Clamoroso: Deutsche Bank fuori dal fixing di Londra

Il 30 dicembre 2013 ho pubblicato un articolo che riprendeva uno studio di Rosa Abrantes-Metz apparso su Bloombergview il 19 dicembre 2013.

Il report della Metz (insigne esperta di mercati finanziari) verteva sulla manipolazione del prezzo dell’oro e argento tramite il meccanismo del “fixing” (ovvero, della “determinazione” del prezzo “spot” – per contanti – dei due metalli).

Ti invito a rileggere quel pezzo perche’ e’ fondamentale comprendere come le banche manipolano i prezzi dei metalli preziosi, tramite il “fixing” del prezzo per contanti (spot). 

Il 26 novembre del 2013 Bloomberg aveva gia’ segnalato che le Autorita’ di vigilanza finanziaria del Regno Unito, stavano “analizzando il meccanismo del fixing“.

Il “fixing”  del prezzo per contanti dell’oro, che avviene a Londra due volte al giorno (una volta per l’argento) e’ determinato da un ristretto “comitato” di banche, ovvero da 5 istituzioni finanziarie (Barclays, Deutsche Bank, HSBC, Bank of Nova Scotia, e Societe’ Generale).

La notizia e’ CLAMOROSA: Deutsche Bank, una delle 5 banche facenti parte del comitato che fissa i prezzi dell’oro e argento (fixing), si e’ dimessa dal comitato. Terminera’ il suo mandato il 13 maggio 2014.

I funzionari dell’Autorita’ di vigilanza finanziaria del Regno Unito stanno tuttora ricercando documenti, materiali e testimonianze sui metodi e parametri del fixing dell’oro e dell’argento che avviene a Londra.

Premesso che la cultura del sospetto,  del complotto e delle conclusioni affrettate non fanno parte del nostro retaggio intellettuale, e’ pero’ lecito porsi una domanda in merito a queste inaspettate “dimissioni” da un incarico cosi’ delicato mentre sono in corso delle indagini finanziarie.

Per quale reale  motivo Deutsche Bank si e’ congedata dal “comitato” delle 5 istituzioni finanziarie preposte al fixing dei preziosi?

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Appassionato di mercati finanziari e di analisi tecnica intermarket, integro queste materie con lo studio della strategia geopolitica, estendendone i concetti in un’unica materia interdisciplinare.

14 COMMENTI

  1. guarda che si sa gia da un po che entrarà nel board la china…
    certo, sarebbe bello sapere perchè, per ora però… non ne fare una notizia “clamorosa”…

    attendiamo il fixing del 14 maggio e vediamo cosa succede….

    io punto ad un ribasso clamoroso… cosicchè possano accaparrarsi gli ultimi “standard” da portarsi ad est… quando sarà completato allora…. vedremo un’altra valuta… o il dollaro aumentare…

    • Pippo dal Sole 24 Ore:
      “Le banche asiatiche sembravano comunque potenzialmente interessate all’acquisto ed era circolata voce di trattative con Standard Bank, la cui divisione trading a Londra è controllata dalla cinese Icbc.
      In breve tempo tuttavia le poltrone del fixing sono diventate ancora più scomode, tanto da scoraggiare evidentemente anche le ambizioni di Pechino.”

      La Cina non vuole avere niente a che fare con queste banche………la Cina fissera’ il prezzo, tra qualche anno, IN CASA, non a Londra…..sotto dettatura delle banche d’affari.

  2. La Cina ha ormai superato gli USA come potenza economica. Presto arriverà la svolta e il dollaro ha i giorni contati.

  3. il dato USA DI OGGI è STATO superlativo….il gold sembra tenere 1281…..che vi pare?

  4. buongiorno a tutti , nesssuno dice niente del gold a 1315? tutto normale secondo voi?
    attendo commenti

    • Avevo messo due commenti nell’ultimo barometro settimanale riguardo alla chiusura sopra la trend-line ribassista. Chiuse sopra e ora è andato più su. Inoltre avevo fatto osservare che il dollar index si trova in zona critica. Sono ad esempio più giorni che $/€ è a cavallo di 0,72. Per me siamo vicini alla svolta.

    • Da un pnto di vista ciclico la rottura al rialzo di 1306,50 era attesa visto il vincolo ribassista dell’attuale 4° ciclo settimanale inverso se consistente. (vedi i commenti delle ultime due settimane).
      ad ora sembrerebbe che sul 1315,70 di ieri pomeriggio si sia chiuso il 1° t-1 ribassita, nel qualcaso dopo un giornaliero di tenuta del livello da oggi pomeriggio sarebbero ammissibili nuovi allunghi per 2-4 giorni ancora, se invece venisse infranto prima senza precedenti forti ribassi la durata dell’allungo si limiterebbe a 0,5-1,5 giorni.
      più che 1315 dal punto di vista ciclico erano/sono 1306,50/1307 – 1331,30 – 1392,50
      Altra possibilità (per ora meno probabile ma diverrebbe favorita in caso di nuovo t-2/t-1 senza ritoccare 1315,70), il 4° settimanale inverso non sia consistente e il bisettimanale quindi sia un ibrido a tre tempi e quindi il mensile si sia già chiuso ieri pomeriggio con un t-1 ribassista, ergo niente nuovi allunghi nel breve e nuovo ciclo mensile inverso partito ieri che non avendo l’oro ritoccato i 1331,30 non avrebbe vincoli ribassisti nel breve e quindi potrebbe anche mettere a rischio la tenuta di 1268.
      le prossime ore, giorni ci chiariranno meglio.

  5. errata corrige:
    più che 1315 dal punto di vista ciclico erano/sono “IMPORTANTI” 1306,50/1307…….
    aggiungo anche che 1315,70 lo diventa ora importante per ciò che ho scritto prima.

  6. ottimo filomeno, io lo vedo per fine agosto 1480….sei daccordo?

    • Come da commenti precedenti, per ora ciclicamente vedo solo la “possibilità” di un vincolo ribassita sull’ultimo semestrale del ciclo ibrido t+6/t+7, iniziato dal top 2011, che se fosse confermato sul semestrale in corso se consistente, vale quantomeno 1392,50 entro agosto/novembre, (sarebbe 1480 se nell marzo scorso avesse realizzato quel valore, ma purtroppo non ha mantenuto in toto il target del wolfe in formazione), se ciò non fosse potrebbe essere il semestrale successivo ad assolvere al vincolo, sempre se consistente, e il valore andrebbe aggiornato al minimo di chiusura del presente semestrale inverso,
      oltre 1392,50 tutto può essere ma ciclicamente non è prevedibile e appartiene al territorio delle eventualità
      per elliot e fibonacci 1480 potrebbe anche starci ma è una delle ipotesi.
      Inoltre sui cicli dei bottom esisterebbe il vincolo ribassita dell’ultimo trimestrale del ciclo annuale in corso se consistente, e se fosse rispettato su questo trimestrale (io spero sia partito da 1268 ma non è ancora confermato), varrebbe un minimo sotto 1268 per giugno/luglio (ma non necessariamente sotto1180) dopo almeno un bisettimanale di sopravvivenza sopra 1268 o la rottura di 1331,30, prima di dare l’assalto a 1392,50, più tempo resiste o più alto rimane meglio è per il minimo potenziale.
      Se non rispettasse il vincolo di discesa sotto 1268 ma rompesse già prima i 1392,50 l’annuale dei bottom potrebbe non essere consistente e acquisterebbe maggiore forza l’ipotesi di un ibrido a tre tempi (salvo lingue) e 1433 se non 1480 “potrebbero” essere anche alla portata.
      Più che 1480 ciclicamente ha importanza 1433, soprattutto se venisse confermato che su 1392,50 si fosse chiuso effettivamente un semestrale inverso positivo dopo il trimestrale negativo.
      Questo sempre che 1180 non venga rotto se non nell’immediato.
      Nel brevissimo 1315,70 deve essere superato entro domani pomeriggio, meglio oggi, pena l’ipotesi di nuovo settimanale inverso che verrebbe confermato dalla rottura di 1304,60.
      Ricapitolando:
      nel brevissimo i pivot che monitorarerei sono 1315,70 -1304,60
      nel breve 1331,30 – 1275,20
      nel medio 1392,50 – 1268,60
      nel lungo 1433-1180
      la rottura dei pivot di breve e brevissimo chiariranno meglio quale ipotesi sviluppare e cosa stanno tramando le “mani forti” con maggiore probabilità.

  7. che dici Filomeno…..qui deve tenere a 1295?

  8. La rottura di 1304,60 implica quasi la certezza di un t-2 (bi-giornaliero) inverso positivo chiuso stamani ,che darebbe purtroppo forza all’ipotesi meno favorevole, da 1315 sarebbe quindi iniziato almeno un settimanale libero da vincoli. (ma forse anche altro)
    sul fronte opposto da ieri pomeriggio sarebbe iniziato un 2° t-2 ribassista che avrebbe a oggi forse concluso il 1° giornaliero e se fosse confermato il t-2 vincolerebbe al ribasso comunque con nuovi minimi entro 0,5-2 giorni per la chiusura del suo ciclo superiore t-1
    esiste anche la possibilità che la fase down duri anche per tutto il settimanale visto che che la rottura è avvenuta nel corso del 2° t-2 (un po come la settimana precedente)
    e considera anche che questo t-2 ribassita formula li’potesi di vincolo dell’ultimo t-2 del settimanale. quindi nel breve salvo rimbalzi di breve durata non vedo rosa
    ma per ora non ci sono vincoli ribassisti confermati che implichino anche la rottura di 1268 nel breve termine, se è valida l’ipotesi di trimestrale da 1268, ma non è comunque impossibile.
    per l’idea di tenuta di 1295 io non trovo basi cicliche (è a 24h dal 1304,60 ok ma non per questo deve essere per forza la chiusura del giornaliero) forse possibilità (poche per la verità) le potrebbe avere il vero minimo di chiusura del giornaliero quando fosse confermato tale (almeno un t-5 -6h per l’oro- di tenuta) ma ci sarebbe la necessità comunque di a riprendere quota e rompere 1314,70 in modo fulmineo per negare i cicli t-2 sui entrambi i versi e chiuderli direttamente in t-1 ,possibile ma ora non è certo probabile.
    fino a 1275,20 può anche arrivare senza fare “danni” ciclici ulteriori ma se fosse partito un t+1 inverso per fattore prezzo avrebbe anche la facoltà di realizzaro, e le implicazioni cicliche del bottom si complicherebbero ulteriormente, ma io comunque auspicherei che si fermasse sulla trendline tracciata dai minimi 1268,60 e 1275,20. sarebbe più “elegante” ma è solo una mi speranza.

  9. Sembrerebbe che il vincolo ribassista sia stato rispettato, nuovo minimo rispetto a ieri ore 18.00, quindi da oggi pomeriggio partenza di un nuovo t-1 o t-2?

    Purtroppo, lo sviluppo della giornata odierna, è stato ambiguo, esiste la possibilità che, replicando la scorsa settimana anche l’attuale voglia svilupparsi in cicli brevi di t/t-1 senza bi-giornalieri (t-2), nel qualcaso da ieri avremmo chiuso il t-1, oggi avremmo già consumato il giornaliero rialzista e il nuovo t-1 sarebba già al ribasso nel suo secondo giorno condannado alla discesa per almeno 2/4 giorni ancora.

    Sull’inverso però lo sviluppo del t-1 ancora in corso lascerebbe speranza di vedere entro domani almeno il recupero di quota 1295,50. (2° giornaliero ribassista)
    se realizzato darebbe forza alla prima ipotesi e negherebbe la seconda.

    Chissà cosa si inventeranno
    la prima ipotesi ? nuovo t-1 con rialzo di uno giorno a recuperare 1295,50 e poi libero di scendere, (vincolo ribasso ultimo bi-giornaliero….) sperando che i pivot di medio tengano…
    la seconda ipotesi ? giù per due giorni ancora e poi recupero di un giorno per assolvere al vincolo sul giornaliero dell’inverso che nel frattempo va a tre t-2?
    oppure una bella lingua di bayer?
    tic-tac tic-tac il tempo limite s’avvicina
    Vediamo se i Sigg. “mani forti” saranno costretti a scoprire le carte….. soprattutto per i cicli più lunghi.

  10. che si stiano preparando?? di carta ce nè sicuramente molta…e di fisico che mi preoccupa…sbaglio??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Cronaca di un viaggio Oltrecortina: ovvero dell’evanescenza di tutte le valute

Quel che stai per leggere e' il racconto di una storia realmente vissuta... da me. Diversi anni or sono... Un'esperienza...

Chiudi