Sprott Asset Management riporta quanto anticipato da Deshgold ad inizio Aprile

Prendiamo e riportiamo un’intervista fatta il 16 Aprile a John Embry, direttore degli investimenti presso Sprott Asset Management. Una parte di questa intervista, quella relativa allo Yuan cinese, sembra essere stata ripresa dal nostro articolo del 4 Aprile 2012: Yuan d’Oro.

Intervista a John Embry (Sprott Asset Management)

 

Le quotazioni dell’oro e dell’argento attualmente stanno risentendo delle manipolazioni che avvengono sul mercato dei derivati dei metalli preziosi. Ritengo che Banche Centrali, Governi e i loro emissari nel mondo finanziario, stiano tentando di mantenerne le quotazioni basse (andando “short” ovvero assumendo posizioni di vendita nei mercati futures), per tenere la gente lontano dai metalli preziosi monetari.

Queste istituzioni hanno vasti interessi nel fare in modo che le masse si orientino all’acquisto di azioni e dei loro titoli obbligazionari.

Nel lungo periodo, però, queste manipolazioni falliranno in modo completo, ma nel frattempo noi investitori in oro e argento dovremo averci a che fare. A mio avviso, l’oro come investimento è l’antitesi di come è strutturato l’attuale sistema finanziario e monetario. L’oro è denaro, denaro vero.

Il problema del sistema finanziario è che esso è stato costruito sopra una montagna di debiti. Loro pensano di curare il male da cui è afflitto, creando altre montagne di debiti, ma è un’idea fallimentare. Non possiamo sostenere la creazione di altro debito all’infinito…..

Quando la gente comincerà a comprendere l’attuale situazione insostenibile, comprenderà che l’oro e’ il migliore investimento alternativo in quanto non rappresentativo di alcun  debito collaterale. Quando questo movimento avverrà ci sara’  un gigantesco impatto sul prezzo dell’oro. 

Cina, Oro e Yuan

 

I cinesi, lo scorso weekend, hanno chiaramente espresso l’intenzione di fare della loro moneta (lo yuan) una valuta internazionalmente riconosciuta e utilizzata nel commercio internazionale. Se il loro intento è questo, e io credo in ciò che le loro autorità affermano, questo avvenimento può avere effetti epocali.

E’ una notizia eccezionale per il mercato dell’oro, perché ritengo che i Cinesi sono già grandi acquirenti di oro e nella loro agenda prevedono di divenire uno dei maggiori stati con riserve in oro, pertanto la loro valuta è destinata a rinforzarsi nel mercato dei cambi internazionali. 

Pertanto si affaccia sul mercato delle valute un competitore molto aggressivo per il dollaro statunitense, lo yuan cinese.

In questo momento, ciò di cui non avrebbe bisogno il dollaro statunitense è proprio una competizione con una moneta che potrebbe mettere  a repentaglio il suo status di “valuta di riserva mondiale”. Se il dollaro perderà lo scettro di valuta di riserva (e questo sta già lentamente ma inesorabilmente accadendo) ci sarà un forte mercato “toro” per l’oro.

Una delle cose che destabilizzerebbe l’intero sistema finanziario mondiale è proprio questa, che la gente cominci a comprendere quanto è vulnerabile la posizione del dollaro statunitense.

Petrolio, Energie alternative e Sovraffollamento popolazione mondiale

 

Sulla rivista Forbes è apparsa un’intervista interessante al CEO della Shell, Peter Voser. Voser riferisce che secondo la Shell la domanda di petrolio nei prossimi 30 o 40 anni raddoppierà. Quindi entro il 2050.

Voser non è ottimista sulle energie alternative, esse non riusciranno a sostituirsi al petrolio in quel lasso di tempo. Pertanto, l’offerta di petrolio sarò inferiore alla sua domanda effettiva. Voser afferma che forse non siamo arrivati al “picco del petrolio” come io credo, ma che sicuramente è terminata l’era del petrolio a basso costo.

Di conseguenza, in futuro avremo consumi energetici in netta ascesa. E questo credo che sia un grande problema, in quanto il mondo non riuscirà ad assorbire facilmente questo drammatico bisogno di energia con costi in continuo aumento e una popolazione in continua crescita.

Vi sarà molta instabilità in futuro, anche instabilità finanziaria. Se arriveremo ad avere entro il 2050 una popolazione mondiale di 10 miliardi di persone, tutto non potrà funzionare come prima come molti ingenuamente credono. Abbiamo già grandi problemi oggi con 7 miliardi di persone.

Riusciremo a sostenere tali entità di problemi? Solo il tempo potrà dirlo.

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Staff DeshGold

.

1 COMMENTO

  1. l’economia attuale continua a traballare,le borse incominciano a scendere insieme all’oro e all’argento….ma non dovrebbero performare in questi casi???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Condividi con Noi

Deshgold Condividi con Noi è un contest organizzato per tutti coloro che seguono Deshgold.com . L’iniziativa permetterà ad ogni persona...

Chiudi