I depositi di metalli preziosi hanno tutti lo stesso grado di sicurezza?

Vi proponiamo e traduciamo un articolo apparso su GoldSilver a firma di Mike Maloney inerente i differenti gradi di sicurezza dei servizi di deposito metalli preziosi.

Di recente la Barclay’s ha annunciato che gia’ da molto tempo prima del varo del terzo allentamento monetario da parte della Fed (il QE3 di settembre), la domanda di oro e argento fisico da parte dei loro clienti era in aumento e che pertanto hanno preso la decisione di aprire un servizio-deposito di metalli preziosi a Londra. 

Mi sono chiesto: E’ cosa saggia depositare i propri metalli preziosi all’interno di un’istituzione facente parte dell’attuale sistema finanziario?


L’annuncio di Barclay’s riflette effettivamente l’incremento esponenziale di richiesta di metalli preziosi fisici. Barclays afferma che il nuovo caveaux accogliera’ le richieste di acquisto e deposito che ricevera’ da parte di investitori istituzionali, banche commerciali, risparmiatori privati e fondi sovrani. 

Mike Bagguley, Capo Ufficio per le Materie Prime presso Barclay’s, ha affermanto che il varo del caveaux rappresenta una pietra miliare per la loro banca in relazione all’espansione dell’Istituto nei mercati delle materie prime. Bagguley ha detto che intendono rafforzare la loro presenza in questi mercati, soprattutto in quello dei lingotti d’oro.

Come sappiamo bene, la Barclay’s e’ al centro dello scandalo internazionale inerente la manipolazione del tasso interbancario LIBOR.

Non solo la Barclay’s e’ implicata in questo scandalo ma anche altri istituti “troppo grandi per fallire” (too-big-too-fail). Tramite la fraudolenta manipolazione di questo tasso hanno fatto in modo che famiglie di mutuatari, aziende e Stati, contraessero prestiti a tassi gonfiati rispetto a quanto avrebbero dovuto pagare. 

Ma non e’ l’unico scandalo grave che coinvolge questi grandi istituti. Nel marzo 2011 la UBS e’ stata citata in giudizio in quanto avrebbe ricaricato ad alcuni clienti spese per commissioni di stoccaggio e vendita di alcuni lotti d’argento comperati e venduti in nome e per conto dei clienti stessi ma che in realta’ non erano mai stati ne’ acquistati ne’ venduti!

Nel 2007 Morgan Stanley e’ stata sanzionata per un importo di $4,4 milioni a causa di una class-action promossa da alcuni suoi ex-clienti in quanto avrebbe dichiarato di avere alienato metalli preziosi in nome e per conto dei clienti addebitando spese di stoccaggio e vendita; in realta’ le indagini hanno appurato che Morgan Stanley non aveva mai comperato quei metalli preziosi e che pertanto non li aveva mai venduti ne’ depositati presso alcun caveaux.

A parte il nuovo caveaux di Barclay’s, altri istituti finanziari come HBS e JP Morgan possiedono depositi a Londra, citta’ che e’ al centro del commercio d’oro a livello mondiale.

Il deposito della Barclays e’ stato progettato e costruito dalla Brink, ed e’ protetto da un apposito sistema di sicurezza. La Barclays acquista oro e argento in nome e per conto dei clienti e li deposita presso il suo deposito.

Come da anni sostengo: se non sei in grado di prendere possesso dei tuoi metalli preziosi, non li possiedi.

E’ fondamentale che quando acquistate metalli preziosi possiate ritirarli in qualsiasi momento, altrimenti non li possedete realmente. 

Quando valutate di depositare i vostri  metalli preziosi dovete considerare due punti fondamentali: 

  • la banca o la compagnia che deterra’ in deposito i miei metalli avra’ anche la facolta’ di venderli o prestarli in leasing? 
  • la banca o l’istituto e’ direttamente connesso con il sistema finanziario? 

 

Istituzioni finanziarie come Barclay’s hanno la facolta’ di vendere o prestare metalli preziosi dei loro clienti, anche in leasing. Offrono anche dei depositi di stoccaggio (caveaux) e sono parte integrante dell’attuale sistema finanziario. 

Essi confidano  che i clienti non richiedano improvvisamente la restituzione fisica dei propri preziosiLe istituzioni finanziarie che hanno facolta’ di istituire i caveaux sono in serio conflitto d’interessi. 


Vi pare cosa strana?

Assolutamente no. Secondo le leggi britanniche (U.K. Laws) la Barclays puo’ legalmente impegnare l’oro e l’argento di proprieta’ dei clienti, vendendoli o prestandoli a un’altra istituzione finanziaria in cambio di denaro fresco. Questa banca puo’ a sua volta vendere l’oro ricevuto, a terze parti, in cambio di contante.

Un vantaggio nel depositare i metalli preziosi al di fuori del sistema finanziario e’ che nel caso di un collasso del sistema monetario, di frodi o di insolvenze bancarie, voi avete sempre, in ogni momento della giornata, ventiquattro ore su ventiquattro, festivita’ e domeniche incluse, la possibilita’ di ritirare i vostri metalli preziosi.


Per darti un’idea di come funziona il sistema finanziario:

il Fondo Monetario Internazionale riferisce che ogni singolo asset detenuto da una banca (poniamo oro e argento) e’ impegnato come attivita’ collaterale almeno in tre o quattro passaggi: ovvero le banche lo prestano o vendono a una prima controparte ottenedo denaro; la seconda lo presta o vende  a un’altra controparte a titolo di collaterale ottenendo denaro; la terza lo presta o vende  alla quarta e cosi’ via.

Quell’oro e argento che sulla carta dovrebbero essere in vostro possesso (ma che le leggi ne permetto la permuta) passa di istituzione in istituzione  confidando nel fatto che i possessori non richiedano contemporaneamente la restituzione fisica dei loro preziosi altrimenti crollerebbe tutto il castello di carta. 


Concludendo:
non tutti i depositi di metalli preziosi hanno lo stesso grado di sicurezza. Se depositate oro e argento presso una societa’ privata che ha come oggetto aziendale la protezione e la custodia dei vostri metalli, allora siete al sicuro. Se li acquistate e li depositate presso il sistema finanziario fate attenzione perche’ le leggi di quel paese possono prevedere che l’istituzione abbia la facolta’ di permutare i vostri preziosi senza che voi lo sappiate. 

Depositate i vostri preziosi dove sarete in grado di ritirarli in caso di vostra emergenza o di emergenza nazionale o finanziaria. Non fidatevi di chi (per legge) e’ in conflitto d’interesse. Ne va dei risparmi della vostra famiglia e di una vita.

Approfondimento

Leggi: COME CONSERVARE ORO FISICO 

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Riccardo Gaiolini

Appassionato di mercati finanziari e di analisi tecnica intermarket, integro queste materie con lo studio della strategia geopolitica, estendendone i concetti in un’unica materia interdisciplinare.

6 COMMENTI

  1. Ciao Gennaro….motlo interessanti le tue riflessioni in questo articolo……grazie mille per i suggerimenti !

    Ora mi sorge spontanea la curisotià di avere i riferimenti in dettaglio delle Società private e serie che si occupano specificamente (e fuori dal sistema finanziario) come oggetto sociale del deposito e la custodia dei metalli preziosi….

    Puoi forrnirli o indicarmi dove posso reperirli ?

    Grazie mille e Buona Serata !

    Alberto

  2. Ciao Alberto,
    puoi rivolgerti a un qualsiasi istituto di vigilanza privata. Oltre ai servizi classici di teleallarme con pronto intervento, vigilanza fissa, telesoccorso, questi istituti offrono servizi altamente qualificati di custodia valori, custodia denaro, custodia monete oro e argento, custodia lingotti, custodia opere d’arte ecc.

    Operano 24 ore su 24; i loro caveaux sono sotto osservazione di videocamere esterne e protetti da guardie giurate. A mio avviso svolgono un ottimo servizio e puoi prelevare le tue monete o valori in qualsivoglia momento dell’anno, giorni festivi compresi.

  3. Alberto tieni anche presente che l’articolo e’ stato scritto da Mike Maloney e che quindi si rifersice agli Usa. Credo che tra le societa’ a cui faceva riferimento Maloney vi sia la Brinks su tutte.

    • Scusami la domanda banale: ma allora comprare oro conviene o no? Inoltre da qualche parte ho letto che once di lingottini perdono il valore del 2% o del 4%.
      Grazie.

      • Conviene rispetto a cosa?

        Inoltre Manuela, hai messo sul piatto della bilancia anche tutti i lati positivi dell’Investire in Oro oggi? Le potenzialita’ di apprezzamento da oggi ai prossimi 3 anni sono drasticamente superiori ad un misero 2-4%.

  4. E se al privato gli gira il culo e te lo fotte? Parole crude, come la realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Barometro Oro: 27.Ott.2012

Questa settimana il prezzo dell'oro ha testato quota $1.700,00. Il metallo giallo ha risentito della generale debolezza dei mercati azionari,...

Chiudi