Dollaro americano e Yuan cinese comanderanno il mondo insieme?

dollaro americano e yuan cinese

Dollaro americano e Yuan cinese potrebbero ritrovarsi, in una fase di transizione,
a comandare insieme il mondo.

Del resto non sarebbe la prima volta che 2 valute si dividerebbero un tale scettro.

Nel periodo storico compreso tra il 1919 e il 1939 il mondo aveva due principali valute di riserva globali (la Sterlina britannica e il Dollaro americano).

Nel 1921 la Sterlina britannica lasciò il posto al Dollaro americano come valuta di riserva mondiale.

Il Regno Unito uscì logorato dalla Prima Guerra Mondiale.

Il territorio degli Stati Uniti, invece, non ne era stato toccato e gli Usa uscirono dal primo conflitto globale come grande nazione creditrice mondiale.

Dopo la prima guerra mondiale gli Usa hanno incrementato le riserve auree a scapito dell’Inghilterra (che era costretta a saldare le importazioni di prodotti agricoli dagli Usa tramite oro fisico).

L’oro, quindi,  fluiva dall’Inghilterra agli Usa.

Il colpo finale alla Sterlina Britannica avvenne nel 1929, subito dopo la Grande Depressione.

Per affrontare i riflessi della crisi, la Gran Bretagna fu costretta a slegare la Sterlina dal Gold Standard.

Il Dollaro americano, sebbene messo a dura prova dalla Grande Depressione economica, comincio’ a essere utilizzato in modo massiccio nelle transazioni commerciali mondiali, ponendo le premesse per divenire la valuta unica di riserva globale.

Dunque fino al 1939 le valute di riserva globali erano Dollaro americano e Sterlina britannica (sebbene quest’ultima fosse fortemente indebolita). Dal 1939 la Gran Bretagna sospese ogni tipo di pagamento in oro fisico per far fronte alle importazioni (a causa della Seconda Guerra Mondiale).

Il “duopolio” con il Dollaro termino’ e il biglietto verde si consolido’ come unica valuta di riserva mondiale.

Torniamo ai nostri giorni.

A dicembre di quest’anno il FMI, integrera’ (molto probabilmente) lo Yuan Cinese all’interno del paniere di valute internazionali,
denominato Diritti Speciali di Prelievo – DPS.

E’ un fatto storico.

Per quale motivo?

Perche’ da Dicembre 2015 iniziera’ la prima fase della transizione verso un nuovo sistema valutario globale.

Durante questa prima fase la supremazia del Dollaro americano declinante dovra’ fare i conti con la valuta della potenza economica globale emergente: lo Yuan della Cina.

Questa prima fase del mutamento del sistema monetario globale sara’ caratterizzato dal duopolio tra Yuan e Dollaro americano, proprio come era gia’ successo in passato tra Sterlina britannica e Dollaro statunitense.

Sono perfettamente d’accordo con la nostra LadyGold, quando scrive che la Cina ambisce a fare dello Yuan una valuta convertibile in oro fisico.

Credo che questa sara’ la seconda fase del passaggio al nuovo sistema valutario.
La prima fase invece, vedra’ un “condominio” tra Dollaro americano e Yuan cinese (per la supremazia globale, economica, monetaria e militare).

La Cina non possiede ancora un mercato obbligazionario e azionario abbastanza ampio, trasparente e vasto, in grado di fare convergere sullo Yuan i flussi di capitali globali in uscita dall’area del Dollaro.

Fondi sovrani, fondi d’investimento e Banche centrali, sono i piu’ grandi detentori di dollari americani.

La diversificazione verso lo Yuan da parte di questi grandi attori internazionali e’ gia’ iniziata, ma l’internazionalizzazione dello Yuan e’ solo agli inizi. L’integrazione dello Yuan all’interno dei DPS ne accelerera’ il percorso.

Questo e’ un segnale estremamente importante per la Cina e per la sua valuta perche’ il mondo intero riconosce al paese del dragone un posto di primo piano sulla scena economica e finanziaria mondiale.

Dal 1939 al 1957-1958 le riserve auree statunitensi aumentarono da 8.500 tonnellate a circa 24.000.

La Cina accumula da decenni immense riserve auree (esattamente come fecero gli Usa in quel medesimo lasso di tempo) e secondo un dispaccio di Wikileaks, ha sfiduciato il Dollaro Americano dal 1976!

Non so a te, ma a me tutto questo suggerisce qualcosa…

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Sono appassionato di mercati finanziari e di analisi intermarket. Amo integrare queste materie con lo studio della strategia geopolitica. Seguimi anche sul mio blog personale: newenergyhorizons.com

7 COMMENTI

  1. Ora parliamo di EUR/USD, domani parleremo di EUR/CHY

    • Marco cosa centra questo commento in questo articolo?
      Non capisco.

      • Si, mi spiego meglio, o almeno ci provo.

        Ora si discute molto sul rapporto tra euro e dollaro americano, siccome per ora il riferimento per stimare il valore di molti beni rimane ancora quello.

        E’ probabile appunto che tal ruolo passerà al Renminbi.

        Se il ragionamento è troppo fuori tema chiedo venia, comunque penso termini qua quindi non dovremmo dilungarci molto oltre.

  2. Da Gennaio di quest’anno siamo in euro a -10,17%……io ho cominciato a pregare……

    • A parte il fatto che da Gennaio l’oro in Euro guadagna il +8,5% (Massimo ma che grafici guardi?!?), in ogni caso perchè sprecare tempo a pregare quando con una mail puoi subito alleviarti da questo dolore?

      Scrivici ad assistenza@deshgold.com con una buona offerta per il tuo oro e troveremo subito degli acquirenti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui puo\' commentare solo chi e\' bravo in matematica :) Completa l\'operazione.

 

Compila il modulo qui sotto per accedere al Videoseminario gratuito

Capisco che posso decidere di non ricevere più le tue email
in qualsiasi momento e inviandoti una semplice email.
Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
previsioni-Euro-Dollaro
Previsioni Euro Dollaro: come conoscere il futuro del cambio

Scopri come fare previsioni Euro Dollaro giocando con la statistica a tuo favore. Ecco come conoscere il futuro del cambio.

Chiudi