E se i tori l’anello al naso l’avessero d’oro?

Nell’ultimo articolo di questo 2017, a supporto del recente minimo sull’oro, proponiamo l’analisi tecnica di una nostra vecchia conoscenza: Clive Maund analizza la situazione attraverso la sua ormai classica prospettiva multi-temporale.

Con il suo metodo top-down Maund analizza i segnali del prezzo dell’oro con grande lucidità, rimanendo il più possibile neutrale nei confronti delle forze che sul breve termine ne influenzano l’andamento.

Oro – 10 anni

Dal grafico dell’oro a 10 anni, vediamo come l’oro si stia apprestando a concludere una enorme figura Testa-Spalle inversa il cui pattern ci si aspetta si completi nella prima metà del 2018.

Questo pattern è tra l’altro quello più adatto a supportare un mercato toro di generose proporzioni.

Indizio a favore di questa tesi è anche l’aumento dei volumi delle transazioni nel mercato dell’oro, sintomo che ci si sta preparando a qualcosa d’importante dopo un 2017 depresso dalla mania blockchain e dalla bolla azionaria.

Il livello di prezzo da tenere d’occhio è quello dei 1400 dollari; una volta rotto, l’oro si sarà lasciato alle spalle la figura Testa-Spalle e sarà libero di raggiungere nuovi, importanti livelli.

Oro – 30 mesi

Stringendo il focus temporale sul grafico a 30 mesi, possiamo apprezzare in dettaglio il periodo fra il minimo del ciclo di 8 anni di fine 2015 fino ai giorni nostri.

Dopo il minimo di novembre 2015 che ha completato la Testa della figura, si è asisstito ad un rally di prezzo che nel giro di un anno ha portato alla formazione dell’apice della spalla destra a dicembre del 2016.

A questo punto, fino alla rottura della resistenza a 1400 dollari, l’oro rimane in un limbo che rappresenta tuttavia una regione di acquisto: siamo sempre più sicuri del fatto che una rottura a rialzo stia bollendo in pentola.

Oro – 6 mesi

Sulla chart a 6 mesi, infine, entriamo nel pieno dell’azione.

La rottura del supporto a 1260 dollari e l’improvvisa discesa della media mobile a 200 periodi ad inizio mese pare abbia spaventato a morte molti traders, che si sono affrettati a vendere le loro posizioni long sull’oro.

Nelle ultime settimane, dopo questa discesa, il prezzo dell’oro si è ripreso nuovamente ed è ora in una zona di resistenza.

Tirando le conclusioni, l’oro sta preparando la sua evasione da questa gigantesca figura Testa-Spalle ed entrare in una importante fase toro, il cui inizio verrà sancito con la rottura al rialzo dei 1400 dollari.

Nel contempo, in attesa della rottura, aspettiamoci un periodo di incertezza di breve termine in cui ogni ribasso costituirà un’opportunità per accumulare oro ed azioni minerarie, poiché il rischio di un vero e proprio declino nei prezzi è da considerarsi molto basso.

Per comprare oro e argento fisico dai rivenditori più sicuri al mondo ed ai prezzi più bassi sul mercato e per capire come conservarlo nel modo giusto e sottrarti al rischio di confisca, guarda ora il videoseminario che scarichi da questa pagina.

di Clive Maund

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Staff DeshGold

.

1 COMMENTO

  1. Penso che anche nelle alte sfere analizzano questi grafici e poi li modificano a loro piacimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 
Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Fesso chi non investe nel Dow Jones!

Mai nell’intera storia finanziaria degli Stati Uniti, l’investimento in azioni è stato così profittevole. Il Dow dei record non ha...

Chiudi