James Turk: Oro Vs Valute. Confronto con grafico logaritmico

Riproduciamo e traduciamo una significativa intervista rilasciata via Web
a James Turk di GoldMoney

Turk ci mostra, con un grafico desunto su base logaritmica, come il metallo giallo si sia apprezzato contro le quattro valute principali (dollaro americano, Euro, Franco Svizzero e Sterlina Britannica), a partire dal 2000 ad oggi.

“Concordo con quanto affermato pochi giorni or sono da John Embry di Sprott Asset Management; ci avviciniamo alle elezioni Presidenziali Statunitensi e pare che gli istituiti statistici e demoscopici facciano a gara nel fare apparire la situazione economica migliore di quella che e’ in realta’“. 

“Prendiamo i dati sull’occupazione USA. Sembra che questa sia aumentata, ma se conteggiassimo anche il numero di persone scoraggiate dal trovare un lavoro (le quali non sono piu’ registrate dagli uffici di statistica) la percentuale di occupati effettiva diminuirebbe di alcuni punti percentuali. Per non parlare delle tipologie contrattuali degli ultimi assunti; a termine, part-time ecc.” 

“I media mainstream raccolgono questi dati e li amplificano a mo’ di cassa di risonanza: va tutto bene allora, la ripresa e’ dietro l’angolo, gli occupati aumentano, i deficit diminuiscono, gli squilibri del commercio mondiale si stanno ridimensionando pertanto e’ tutto a posto!”. 

“Per comprendere come stanno le cose e la realta’ dobbiamo invece focalizzarci sul grande quadro economico generale e tentare di individuare i principali trends economici e finanziari in atto da anni.” 

“Prendiamo per esempio le quotazioni dell’oro. Noi di GoldMoney abbiamo trasposto i valori dell’oro contro le principali quattro valute tramite un grafico logaritmico (logaritmo base 100).

Il grafico prende in considerazione il prezzo dell’oro espresso e convertito in Dollari Americani, Euro, Franchi Svizzeri e Sterline Britanniche, per un lasso di tempo a partire dal 2000 a oggi”. 

“Ecco il grafico. Date un’occhiata alla riga di colore nero. E’ una parabola e rappresenta il trend rialzista dell’oro nei confronti delle quattro valute sopra indicate.” 

 

 


Nelle ultime settimane, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi records nei confronti dell’Euro e della Sterlina Britannica.  Analizzando il grafico di cui sopra, esso ci indica le seguenti evidenze: 

  • le economie delle quattro grandi aree economiche e valutarie prese in considerazione sono in contrazione dal 2000 a oggi; infatti i valori delle valute riflettono gli andamenti economici e le dinamiche produttive interne. Valori delle valute in calo significano scarsa produttivita’ (in termini di PIL e ricchezza nazionale); 
  • le politiche ultra-espansive messe in atto dalle quattro Banche Centrali di riferimento sono state fallimentari e quindi il prezzo dell’oro in ascesa (per converso la perdita di valore delle valute) dimostra che l’unico risultato conseguito da queste politiche e’ la distruzione effettiva del potere d’acquisto delle masse

Questo e’ il grafico a cui tutti dovrebbero attingere per comprendere l’attuale trasferimento di ricchezza, dalle valute all’oro fisico, e per capire a fondo l’attuale andamento economico.

E’ cio’ che intendo quando dico che dobbiamo focalizzarci sui grandi trends in atto, lasciando perdere il rumore di fondo quotidiano circa le correzioni ribassiste o i movimenti rialzisti di breve termine su un determinato asset o su uno o piu’ indici azionari”. 

Focalizzatevi sui grandi trends economici estesi su  ampie scale temporali. Ritornando al grafico-logaritimico di cui sopra, lo ribadisco, esso ci dimostra che siamo di fronte a una disintegrazione del valore delle valute e che stante l’attuale fase recessiva economica mondiale, le politiche ultra-espansive adottate dalle Banche Centrali, si commentano da sole.

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Appassionato di mercati finanziari e di analisi tecnica intermarket, integro queste materie con lo studio della strategia geopolitica, estendendone i concetti in un’unica materia interdisciplinare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Barometro Oro: 20.Ott.2012

Come avevamo esattamente previsto (in base a dati storici e statistici) nella nostra rubrica del 29 settembre, indicavamo un possibile schiacciamento...

Chiudi