Lo strumento meno conosciuto per Investire in Argento fisico…

Quali sono gli strumenti a disposizione degli investitori per accumulare Argento fisico? Esistono forme semi-sconosciute di Investimento in Argento? C’e’ qualche strumento poco conosciuto, poco utilizzato, e che allo stesso tempo puo’ essere molto conveniente per l’investitore?

Io dico di si….

Strumenti per Investire in Argento fisico: Classificazione


1. Lingotti
Immagino che ciascuno di noi abbia sicuramente sentito parlare di “lingotti”, quindi reputo questa forma di investimento la più conosciuta in assoluto.

2. Monete da Investimento
Altra forma abbastanza conosciuta sono le monete da investimento..
Qui il campo e’ molto vasto.  Philarmoniker, American Eagles, Maple Leaf  sono tra le piu’ gettonate, ma per noi Italiani sono molto pratiche anche le nostre fantastiche 500 Lire degli anni ’60.

3. Lo strumento meno conosciuto per Investire in Argento fisico
Esistono soltanto queste due tipologie di investimento fisico in argento?
Credo di non sbagliarmi troppo, se mi permetto di dire che per molti  la risposta è SI.

Lascia che ti parli dei Grani d’Argento…

 

Eppure una delle migliori forme in cui accumulare argento da investimento sono i  “GRANI” o più specificatamente “Argento in Grani“.

La Legge 17 Gennaio 2000 n°7 dal titolo “Nuova disciplina del mercato dell’oro, anche in attuazione della direttiva 98/80/CE del Consiglio, del 12 Ottobre 1998” disciplina tutto ciò che riguarda il mondo dell’oro e dell’argento. Al’interno della legge, nell’articolo n°3 che riguarda le varie disposizioni fiscali, il comma 10 dichiara:

10. Per le cessioni e le importazioni di argento, in lingotti o grani, di purezza pari o superiore a 900 millesimi, si applicano le disposizioni di cui agli articoli 17, quinto comma, e 70, ultimo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, come modificati dal presente articolo.

Ecco che scopriamo che si parla anche di grani  🙂
con purezza pari o superiore a 900 millesimi (qualora fossi a digiuno di cosa significhi 900 millesimi ti invito a rileggere un articolo che ho pubblicato qualche tempo fa nel quale spiegavo in modo molto dettagliato cosa sia la Caratura/Titolo di Oro e Argento).

I grani di argento sono il prodotto piu’ puro che si possa avere tra le mani, sono la forma di partenza di qualsiasi lavorazione o lega dell’argento. Con i grani, la cui purezza è notoriamente del 999%, vengono creati i lingotti da investimento, le monete da investimento, tutte le altre monete di titolatura diversa (mixando i grani con altri metalli per raggiungere la titolatura voluta, 925, 900, 835 etc..) e qualsiasi altra forma o manufatto che possiamo trovare in commercio.

Mi piace definire i grani di argento come le “particelle elementari”  dell’investimento in argento (ma non scateniamo un dibattito su quark, quanti ed altro)  😉

Reputo calzante questo esempio perché  qualsiasi manufatto in argento viene creato partendo da questa materia prima purissima. Devo far notare poi, che i grani sono la materia sia di partenza che di “arrivo/termine” dell’argento. Infatti ogni qualvolta un lingotto, moneta o manufatto viene riportato in fabbrica per essere fuso e recuperato, prima deve superare degli stati di lavorazione, poi al termine di questi, una volta creata una vera e propria verga (lingotto di svariati Kg) la stessa viene mandata in affinazione e tramite un processo elettrolitico vengono estratti dalla verga i cristalli di argento i quali vanno a formare proprio i grani di cui parliamo, e la cui purezza è del 999%.

Ancora una volta, si parte dai grani .. si ottiene ciò che si vuole e con il titolo che si vuole e poi alla fine si rifonde sempre tutto quanto.. E quindi? otteniamo di nuovo dei grani da cui creare nuove forme…

Possedendo grani ti renderai conto che nel momento in cui vorrai vendere il tuo argento, a differenza di lingotti o monete da investimento, avrai tra le mani un prodotto che potrai scegliere esattamente come suddividere.
Mi spiego meglio.. Un lingotto puo’ essere di 50-100-250-500 gr e cosi via, mentre le monete se da investimento sono tipicamente da 1 oncia o sottomultipli/multipli.

Con i grani, data la loro tipologia fisica, e’ come se avessi tra le mani della “sabbia”. Quanto ne vogliamo dar via in questo momento?
20 grammi ? 274 grammi ? 2,3 Kg ?

Tutto è semplicemente misurabile e selezionabile tramite una semplice bilancia di precisione. Al momento opportuno, quando vorrai vendere, avere questa flessibilita’ potrebbe esserti molto utile e vantaggiosa.

Che cosa dirti ulteriormente?
Senza mezze parole, libero di scegliere la tua personale preferenza in materia di investimento in Argento fisico, ma dal canto mio la mia bilancia fisica sull’argento è cosi composta: 45% grani – 35% monete da investimento – 20% lingotti.

Per qualsiasi dubbio o domanda, ti aspetto fra i commenti 🙂

Simone S. 

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Simone Staff DeshGold

.

14 COMMENTI

  1. dove si puo acquistare l’argento in grani?

    una domanda sulle 500 lire italiane 1960.

    se non sbaglio hanno una caratura di 825 millesimi,non so se potrebbero andare bene come investimento,sono dell’idea che l’argento va comprato solo con una caranatura di 999 millesimi.

    speriamo che i nostri bei metalli possano finalmente crescere di prezzo quest’anno.

    • Ciao Enrico,

      l’argento in grani lo si può acquistare in tutti i banchi metalli o negozi autorizzati al trattamento dei metalli preziosi. Ricordiamoci che sull’argento in Italia vige un regime fiscale il quale, impone il pagamento di IVA al 21%.
      Per quanto riguarda le 500 Lire mi permetto di correggerti in piu’ punti. La loro reale titolatura è 835 millesimi e non 825, mentre per il fatto che non si possano considerare uno strumento da investimento non sono d’accordo con quello che scrivi, anche se, obbiettivamente io stesso, oltre a svariati pezzi da 500 Lire preferisco accumulare monete da investimento a titolo 999.
      In Italia, vista proprio la legge fiscale come ti ho spiegato, le 500 Lire sono il metodo più semplice, ed io lo definisco “entry-level”, con cui accumulare argento. Ti ricordo che, l’acquisto di metallo tra privati non è assoggettato all’ IVA al 21% quidni gia’ questo e’ un notevole vantaggio. Ricordati pero’, sempre, di effettuare eventualmente pagamenti sotto i 999 euro se paghi in contanti. La legge vigente ha portato il limite su tali pagamenti sotto 1000 euro.

      Buona giornata

      Simone Sestini
      Deshgold Staff

    • Enrico,
      riguardo alle monete da 500 lire, direi che tutto dipende comunque dal prezzo.
      E’ chiaro che un’oncia pura vale di piu’ di un’oncia in monete da 500 Lire, perche’ e’ gia’ raffinata.
      La differenza fra petrolio e benzina, insomma…
      MA se il costo tiene conto dell’effettiva quantita’ d’argento puro contenuto, e sconta le spese di un’eventuale raffinazione, puo’ essere interessante, secondo me. Su E-Bay si trovano fra i 6 e 7 euro al pezzo, e quando posso – sempre meno spesso, in verita’ – ne prendo.
      Interessanti anche perche’ sono molto diffuse e conosciute qui in Italia, e questo favorirebbe un futuro utilizzo sul nostro territorio. E’ facile comprarne tante da privati, e quindi evitare il ladrocinio dell’IVA.

      • Si Enrico, le 500 lire sono un buon strumento di accumulo entry-level, ovviamente ai migliori prezzi possibili.. Le once da investimento sono invece uno strumento più raffinato e anche costoso .. Laddove è possibile ti consiglio di trovare la strada dei privati per evitare il pagamento dell’imponibile IVA del 21%.

        Simone
        Deshgold Staff

  2. Qualcuno saprebbe indicarmi qualche sito dove poter trovare la quotazione più “giusta” delle monete da 500 L.?
    Come faccio, escludendo la vendita on line, a comprare queste monete?

    • Ciao “IlBottino”, non c’è nessun sito di riferimento o altro per le 500 Lire ma ti posso assicurare che sono un ottimo strumento di accumulo di argento.
      Nonostante l’alto e basso delle quotazioni di Ag, da inizio gennaio ad oggi, le quotazioni delle 500 Lire sono rimaste più o meno invariate e il loro prezzo finale di acquisto sul mercato si aggira da 6 a 7,5 euro al pezzo.
      Il metodo migliore per acquistarle è conoscere qualche vecchio antiquario o numismatico che te le può dare a prezzi accettabili.

      Saluti Simone
      Deshgold Staff

  3. l’argento in grani ha uno spread inferiore rispetto alle monete? Se vado in germania quanto silber
    posso comprarmi per passare la frontiera indenne? ciao

    • Ciao Stefano,

      Argento in grani è la forma pura di argento quindi è da considerare come la materia prima. Lo spread lo fa il mercato non la tipologia di “manufatto” che acquisto.
      Se vai in Germania a comprare “silber” puoi tornare con un TIR pieno, tutto dipende dalle tue finanze. Ovvio che devi eseguire dei pagamenti via bonifico, inoltre devi dichiarare tutto se superi il limite di 20 Milioni di lire 🙂

      Saluti, Simone
      Deshgold Staff

  4. Ciao Simone,
    Riguardo alle 500 lire una cosa non mi torna: se appunto ora che l’ argento è all’ incirca sui 0,72 euro al grammo e le monete compriamo grossomodo sui 7 euro; com’ è allora che l’ anno scorso durante il picco dell’ argento i vari compro oro le acquistavano al massimo a 5 euro a moneta!?!?

    • Ciao Valerio,

      i compro-oro non sono strumenti da prendere in considerazione per nessun tipo di reale valorizzazione dei metalli. Sia per oro che per argento la loro quotazione è sempre molto abbondantemente sotto i valori spot.
      Ti posso assicurare che ad oggi i vari compro-oro acquistano 500 lire a circa 3-4 euro, non più 🙂 In altre parole loro guadagnano in modo doppio, andando ad acquistare a prezzi molto sotto lo spot e andando a vendere a prezzi che alcune volte sono addirittura sopra il suo valore.

      Cerca i privati e i vecchi collezionisti se vuoi acquistarne un pò 🙂

      Saluti, Simone
      Deshgold Staff

      • Capisco, però riguardo all’ argento mi stavo appunto ponendo i problema della rivendita.
        Primo: mi sembra che rispetto all’ oro, l’ argento sia meno valutato in caso di riaquisto rispetto al suo reale valore di mercato.
        Secondo: Se escludo i vari compro-oro, a chi poi, eventualmente, rivendo le mie 500 Lire? Mi resta solo una eventuale richiesta da parte di qualche privato? La vedo dura così…
        Bòh, magari poi sono solo mie preoccupazioni da neofita della materia!

  5. Salve,
    vorrei sapere che cosa ne pensate se come alternativa si possa investire in titoli minerari che estraggono oro e/o argento. Per lo più si tratta di titoli quotati nel Nasdaq o nel Nyse (Goldcorp, Kingcross Gold, Panamerican Silver, Buenaventura, Newmont Mining).
    Grazie

  6. Salve vorrei sapere la quotazione approssimativa dell argento in grani titolo 999,9 Oppure dove posso trovarla.
    Inoltre gradirei sapere se in germania, spagna, francia si compra a prezzi inferiori.
    Grazie per le risposte.
    Nando

    • Ciao Nando.
      Non esiste una quotazione specifica dell’argento in grani, ma devi fare riferimento alla quotazione standard dell’argento (che trovi alla destra di ogni pagina di Deshgold.com)

      Per l’acquisto all’estero, in Germania al momento vi e’ un Iva inferiore rispetto a quella italiana.
      Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Molto piu’ di un amico…

Sin dai primi giorni della nascita di Deshgold c'e' stata una persona che mi ha costantemente aiutato e supportato nel...

Chiudi