Premi in Oro: Vincite milionarie o no?

Guardando la televisione in questi giorni, ed in particolare guardando  i giochi a premio, mi sono accorto di una piccola particolarità che riguarda questi giochi…  di come la maggior parte dei montepremi sia costituita da premi in gettoni d’oro!

Ho fatto un po’ di ricerche ed ho scoperto che i gettoni vengono acquistati dagli organizzatori dei giochi presso ditte specializzate che si fanno pagare il costo del metallo, la manifattura e  l’Iva al 21%, (supponiamo nel nostro esempio sia un ammontare totale di  10.000 euro).

Una volta creato il montepremi (ovvero i nostri gettoni) i fortunati concorrenti che  vincono l’ambito premio (i 10.000 euro del nostro esempio) dovranno in primo luogo pagare l’Iva, perché come sai l’Iva non la paga mai la ditta che ti vende il prodotto ma sei tu consumatore (o in questo caso vincitore) che devi pagare.

Il motivo di questa scelta (ovvero del premio in gettoni d’oro) è un po curioso, infatti i montepremi in Italia non può essere dati sotto forma di contanti in quanto in quel caso si tratterebbe di gioco d’azzardo, il che in Italia non è possibile se non in particolari luoghi autorizzati e per particolari giochi autorizzati. Inoltre queste vincite devono essere tassate del 21% (come ti dicevo prima), quindi ogni qualvolta vedi una persona che vince 1.000.000 di euro o qualsiasi altra cifra devi immaginare che in realtà non gli verrà dato l’intero importo (ci sono sempre tasse da pagare!)

Ma fin qui nulla di strano, giusto o sbagliato che sia la tassa si deve pagare. Il bello arriva in un secondo momento. Infatti la vincita non viene data nell’immediato ma bisogna aspettare qualche mese, la vincita infatti dovrà essere preparata per la spedizione presso la casa del vincitore, naturalmente questo servizio non sarà gratuito ma bisognerà pagare un determinata cifra.

Solitamente questa spesa è pari al 3,5% del totale della vincita (comunque non tutti hanno questo servizio a pagamento).

Una volta arrivati i gettoni d’oro a casa? Che si fa? Non si possono portare in banca per essere monetizzati (cambiati in contanti) ma ci sarà bisogno di gioiellieri oppure di società specializzate che acquisteranno dai privati i gettoni in cambio di monete. Quest’ultimi valuteranno il contenuto d’oro puro delle monete, ed in base alla quotazione che avrà in quel momento il metallo saranno valutati per il loro valore.

Ah già, dimenticavo! Naturalmente nel cambiare i gettoni d’oro in contanti,  il gioielliere (o chi per lui)  prenderà una certa percentuale sul valore dei gettoni venduti (solitamente intorno al 5 %).

 

Facciamo due conti in tasca di un vincitore di 10.000 euro:

-Iva 21%= 2.100 euro (totale 7900)

-Trasporto 3,5 degli 7.900 euro = 280 euro circa (totale 7.720€)

– Cambio 5 % di 7.720€ (naturalmente questa cifra dipende dalla quotazione dell’oro potrebbero valere ancora 7.720€ oppure lo stesso ammontare di gettoni valere qualcosina di più) = 386€ (totale 7.334€,  che non sono  proprio i 10.000€ euro in cui speravi!) 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Staff DeshGold

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Investire in Oro finanziario: Il rialzo dei margini può spingere il prezzo al ribasso?

Chi opera sui futures sull'oro, nell'ultimo mese sa benissimo che ci sono stati ben due rialzi dei margini che l'investitore ha bisogno...

Chiudi