Il drago è sempre più affamato d’Oro

“Mai ridere di fronte a un drago vivo”

ha scritto J. R. R. Tolkien nel suo libro The Hobbit, pubblicato nel 1937.

Le sue parole ci tornano in mente perché continuiamo a ricevere sempre più notizie sulla Cina – il cui simbolo nazionale è il drago – e dei suoi molti cittadini che acquistano sempre più oro.

Alcuni cinesi sono davvero disperati nella foga di convertire la loro moneta in oro. Si tratta di una brama di oro molto simile a quella del drago descritto da Tolkien, drago amante d’oro chiamato Smaug:

“Un drago enorme color oro rosso lì giaceva pro­fondamente addormentato… Intorno a lui, da ogni parte sul pavimento invisibile, giacevano mucchi innumerevoli di cose preziose, oro lavorato e non lavorato, gemme e gioielli, e ar­gento macchiato di rosso nella luce vermiglia… Lo hobbit poteva così vederne la parte inferiore del corpo, e il lungo, pallido ventre incrostato di gemme e di frammenti d’oro per il suo lungo giacere su quel letto sontuoso.”

Se sei alla ricerca di oro, non ti consiglio di dirigerti a piedi nella tana di un drago sputafuoco.

Ma quello che posso consigliarti è l’accumulo di oro con mezzi meno pericolosi.

“Ancora con questo oro?!? Dopo gli ultimi spaventosi ribassi? Ma lo volete capire o no che non vale più niente ormai?”

Il nostro drago, spaventoso più di qualsiasi ribasso, ma saggio più di qualsiasi speculatore, non sta avendo paura di accumulare. Più il prezzo si abbassa e più l’oro gli fa gola.

Diamo un’altra occhiata al seguente grafico che ci parla dell’acquisto di oro da parte della Cina. E’ semplicemente sorprendente. Il governo cinese e la gente sta comprando oro a tonnellate. Guardate  nella tabella le importazioni cinesi di oro da Hong Kong, che mostra un forte, costante accumulo negli ultimi due anni.
Due anni di ribassi.

 

In numeri specifici, dal settembre 2011 la Cina ha importato 2.116 tonnellate di oro. Cioè? In poco più di due anni, la Cina ha importato quasi l’equivalente delle intere riserve auree della Francia (2.435 tonnellate) o dell’Italia (2.451 tonnellate).

Secondo il World Gold Council, circa un terzo delle importazioni di oro della Cina sono dovute a singoli acquirenti cinesi che desiderano possedere oro “personale”, come lingotti e/o gioielli. Cioè, gli acquirenti sono persone che non vogliono legare la loro ricchezza allo yuan cinese – la moneta nazionale. C’è anche una modesta quantità di oro importato per uso industriale in elettronica e altro.

Gran parte del resto d’oro che arriva in Cina – ben oltre la metà – è, a quanto pare, destinata alla banca centrale cinese. Questo oro è destinato a eseguire il backup della politica monetaria del governo.

Come Smaug il drago, i cinesi sanno bene quello che fanno. Qui in Occidente, invece, i giocatori del sistema monetario e molti esperti dei media tradizionali sdegnano l’oro. La saggezza convenzionale è di vendere oro.

Qui la saggezza convenzionale diventa pessimista quando i prezzi nominali dell’oro scendono. Naturalmente, per ogni venditore c’è un acquirente, e proprio ora i cinesi stanno comprando ogni oncia venduta.

Non è inverosimile credere che, nonostante le dure parole di “esperti” occidentali contro l’oro, la Banca popolare della Cina stia perseguendo bene il suo obiettivo a lungo termine di creare una moneta nazionale supportata dall’oro. Nel frattempo, la Cina sta facendo accordi commerciali con una serie di nazioni che contrattano con lei utilizzando le proprie monete nazionali e il renminbi cinese (la valuta utilizzata nel commercio internazionale). Questo taglia fuori il dollaro USA dal giro.

Tutto ciò solleva questioni profondi su cui meditare.

Perché i cinesi e il suo governo sono così desiderosi di acquistare e importare oro?

 

Che cosa sanno?

 

Perché il governo cinese fa tanti accordi commerciali bilaterali?

 

Perché i cinesi non vogliono usare il dollaro?

 

Qual è la strategia che stanno attuando?

 

Incredibile! Ma che sprovveduti questi cinesi! Non sanno che il metallo giallo è solo una cosiddetta “barbara reliquia” agli occhi di molti economisti occidentali e guru politici? I cinesi stanno forse cercando di far tornare indietro il mondo ai giorni del medioevo?

Il 2013 è stato un anno strano per l’oro. Nonostante ciò, la Cina è nel bel mezzo del più infuocato mercato di accumulo di oro fisico, con acquisti e importazioni globali. Ma questo non lo capiresti mai dalla sola osservazione del prezzo dell’oro.

In conclusione, che cosa ci dicono i fatti? Nel decadente mondo occidentale, i grandi detentori stanno vendendo. Nel sempre più prospero Oriente, moltitudini di cinesi stanno comprando. Ognuno tragga le sue conclusioni.

 

Quello che sembra evidente è che, prima o poi, la ruota girerà per l’oro. E quando ciò accadrà, i mercati occidentali affronteranno un deficit di approvvigionamento diverso da qualsiasi cosa abbiamo mai visto. Quando quel deficit colpirà, vedremo i prezzi dell’oro schizzare verso l’alto.

 

Ma ricorda…

Mai comprare oro per un profitto.

L’oro è una misura della ricchezza.

Conta i tuoi possedimenti in oro solo in termini di numero di once, non in termini di valore corrente in dollari.

 

Non dai il prezzo alla casa in cui vivi ogni giorno o ogni settimana che passa, vero? Allo stesso modo, non dovresti dare un prezzo ai tuoi averi in oro ogni giorno che passa.

L’oro è un bene ricchezza senza tempo, un bene che avrà un valore con il passare del tempo.

Nell’investimento, nulla è permanente eccetto l’oro.

Quindi, ricorda, non comprare oro con l’idea di realizzare un profitto.

Compra oro perché è la ricchezza pura.

E potrebbe essere l’ultima forma di ricchezza a rimanere in piedi.

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Staff DeshGold

.

5 COMMENTI

  1. Ciao Daniel fino a quando avremo una classe di professori di economia come in Italia che di economia ne capiscono meno di niente non porterai a certi raggionamenti i giovani di oggi , dove trovano più intlligente acquistare un cellulare di nuova generazione , poi si lamentano che nessuno li aiuta. Scusa lo sfogo buona giornata.

    • Ciao Antonio, quello che si può fare è solo fornire delle risposte e dei punti di vista diversi a chi si pone delle domande e cerca delle risposte. Agli altri, purtroppo, non puoi apportare alcun beneficio fintanto che, anche loro, non si porranno domande e cercheranno risposte. Non si può cambiare chi non vuole essere cambiato.

  2. Ciao Antonio, grazie per il tuo commento.

    Se anche riuscissimo con i nostri studi ad essere d’aiuto ad una sola persona, questo sarebbe già un grande risultato.

    Felice di poterti essere utile, ti auguro una splendida giornata

  3. Sono pienamente in accordo con quanto scritto nell’articolo, l’oro di per se non deve essere visto rspetto al suo valore giornaliero in euro o dollari, ma semplicemente con un’impostazione mentale di lunga durata tenendo bene a mente che le monete sono pezzi di carta l’oro e oro e non potrà mai perdere il suo valore intrinseco.

    Alberto Steriti

  4. Io non ne capisco molto di finanza ma so che quando un metallo come l’oro va in ribasso bisognerebbe acquistare. Vorrei anche farlo ma la storia ci insegna che quando il governo si rende conto della sua idiozia e arriva il momento di tirare le somme tutto ciò che ha perso lo ruba al popolo.
    Dunque se si acquista oro per tenerlo in cassaforte lo stato, in momenti di crisi, se lo prende. Se lo si tiene a casa se lo prendono i topi d’appartamento; Come si fa ad acquistare oro avendo la certezza che nessuno te lo rubi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Barometro Oro: 23.Nov.2013

Resistenze e Supporti: Prima resistenza posta a $1.250,00 seconda a $1.261,00 e terza a $1.278,00; primo supporto posto a $1.234,00, secondo...

Chiudi