quale 40 anni fa uno stipendio mensile ammontava a 100 mila Lire e adesso invece ammonta a 1.000 Euro.

In realtà, anche se in termini nominali il valore è molto differente (cioè oggi lo stipendio è molto più alto), in termini reali, ovvero in termini di potere d’acquisto, siamo probabilmente al valore di 40 anni fa.

Ovvero quel che compravi 40 anni fa con 100 mila Lire al mese sono le stesse cose che compri oggi con 1.000 Euro al mese (questo non è un calcolo preciso ma serve a renderti l’idea).

Ok, ora che sai come funziona la Massa Monetaria e l’operato delle Banche centrali, come puoi utilizzare questa conoscenza per gestire al meglio i tuoi investimenti?

Per approfondire ti consiglio di leggere lo Special Report “Prima di Investire in Oro” che trovi a questo link e scendere ancor più nel dettaglio.

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L'intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E' mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell'approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Quando muore il denaro muore la gente

Quando muore il denaro muore la gente. E la rivolta in Egitto ne è un esempio lampante. Da quando sono...

Chiudi