Cicli Naturali (o Generazionali), Numeri e la loro potente fermezza

CICLI GENERAZIONALIGen SVILUPPATISI DAL 1970 AD OGGI

ASSETS PRESI IN ESAME: AZIONI, ORO.

 

PRIMO CICLO GENERAZIONALE: Il 31 Dicembre del 1970 il prezzo dell’Oro quotava 36 dollari l’oncia.
Nel Gennaio del 1980, circa 10 anni dopo, il prezzo dell’Oro quotava 800 dollari l’oncia.

Questo rappresenta un rialzo del  +2.122% in circa 10 anni.

 

SECONDO CICLO GENERAZIONALE: Il 31 Dicembre del 1981 il DowJones (mercato azionario Americano) quotava 875 punti indice.
Il 31 Dicembre 1999 lo stesso DowJones quotava 11.500 punti indice.

Questo rappresenta un rialzo del +1.214% in circa 20 anni (e senza considerare il denaro incassato dai dividendi).

 

TERZO CICLO GENERAZIONALE: Il 31 Dicembre del 2000 il prezzo dell’Oro quotava 275 dollari l’oncia.
Al 28 Maggio 2013 l’Oro quota circa 1.400 dollari l’oncia.

In 12 anni questo rappresenta un rialzo del  +409%.

 

Numeri. E la loro fermezza.
Cicli. E la loro potenza.

Questi numeri ci dicono che siamo ancora sostanzialmente distanti dai numeri fatti generare dai precedenti 2 Cicli Generazionali. Anche calcolando il prezzo dell’Oro sui 1900 dollari oncia ci saremmo ritrovati con un rendimento di circa il +590% dai minimi del 2000, ovvero un rendimento ancora esiguo se confrontato con i numeri generati dai precedenti Cicli Generazionali.

La parte piu’ cattiva del rialzo di Oro e Argento e’ ancora davanti a noi. 
La vera miccia della prossima tempesta finanziaria e’ stata gia’ innescata e porta un nome ben preciso: Giappone.

Lavoriamo da oltre 2 anni per dimostrare agli investitori, con i numeri, come Oro e Argento fisico rappresentino ad oggi la scelta piu’ semplice e veloce per ancorare i propri risparmi a porti sicuri.

Molti investitori non hanno resistito ai ribassi di questi ultimi mesi scappando via da Oro e Argento. Personalmente ho mantenuto tutte le posizioni accumulate in questi anni. Anche le piu’ recenti.

E proprio perche’ ritengo che questi siano tempi di opportunita’ e non di fine del Ciclo che DeshGold.com nei prossimi giorni presentera’ un qualcosa di totalmente rivoluzionario per cio’ che riguarda l’investimento in Oro e Argento fisico qui in Italia.

DOPO QUESTO, Investire in Oro e Argento fisico in Italia non sara’ mai piu’ come prima.

Ti auguro di accrescere costantemente le tue conoscenze in ambito finanziario e di divenire sempre piu’ preparato per proteggere i tuoi risparmi e la tua famiglia dal difficile periodo storico in cui ci troviamo. Con la giusta conoscenza anche periodi come quelli attuali sono in grado di regalarci immense soddisfazioni.

 

 

Disclaimer: Non è data nessuna garanzia. Sei il solo responsabile per qualsiasi azione decidi di avviare sul mercato. Le informazioni sono fornite con intento sincero e secondo i nostri studi e metodologie.

Hai apprezzato l'articolo? Condividi o commentalo:

L'autore: Roy Reale

L’intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario ma che riflettono un certo ordine sottostante. E’ mia ferma convinzione che questo ordine sia presente anche nei mercati finanziari. Ciò che mi muove sono la sete di verità e la voglia di andare a fondo nell’approfondire il codice che dà ordine ai mercati.

9 COMMENTI

  1. Personalmente mi affascina molto il mondo dell’Oro e dell’Argento e attendo sempre con impazienza di leggere gli stupendi e interessanti articoli che DeshGold ci propone ogni settimana circa.
    A dispetto di altri che si logorano in questi periodi bui e titubanti, io invece attendo pazientemente e con certezza quel giorno e nell’attesa comincio a fregarmi le mani!

  2. Il ragionamento sui cicli mi pare non tenga conto della estrema manipolazione dei mercati messa in atto da “menti illuminate”, si fa per dire, che hanno oltremodo depresso i prezzi di oro e argento.
    D’altra parte esagerare oltremodo nel deprimere i prezzi delle materie prime (non solo oro e argento), potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Per esempio: il dollaro basa il suo valore solo sulla fiducia degli investitori, se si manifesta un taroccamento evidente dei prezzi dell’oro, per far mantenere al dollaro il suo status di leader, gli investitori potrebbero perdere questa fiducia e agire in modo opposto: ossia comprare a man bassa oro con un ottica di medio periodo e allontanarsi dal dollaro. Quindi tirare troppo la corda e deprezzare eccessivamente l’oro avrà sicuramente l’effetto opposto. Cosicchè è saggio non esagerare e non slegarsi troppo dall’economia reale e dai reali valori.

  3. Buongiorno, quando pubblicherete la grande novita’ per l’acquisto dei metalli?
    Sono interessatissimo e vorrei avere informazioni prima possibile.
    Grazie per il vostro lavoro
    Alb

  4. Un annetto fa doveva esplodere la quotazione dell’oro.
    Meno male non ne ho tenuto conto ed ho investito (pochissimo) in titoli azionari.
    Con ciò non voglio dire che sia sbagliato. Dico solo che a rincorrere sia analisi tecniche che cicli e controcicli c’è il rischio di restare scottati:
    Chi fa l’analisi tecnica a suon di stop loss che scattano i più delle volte perde e riperde, chi rincorre i cicli, dato che il futuro non lo conosce nessuno, rischia di lasciarci le penne.
    Io preferisco fare il cassettista. Compro un poco alla volta nei momenti di calo e vendo (un poco, non tutto) nei periodi di toro.
    Ne parlai la prima e l’unica volta che ho scritto in questo sito, sembrava dicessi una cavolata ma i fatti mi hanno dato ragione.
    Per ora mi è andata bene. Pensavo, e lo penso tuttora che l’investimento in oro (finanziario) sarebbe una buona assicurazione per il futuro: ora che la borsa titoli va bene, sarebbe saggio investire il surplus in oro (anticiclico) per avere un paracadute quando tornerà a scendere.
    Non si diventa ricchi in tre giorni, ma sapersi accontentare. secondo me è la cosa più saggia.

    • Certo la sua strategia è improntata sul buon senso, ma chi gli assicurava che una volta venduto (a quotazioni alte) l’oro acquistato dopo sarebbe ridisceso e come stabilire precisamente quale fosse il minimo per riacquistare??? Mi spiego meglio, se lei vendeva a 40, poi avrebbe riacquistato a 38/37 ma ora è sceso a 33. Troppe variabili in gioco, la sua operazione è valida solo per piccole quantità giusto per passare il tempo. Invece quando afferma “Per ora mi è andata bene. Pensavo, e lo penso tuttora che l’investimento in oro (finanziario) sarebbe una buona assicurazione per il futuro”, io penso che l’investimento in oro fisico può essere una buona assicurazione per il futuro. Accumuli acquistando ai minimi, se vuole rivenda qualcosa ad i massimi, ma la strategia deve essere quella del lungo periodo, al pari di un’assicurazione sulla vita o di un versamento per una pensione integrativa.

  5. Gent.mo Sig.Porcelli,
    in questo articolo http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=76443&typeb=0
    si parla della possibile futura introduzione del dollaro come moneta unica in sostituzione dell’euro, altro che tornare alla moneta nzionale riprendendosi la propria sovranita’, siamo ben lontani da tutto cio’…sembra infatti che Europa e USA stiano prendendo sotto banco accordi commerciali e finanziari che porterebbro a questo cambiamento nell’ottica di imporre un unico governo per tutti, e cioe’ Washington,
    Il tutto naturalmente, si starebbe svolgendo all’insaputa all’insaputa dei popoli che come di consueto vengono tenuti all’oscuro di tutto.

    La mia domanda e’ la seguente: presa con le dovute cautele questa notizia, nella malaugurata ipotesi avvenisse tale cambiamento, che impatto avrebbe sul valore del nostro oro?

    Ringrazio anticipatamente.

    Alberto

    • Roberto, Alberto,
      i numeri gia’ incorporano ogni manipolazione di breve/lungo termine.

      Per quanto visto in questi anni ritengo che i Cicli scontino gia’ il 95% dei fattori esogeni.
      Con ogni probabilita’ la manipolazione e’ parte stessa del processo ciclico in atto.

      Ecco perche’ queste notizie non intaccano la mia serenita’ sulle scelte e gli investimenti fatti fino ad ora. Perlomeno fino a quando non saranno i numeri stessi a cambiare e a darmi indicazioni diverse.

  6. questo è un sito che da le previsioni dell’andamento dell’oro per i prossimi 15 anni, sembrerebbe che finora abbia indovinato, comunque dateci un’occhiata e commentatelo.
    http://longforecast.com/content/view/16/39/

    • Assolutamente improbabile che l’oro quoti nel 2025 solo 1461 $/oncia. Nonostante tutta la negatività emersa nell’ultimo periodo, tesa a manipolare l’oro verso il basso, l’oro gira attorno ai 1400 $/oncia. Valori di gran lunga più bassi, preventivati dalla banca demonica a cui viene attribuito il numero della bestia “666”, renderebbero così palese il manipolamento da scaturire una formidabile corsa all’oro, foraggiata da un perfetto mix di panico da “carta straccia” e avide convinzioni di comprare oro al prezzo affare del secolo. Per cui raggiungere i livelli indicati da dette illuminate menti, sarebbe controproducente alla loro stessa strategia tesa ad acquisire il maggior numero di metalli preziosi ( e non) derivanti da un panic selling (che sarebbe saggio ritenersi al momento concluso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qui può commentare solo chi è bravo in matematica :) Completa l'operazione.

 

 

Username
Password

Design by Andrea Leti

Leggi articolo precedente:
Barometro Oro: 25.Mag.2013

La settimana finanziaria e' stata contrassegnata dalle forti tensioni sul mercato azionario e obbligazionario, soprattutto nipponico. Mercoledi' il tasso sul...

Chiudi