Il barometro… che non c’e’ (comunicazione di servizio)

Purtroppo venerdi mattina il nostro Riccardo (autore del barometro e di numerosi articoli che leggi quotidianamente qui su DeshGold) ha avuto un incidente. Un auto lo ha investito e per questo motivo adesso si trova in ospedale in via di guarigione.

L’incidente non e’ stato senza conseguenze ma fortunatamente nulla di grave. L’ho sentito al telefono sabato e gia’ mi diceva che sarebbe tornato presto a scrivere nuovamente gli articoli. Lui “senza far niente” proprio non ci riesce a stare 😀

Da come l’ho sentito credo che presto avremo il piacere di tornare a leggere i suoi articoli.

Auguri di una veloce guarigione Rick.

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L'intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E' mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell'approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

13 COMMENTI

  1. Ciao Rick rimettiti presto. In bocca al lupo.

  2. A presto Riccardo !!!

  3. Lieto che il tuo “ciclo naturale” non si sia concluso ne che abbia leso importanti supporti .
    Dopo la necessaria conferma del fattore tempo il trend promette nuovi massimi con target ambiziosi.
    A presto.

  4. Auguri di una pronta guarigione!

  5. ….a presto Riccardo

  6. Filomeno ed altri, cosa ne pensate dell’ascesa che sta avendo il gold?Ha già fatto il minimo o si potrà riscendere?Personalmente ho sempre sperato nella grande ascesa da Ottobre.

  7. Ciao Andrea,
    non vorrei deluderti, ma credo che per ora la grande risalita dell’oro (quella, per intenderci, della terza fase di maloneyana memoria) sia un miraggio.

    L’azionario si deve sgonfiare tantissimo prima che il gold possa sparare a razzo. Il rapporto dow-gold è ancora mostruosamente troppo favorevole all’indice statunitense. Dobbiamo ritornare almeno 7-10 a 1 perché si possa cominciare ad intravedere la condizione ottimale per un capovolgimento di fronte.

    Ricordo che tu segui i grafici di B……ault.
    Bene, giochiamo un po’, ma non prendiamoci troppo sul serio.
    Considerando il grafico in $ a 5 anni, notiamo che nel periodo della debacle vera e propria dell’oro (chiamiamolo per capirci giugno 2013) si è creato un dislivello notevole e tale da permettere una trasposizione di pezzi del suddetto grafico che…induce a riflessione.

    O almeno, io ho fatto la seguente riflessione:
    ho constatato, a occhio e croce, che ciò che si è verificato tra il luglio 2011 e il marzo del 2013 per il gold, lo abbiamo rivissuto, su scala minore, nell’ordine di un 20-30 per cento di riduzione, nel periodo compreso tra giugno 2013 e settembre 2014.
    E fin qui, vabbè, mi prenderò i vaffa di qualcuno che mastica bene la materia.

    Ma voglio andare oltre:
    la seconda fase (chiamiamola per intenderci: giugno 2013 e settembre 2014), a mio avviso non è assolutamente conclusa. Infatti dopo i tre massimi discendenti (identificabili, sempre a occhio e croce, con agosto 13 – marzo 14 – giugno 14) il cerchio non può dirsi ancora chiuso.

    I supporti famosi che conosciamo hanno tenuto, e sono stati tali da determinare rimbalzi che, a onor del vero sono stati sempre più deboli, l’uno dopo l’altro. Credo che ora siamo nella fase, partita appunto ad ottobre, in cui l’oro potrà anche affacciarsi di poco sopra i 1300 $/oz, ma temo che la risalita possa stopparsi verso gennaio-febbraio, se non prima, e si proverà a ritestare, per violarlo, il supporto di 1180-1200.

    Ecco spiegato il motivo per cui all’oro (e a me stesso), perché possa rifiatare e ripartire, io do ancora un anno di tempo, trascorso il quale, ribadisco, per me si tratterà della prova che il ciclo si è chiuso ad agosto 2011.

    Primum vivere, deinde philosophari…

    • Se è come dici tu dobbiamo decrescere di brutto, vista l’analogia dell’onda!Però ti rammento che non occorrono anni affinchè si abbia il crak del mercato azionario, tipo quello che avvenne circa 16 anni fa, da un giorno all’altro.

      • Forse mio sono spiegato male.
        Ho detto che secondo me questa in atto non è ancora l’inizio della grande ascesa dell’oro (terza fase), ma molto più modestamente un rimbalzo (se possibile) più debole del precedente, che potrà portare le quotazioni sopra 1300 $/oz. Tuttavia la spinta rialzista esaurirà presto le sue energie, ed interverrano forze contrarie che proveranno ad abbattere il muro (per ora ancora solido) dei 1180-1200.
        Dopo di ciò, sempre che il supporto tenga, e sempre a mio modestissimo parere, o l’oro si sveglia dal letargo e inizia a riportarsi sopra i 1450 per lanciare il messaggio che il trend di lungo periodo non è stato intaccato, oppure arrivederci alla prossima puntata…
        Credimi, mi costa dire questo, ma lo penso sul serio. Il 2014 doveva essere l’anno della svolta. Speriamo lo sia il 2015, vivamente.

        • Sono sicuro che si sveglierà presto dal letargo, non può essere che il ciclo si sia chiuso per metà. Grazie per la tua descrizione chiara e semplicistica.

  8. Un sentito augurio di pronta guarigione a Riccardo!!.

  9. Un sentito ringraziamento a tutti quanti!

    Sto meglio e presto ritornero’ a scrivere articoli e ad analizzare gli avvenimenti dei mercati internazionali!

    A prestissimo!

    Ciao

    Riccardo Gaiolini
    Analyst & Research
    http://www.deshgold.com

  10. tanti auguri a Riccardo di pronta guarigione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Se gli occhi ancora funzionano, e se non sono ubriaco, questo che vedo e’ un morto che cammina

In questi ultimi mesi l'oro ha avuto bisogno di un ritorno al di sotto dei 1.200$ ... e l'azionario si e'...

Chiudi