Manipolazione dell’oro? Un evento “di routine”…

manipolazione-del-prezzo-dell-oro

Il 24 maggio, Gennaro ha segnalato che la manipolazione dell’oro e’ “ufficiale”, che non e’ piu’ una “teoria” ma una verita’ conclamata.

L’Autorita’ di Vigilanza finanziaria Britannica (FCA – Financial Conduct Autority) ha provveduto a sanzionare (e radiare dalla professione) un dipendente di Barclays, reo di aver manipolato l’oro in data 28 giugno (tramite il cosiddetto “fixing”).

Il fenomeno della manipolazione  dell’oro e’ questione  molto piu’ complessa di un singolo caso isolato. E’ evento sistematico, “di routine” e scientificamente organizzato. 

Non e’ solo una nostra convinzione. E’ l’opinione di molti operatori del settore.

Come dicevo, lo scandalo della manipolazione dell’oro e’ la punta dell’iceberg di un fenomeno diffusissimo. Nella City, Barclays e altre grandi banche d’affari sono attive nel settore dei derivati dei metalli preziosi. Queste esercitano un numero enorme di “opzioni call” sull’oro.

Con lo scopo di non andare incontro a gravi perdite (e per converso per trarre enormi guadagni da queste opzioni), queste banche tendono a “difendere” il loro investimento a scapito sia della controparte (cliente) acquirente dell’opzione, che del “mercato” ovvero del libero gioco della domanda e dell’offerta.

Quando i contratti d’opzione scadono (verso fine mese), le banche tendono a “sopprimere” il prezzo dell’oro in modo tale da far scadere senza valore le opzioni call che hanno venduto alle controparti………..

In un bell’articolo dell’Agenzia Bloomberg, che riporta l’indagine della FCA sullo scandalo della manipolazione dell’oro da parte di Barclays, e’ reso chiaro come il mercato “dell’oro di carta” e il fixing sono manipolati per influenzare il prezzo del mercato fisico dell’oro, al fine che questo si adatti alle “scommesse” di banche come la Barclays.

Il dipendente della Barclays incriminato per manipolazione dell’oro ha provveduto, poco prima della scadenza dell’ opzione call, a vendere allo scoperto un enorme quantitativo di oro per forzare “al ribasso” il fixing del prezzo del lingotto (ti ricordo che Barclays e’ una delle quattro banche coinvolte nel cosidetto “fixing”).

In questo link puoi leggere la relazione della FCA  su quest’episodio.

Come dicevo sopra, non devi credere che questo sia un fatto isolato. I media-mainstream, non hanno ancora messo il dito nella piaga. 

La vera questione sta nel fatto che, dietro la manipolazione ribassista dell’oro, ci sono i governi (ti lascio indovinare quali……., la FED e la BIS – Banca dei Regolamenti Internazionali).

Le finalita’ che si pongono questi manipolatori non sono solo di mero profitto, ma anche (sopratutto?) quello della salvaguardia dello status di valuta di riserva del dollaro.

L’oro e’ l’anti-dollaro per eccellenza ed e’ un barometro delle politiche monetarie della FED.

Banche come la Barclays agiscono come rappresentanti del “Quarto Livello”, quello dei Governi e delle Banche Centrali. Dopotutto, il dipendente di Barclays ha manipolato al ribasso il prezzo dell’oro ma solamente di un dollaro.

Cosa dire degli sconvolgenti cali dei prezzi dell’oro che avvengono al COMEX di New York nell’arco di un paio di secondi di trading? Cosa dire di questi non inusuali “flash crash” aventi come obiettivo quello di sgomentare, di scoraggiare gli investitori dall’entrare nel mercato dell’oro?

Qualcosa e’ stato fatto da parte della FCA. E’ un passo avanti.

Ma le indagini devono andare avanti e scoperchiare il Vaso di Pandora; denunciare tutto il marcio del “fixing” e di questo sistema fraudolento; nonche’ tentare di togliere il coperchio delle manipolazioni al Comex, investigando insieme alla CFTC (Commodity Futures Trading Commission – l’Autorita’ di Vigilanza dei mercati futures USA).

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Appassionato di mercati finanziari e di analisi tecnica intermarket, integro queste materie con lo studio della strategia geopolitica, estendendone i concetti in un’unica materia interdisciplinare.

9 COMMENTI

  1. Due anni fa scrissi che il fixing secondo me era taroccato, eppure mi fu suggerito da uno di Voi di farmi una crociera, anzichè perdere tempo in qualcosa in cui non credevo, cioè nell’investimento in oro. Ora invece esce a galla la manipolazione ribassista, anche se credo che la vera manipolazione dei Governi e della Fed non verrà mai fuori, poichè sono tutti coinvolti.
    Come ho detto in precedenza, saranno la Russia e la Cina che ristabiliranno il vero valore di ogni cosa. Tempo al tempo!

  2. Filomeno, che dici del piccolo rimbalzo del gold? in euro è salito bene da un minimo di 912 a un max 929……

  3. purtroppo dopo la rottura di 918 avvenuta nei giorni scorsi (910 al 30/5) il rialzo di oggi non è molto significativo nel medio e lungo periodo, probabile inizio normalmente favorevole di un ciclo mensile che però dovrebbe essere vincolato al ribasso e chiudersi sotto 910 comunque.
    solo rotture di 956/957 o il permanere sopra 910 per ancora 2/3 settimane potrebbero far sperare diversamente.
    MA dopo…. il vincolo ribassista trimestrale sul semestrale inverso potrebbe farsi sentire e
    se avessimo mantenuto inviolato nel frattempo 858/859 sarebbe un’ottima notizia per il lungo periodo.

    • Buongiorno Filomeno, avrei una domanda sull’argento. Ritieni ancora possibile che in termini di lungo periodo l’argento possa ritoccare i massimi del 2011 in area 49 USD? Personalmente lo ritengo poco probabile. Grazie per l’eventuale risposta che mi darai.

      • Nel lungo periodo tutto è possibile…. in chiave logaritmica poi non è così distante e dovremmo anche essere in buona area di sostegno per fibonacci.
        ma in termini di tempo attualmente non ho dati per dirti quando eventualmente potrà avvenire
        L’analisi ciclica cerca di valutare le ipotesi più probabili tra le possibili.
        Sul ciclo inverso dovremmo essere nel secondo semestre del terzo annuale dal top del 2011
        (punto di controllo 25.12 usd) con ancora da stabilire se detto annuale appartiene al vecchio ciclo ancora da chiudere o se appartiene già ad un nuovo biennio
        Sul ciclo dei bottom la rottura di 18,75 certo non agevola l’ottimismo, comunque il fattore tempo potrebbe essere clemente e se 18,24 rimane inviolato potrebbe configurarsi la figura di triplo massimo dalla quale ripartire, se poi dovesse recuperare quota 25 diverrei maggiormente probabilista anche in chiave ciclica.
        (resistenze intermedie a 20 e 22,18)

  4. Filomeno, complimenti sempre preciso…..qualcuno mi spiega cosa succederàmai TFR, fondi pensioni e quant’altro con i tassi a zero? cosa succederà? non è che ci troveremo con denaro fra 15 anni che vale molto meno? ma avremo un aspetto positivo di sicuro che il debito italiano varrà molto ma molto meno…..chi mi aiuta? grazie

    • se continua così (svalutazione interna perenne alla ricerca di una competitività perduta) Tfr e fondi pensione avranno montanti irrisori ma il tenore di vita sarà così basso che basteranno per pensioni che oggi rineniamo da fame, domani un po’ meno a patto che compriamo solo italiano.

  5. Ciao Riccardo, ti vorrei segnalare a tal proposito, l ultimo articolo su manipolazione oro, pubblicato da Bellomo in data odierna sul sole24ore, dal quale prendere importanti spunti. Ps per motivi pratici nn ho possibilitá di riportare l indirizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 
Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
L’Austria chiede l’audit delle riserve auree detenute all’estero

L'Austria ha ufficialmente richiesto il controllo delle riserve auree detenute all'estero.  L'Austria detiene l'83% delle sue riserve in oro fuori...

Chiudi