Il Salvataggio e’ il nome del gioco

E’  notizia di ieri che la Dexia, importante gruppo bancario Belga, sia stata nazionalizzata da un intervento congiunto fra Francia, Belgio e Lussemburgo.

Senza questo salvataggio, gli azionisti avrebbero visto azzerare il valore delle loro azioni (anche se pare che con ogni probabilita’, gli azionisti questa volta veramente non verranno salvati), e i detentori di obbligazioni Dexia avrebbero riportato anche loro ingenti perdite sulle obbligazioni della Banca (probabilmente avrebbero fatto la stessa fine degli azionisti).

E’ una buona azione il salvataggio di Dexia?

Dipende da che lato ti trovi! Se sei uno degli azionisti di Dexia, o uno dei detentori di titoli obbligazionari emessi dalla Banca, allora dovresti ringraziare il cielo per l’intervento degli Stati.

Viceversa, tutti i cittadini Belgi, Francesi e Lussemburghesi, che non avevano titoli Dexia in portafoglio, dovrebbero non essere molto contenti per l’accaduto. Se ti stai domandando il perche’ prova solo a ricordare chi e’ lo Stato.

Lo Stato sono i cittadini. E le casse dello Stato equivalgono in gran parte alle tasse e alle imposte che pagano i cittadini. Dunque per trovare questi “soldi aggiuntivi” per salvare la Banca, i tre Stati che sono intervenuti dovranno prima o poi chiedere un maggiore sacrificio ai loro cittadini.
Sacrificio che puo’ significare maggiori tasse o imposte, meno servizi pubblici, meno pensioni, e tutto quello che possa essere motivo per “stringere la cinghia” e recuperare dalla forte spesa che comporta il salvataggio.

Dunque quando senti in televisione che c’e’ stato un “salvataggio”, ti prego di fare sempre questa semplice riflessione. Chi e’ stato salvato? E se c’e’ qualcuno che e’ stato salvato, allora chi e’ che ha pagato? Ricorda sempre che il salvataggio non e’ per tutti

In ogni caso, aldila’ della questione Dexia, oggi voglio portarti a riflettere sulla questione “Salvataggio”.

Come afferma G.Edward Griffin nel libro The Creature from Jekyll Island“Il salvataggio e’ il nome del gioco”. Questo e’ il vero gioco del nostro sistema economico. Il sistema e’ stato ideato per permettere alle grosse Banche di guadagnare molto denaro, di fallire e di essere poi salvate dai contribuenti. Questo sistema non e’ stato ideato per te. Questo sistema e’ stato ideato per i ricchi e i potenti.

Come scrivo alla pagina 10 dello Special Report “Prima di Investire in Oro“: il mio intento non e’ quello di incitarti alla rivoluzione. Mi prefiggo un intento ben piu’ umile. Il mio obiettivo e’ di aiutarti a migliorare il tuo benessere economico.

Se ti stai chiedendo  perche’ faccio questo troverai risposta all’interno della prima email che ti invio subito dopo aver scaricato lo Special Report.

Ma torniamo a noi.
La domanda e’: Sarebbe giusto abolire il sistema economico cosi’ come esiste oggi?

Le risposte potrebbero essere: Cosa lo sostituirebbe? Quanto caos causerebbe? E quanto tempo ci vorrebbe?

Come ho scritto in questo articolo l’errore piu’ grande che possiamo commettere e’ pensare che  i nostri leader cambieranno. E’ molto piu’ facile che cambiamo io e te, piuttosto che vedere cambiare i nostri leader.

Ecco perche’ oggi e’ importante capire come funziona “il gioco dell’economia”. Quali sono le regole che lo muovono. Capire le vere regole del gioco ti permette di giocare ad occhi aperti.

Non stiamo dicendo se queste regole siano giuste o sbagliate ma una cosa e’ certa. Solo comprendendo e accettando le regole del gioco  potrai cominciare a creare maggiore ricchezza per la tua vita e smettere di subire passivamente il gioco degli altri. Viceversa, non accettare queste regole, potrebbe alla lunga essere deleterio per la tua salute e interezza psicologica.

Ti auguro il meglio. 
Buon inizio di settimana.

 

Gennaro Porcelli

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L'intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E' mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell'approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

1 COMMENTO

  1. Pienamente d’accordo. Molta gente quando sente la parola salvataggi pensa sia sempre una cosa positiva. In realtà il problema non sono i piccoli azionisti o obbligazionista, ma chi ha fatto soldi abusando del rischio sicuro che tanto poi avrebbero pagato altri. L’ex amministratore di Dexia cacciato dopo la crisi di 3 anni fa, oggi percepisce ancora una rendita dalla stessa Dexia di qualche centinaia di migliaia di euro. Lo stesso sarà per gli amministratori attuali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Fare –> Essere –> Avere

La crisi economica che stiamo vivendo da qualche anno e' solo un avvenimento passeggero? Alcuni dicono di si'. Io credo...

Chiudi